18

CROSLEY

CROSLEY-CAR

U.S.APowel Crosley Jr. fu un inventore, imprenditore e soprattutto comico americano che dopo essersi cimentato nella produzione di televisori, frigoriferi, radio e stimolatori per la crescita dei capelli e in ambito sportivo come  proprietario della squadra di baseball dei  Cincinnati Reds nella Major League, a cui fu dedicato anche lo stadio (il Crosley Field di Cincinnati, Ohio), decise insieme al fratello Lewis I fratelli  Crosley realizzarono di tutto: apparecchi radio e autoradio, una propria stazione radiofonica, le prime soap opera e giornaliradio, stimolatori per la crescita dei capelli, frigoriferi a cherosene (senza elettricità), gli scaffali nel frigorifero (brevetto), areoplani, yacht di lusso, armi durante la guerra. L'unico settore in cui fallirono fu quello automobilistico.di entrare nel settore automobilistico presentandosi al grande pubblico con una storica battuta: “Ogni americano deve permettersi una macchina nuova. Un’auto, veramente bella”.

Dolcetto o scherzetto?

E infatti la Crosley Motors diventerà col tempo uno dei più grandi agglomerati di cessi su quattro ruote mai visti prima, lasciando di fatto una traccia indelebile in tutta la  storia automobilistica mondiale.
Di tutti i modelli prodotti, dal 1939 al 1952, non se ne salvò uno: dalla carrozza di Cenerentola alla scarpa di Gulliver, dal pappagallo per urine alla capoccia di SnPROTOTIPO CROSLEYoopy. Un’invidiabile  collezione di catorci iniziata nel 1937 con un prototipo che lasciava già presagire le sorti nefaste che avrebbero accompagnato l’azienda. La sera di Halloween del 1939 venne presentata la prima vettura della Crosley Motors all’Indianapolis Speedway e fu accolta dalla stampa con la  domanda di rito: “Dolcetto o scherzetto?”. La sagoma era quella di una zucca convertibile due posti del peso di 450 Kg, poi reclamizzata nelle strade con dei megafoni  da alcuni bambini mascherati  ad un prezzo di partenza di $250 con gli eco-incentivi.. incentivi.. incentivi.. (c’era troppo eco). Spinta a mano o in casi eccezionali dal due cilindri 580 cc. WaukeshaWaukesha Engines  è stata fondata a Waukesha, Wisconsin nel 1906, attualmente è un produttore di motori alternativi di grandi dimensioni, anche se originariamente costruiva motori più piccoli anche per l'uso automobilistico. CROSLEY 1Araffreddato ad aria, la prima Crosley (serie 1A) non  ebbe stranamente il successo sperato. Dal 1941 il team si diede alla pazza gioia sfornando un primo gigante involucro di merda in cui galleggiavano squisitamente tutte le nuove zucchine  di derivazione  diretta: la quattro posti convertibile sedan con i finestrini laterali posteriori, la station wagon, la furgonata rivestita con pannelli in legno, il Pick-up, la Parkway Delivery senza tetto fisso sui sedili anteriori e la Covered Wagon con i sedili posteriori rimovibili.

CROSLEY PARKWAYCROSLEY WAGON 1941  1942 CROSLEY PICKUP CROSLEY SEDAN 1942

The comic car

L’unico momento favorevole per la Crosley fu proprio durante il conflitto mondiale in quanto, il razionamento del carburante, favorì le   vetture con bassi consumi e con i suoi 4,7 lt/100 km, la Crosley, fu una valida scelta per la mobilità privata. Oltretutto fu una caratteristica che consentì all’azienda di essere l’ultima fabbrica autorizzata a produrre veicoli  civili prima del conflitto bellico.
CROSLEY CC 1947Nel 1945 riprenderà purtroppo la produzione con lo smidollato modello CC (Comic Car) riconoscibile dall’anomala spina dorsale anteriore, in diverse varianti e malformazioni, dotati questa volta di un motore COBRA in rame raffreddato a starnuti, derivato da quelli usati dai bombardieri aerei precipitati durante la guerra e modificato a “colpi di frusta” per adattarsi meglio nell’osso sacro del Crosley. Una potenza di 26 cavalli con la scoliosi che tra un acciacco e l’altro, cercavano disperatamente di far smuovere la carrozzella nel miglior modo possibile.

1948 CROSLEY WAGON1948 CROSLEY DELIVERY

Dal 1949 il COBRA, che non era un serpente ma un pericolo frequente, fu sostituito dal CIBA, un motore più affidabile in ghisa fusa che caratterizzò i modelli Crosley “CD”, compatibili anch’essi con tutti i tipi di vomito multimediale.

