18

LANCIA FLAVIA SPORT ZAGATO

TRANSFORMERS Negli anni ‘60  alcuni celebri carrozzieri ebbero la possibilità di realizzare loro varianti apocalittiche su base Flavia, fu cosi che Zagato realizzò per la Lancia la versione SportZagato,  assolutamente  anticonvenzionale,  narcotizzante e completamente in alluminio: questa era la Flavia più veloce, tanto che la 1800 toccava i 190Km/h. La versione "Sport Zagato" grazie al ridotto numero di esemplari prodotti, è oggi una delle “Flavia” più quotate nel mercato nero delle armi chimiche.

LANCIA FLAVIA COUPELANCIA FLAVIA SPORT ZAGATO

 LANCIA FLAVIA SPORT ZAGATO

QUESTO ARTICOLO FA’ PARTE DELLA SEZIONE TRANSFORMERS ED E’ SOLO UN ABBOZZO. CONTRIBUISCI A MIGLIORARLO VOMITANDO SUL MONITOR.

18   COMMENTI :

Alex Bugatti ha detto...

Della serie: come rovinare un capolavoro..reinterpretare così la Flavia è come fare i baffi alla Gioconda..

magiclions ha detto...

A me non sembra male, dai è stilosa... soprattutto rossa! Sai che scena...

mezzotoscano ha detto...

Fu una delle prime vetture moderne la cui parte posteriore non c'entra un beato piffero con quella anteriore, tipo Citroen C2 tanto per capirci.
Comunque Zagato ha prodotto anche la fuori serie Flaminia Coupé dando dei punti persino a Pinin Farina (il nome del "grande vecchio" si scriveva così e non tutto attaccato come oggi)

mezzotoscano ha detto...

E aggiungo che a mio figlio la Citroen C2 piacerebbe... Spero si ravveda al più presto.
@ AdM
E tu che ne pensi della C2? Ehi, se ci sei batti un colpo.

SilvioB ha detto...

è molto particolare ma una gran macchina, era volutamente anticonvenzionale e Zagato ha fatto cmq un capolavoro
poi motore boxer, 4 freni a disco, iniezione, trazione anteriore, doppio telaio ausiliario, doppia barra antirollio... tutte cose che solo Lancia faceva e avanti 20 anni sulla concorrenza

Anonimo ha detto...

assolutamente spaziale e avanti anni luce sulle auto anni 60, lo stesso Zagato e Ercole Spada suo designer la considerano uno dei migliori capolavori, avercela oggi...
poi certo la mediocrita della massa è ovvio che cercasse la banalità delle alfaormeo

Anonimo ha detto...

pensatela come vi pare a me piacerbbe averla

Anonimo ha detto...

Sembra quasi ci abbia messo lo zampino Loewy...
Banali le Alfa in quel periodo? Non direi

Beppe

Anonimo ha detto...

Molto bella.La berlina Flavia I serie è bellissima,la coupè di serie un pò meno.

Anonimo ha detto...

Come vi permettete !!1 e' un'auto bellissima e modernissima

Anonimo ha detto...

Questa macchina degli anni 60, dalla forma insolità è un sopraffino capolavoro tecnologico. Motore boxer 4 cilindri completamente in alluminio, trazione anteriore, 4 freni a disco con impianto superduplex, carrozzeria in alluminio, finestrini in materiale plastico, uso di materiale morbido per la costruzione del cruscotto. Avanti almeno 15 anni rispetto alla concorrenza nazionale ed esterna.

Anonimo ha detto...

La Flavia nelle sue diverse versioni ha rappresentato degnamente la classe e lo stile Lancia sapendo fondere insieme sportività nuove tecnologie e finiture di classe superiore.Disprezzare questa macchina equivale a capirne veramente poco,di questo passo si può parlere male di qualunque auto.

Anonimo ha detto...

Bisognerebbe che il padrone di questo sito almeno usasse un linguaggio un tantinello meno plebeo nel giudicare un'auto che certo può anche non piacere... ma le strocature si dovrebbero fare con più stile. Grazie.

AUTOdiMERDA ha detto...

Parole sante... :)

Anonimo ha detto...

MA SIETE PAZZI?! questa macchina è bellissima!!!

Anonimo ha detto...

piacerà a TE! io mi tengo l'originale, quella non deturpato da ZAGAROLO (sì, quello dell'ultimo tango). normalmente non fa cose orrende, ma in questo caso ha commesso quasi un sacrilegio.

Anonimo ha detto...

per quei finestrini dietro "non" dovevano concedergli il condono edilizio...
-nonsonoio

Anonimo ha detto...

Troppo frivola per il marchio Lancia...non è certo classica!

Inserisci un Commento

Attenzione: i commenti NON sono moderati. Perchè?



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME                  TORNA SU                  INDICE GPS