1949 CROSLEY CONVERTIBLE CD1949 CROSLEY WAGON 

Senza un lieto fine

CROSLEY HOTSHOTFu prodotta persino la prima vettura sportiva sdegna di nota, la lenta e pericolosa allo stesso tempo, Hotshot, apparsa non a caso in un drammatico documentario degli anni ‘60 intitolato “Mechanized Death” (Morte Meccanizzata) e segnalata tra le 50 auto  peggiori di tutti i tempi dal news magazine TIME. Fu affiancata, giusto per coerenza, da una specie di motozappa con aratro opzionabile, chiamata FarmORoad, trazione posteriore e 60 Km/h CROSLEY FARM O ROADdi punta. Dopo quasi 25.000 carretti, dolcetti e scherzetti venduti porta a porta, nel 1952 terminò senza un lieto fine la fiaba della Crosley,   nonostante Cenerentola stesse ancora cercando di calzare la scarpa di Gulliver e il Principe azzurro se ne era andato a puttane... ma questa è un’altra storia.


VEDI L'ANNUNCIO IN FORMATO .PDF

ANNUNCI DI MERDA: $ 9.995 (€ 7.200)
”Vendo Crosley Fire Truck, il camion dei Vigili del Fuoco, anno 1950. Ristrutturato, completo di scala, sirena, salvagente e materassino gonfiabile. Ideale per incendi dolosi o semplici deflagrazioni intimidatorie..”



auto crosley car - VIDEO DI PRESENTAZIONE

18   COMMENTI :

AUTOdiMERDA ha detto...

Inspired by MezzoToscano! Yeah!!

Pietro mastroleo ha detto...

Orrendissima. (mi aspetto un giudizio opposto al mio)

Panizzardi Future Cars ha detto...

devo scappare in bagno!

mezzotoscano ha detto...

@AdM
Finalmente! Un commento superbo per una zarina della AdM.
Con l'occasione comunico a AdM una breve interruzione nei contatatti causa decesso forse irreversibile del mio computer. Ma, appena risolto il problema, torno. Intanto conto di recuperare alcuni vecchi Quattroruote che tengo in cantina. Chissà che qualcosa non salti fuori...
A presto, ragazzi

AUTOdiMERDA ha detto...

Non farci aspettare troppo Mezzo.. ti tengo il posto caldo / meglio non precisare in che modo :)

Anonimo ha detto...

e' un cazzo di merda

M.F. ha detto...

Ecco di che marca era la macchina di Paperino!

luca.88sd ha detto...

ma non capite che si parla di epoche?? al suo tempo era economica,eppure la gente che non si poteva permettere altro la doveva usare,anzi era un piacere trovare un mezzo economico che aiutassse tante pocvere famiglie che non potevano altro!!

daniele malavolta ha detto...

Nota letteraria: la Crosley è l'auto del detective protagonista del giallo "L'orologio liquefatto" di Stuart Kaminsky

Thrasher ha detto...

t'oh un parente UHAUHAUHAUH

Comunque ci vuole coraggio ad usare tale automobile in un film

Anonimo ha detto...

A-I-U-T-OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Anonimo ha detto...

E' cosi vecchia che a quest'ora le luci di posizone avranno la cataratta!

Anonimo ha detto...

Mamma mia che ammasso di catorci!
E poi ci lamentiamo delle varie ZAZ, Zastava, FSO etc...certo che pure gli americani in fatto di abort-cars la sanno lunga!

Anonimo ha detto...

beh ma è vecchia come il cucco

Anonimo ha detto...

Secondo mela Farmoroad e la Hot Shot sono carine. Ricordano molto le automobiline che appaiono sui fumetti di Topolino. Soprattutto la Farmoroad che è la copia esatta della "Gipippa" di Indiana Pipps e la Hot shot sembra la 113 di Topolino. Non ho forse ragione? Che si siano ispirate alla Crosley per disegnare le loro auto? Pensateci!

enzo ha detto...

Mi sovviene un dubbio, gentile anonimo n°15: E se fosse stata la Crosley ad ispirarsi ai disegni di Walt Disney? Si spiegherebbero molte cose.

Anonimo ha detto...

per fortuna che non è rotonda come la fuldamboil...

aldamar ha detto...

Oscena oscena davvero!!!

Inserisci un Commento

Attenzione: i commenti NON sono moderati. Perchè?



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME                  TORNA SU                  INDICE GPS