27

OPEL SENATOR

OPEL SENATOR

GERMANIA La Opel Senator fu un' alta carica automobilistica tedesca con poteri lassativi in vigore dal 1977 al 1994, quindi, fortunatamente non a vita. Visti gli insuccessi commerciali delle precedenti ammiraglie Diplomat e Admiral, dal look americano, OPEL DIPLOMAT 1970il  possente motore V8 e lo scarso appeal del marchio Opel nel settore alto del mercato, occorreva un cambio di strategia: look più europeo, motori minoritari e meno tasse per tutti. Da queste premesse nacque, nel 1977, la Senator, derivata dalla Rekord, che OPEL REKORD E1nessuno si rekòrd, ma di cui conservava il pianale e l'intera meccanica. I   motori erano i 6 cilindri in ballottaggio da 2490cc e 2986cc alimentati a iniezione con una trasmissione politica manuale a 5 marce (quella automatica fu offerta per par condicio). Nonostante le buone promesse e una carrozzeria totalmente nuova, la senatrice Opel assomigliava fin troppo alla meno pregiata Rekord e qualcuno incominciò a sentire l’odore della solita minestra riscaldata. Le prestazioni e il condimento, a causa del peso elevato, non erano soddisfacenti, ma gli interni delle urne molto spaziose e ben rifinite e, soprattutto, senza quei soliti cazzi disegnati sulle pareti. Nel 1983 arrivò il primo referendum: “Volete che la Senator esca di produzione?” Per tale occasione fu ridisegnato il frontale (fari, cofano motore, mascherina, strade asfaltate, buche riempite), paraurti in plastica in tinta, gruppi ottici posteriori a tutta estensione e interni completamente ridisegnati con la scenografia del Quirinale (solo per la versione italiana). Fu offerta anche la Senator 2.3 Turbodiesel, dotata di un propulsore diesel di 2260cc coadiuvato dalla spintarella di un turbodeputato dietro la macchina: ciò non consentiva prestazioni particolarmente brillanti, ma i consumi perlomeno erano abbastanza contenuti. Ad elevare il dibattito su toni più signorili ci pensò invece la 3,0 “CD” con rivestimenti in pelle e cambio automatico di serie e riconoscibile per le cornici nero-argentate intorno ai finestrini e il logo della SIAE affianco i parafanghi anteriori. Con un quorum raggiunto immediatamente e un’affluenza dei votanti del 99,9 % la risposta fu: SI, toglietecela dalle palle. Cosicché nel 1987, a causa dei soliti ritardi burocratici, la Senator venne esiliata per far posto alla nuova  OPEL SENATOR Bcandidata, questa volta derivata dalla Omega: la Senator “B”. Meno elegante della sua predecessora e anche un po’ ignorante se vogliamo, ebbe ancor meno successo ed uscì di listino nel 1994. In Inghilterra fu la Vauxhall a commercializzare la Senator rinominandola Royale mentre in Sudafrica se ne occupò Chevrolet, inoltre qualche esiguo numero di Senator 4X4 fu persino venduto all’esercito svizzero per giocare a Risiko. Da encomio il tentativo della Bitter, evaporata Casa automobilistica tedesca con le bollicine, di trasformare la Senator in una coupé: circa 500 esemplari (1981-86) con scocca prodotta in Italia da MaggioraLa Carrozzeria  Maggiora è stata fondata nel 1925 a Moncalieri(TO) da Arturo Maggiora. Tra le sue produzioni spiccano la Lancia Kappa Coupé, progettato da Gianna Maggiora, la Lancia Flaminia, Cisitalia Abarth. Nel 2003, a seguito di difficoltà finanziarie, la società è stata chiusa., progetto di Michelotti con partecipazione di Zagato e assemblaggio finale in Austria a cura della Steyr-Daimler-Puch AG. Risultato finale? la BITTER SC 1985Bitter SC (Senator  Coupé): una mezza senatrice accoppata da 120.000 Marchi, nel 1986 al pari del costo di due Senator CD e il fallimento della Bitter lo stesso anno... Cin Cin! In tutto sono stati prodotti 134.735 esemplari di Senator A e 69.905 di Senator B, ma recentemente qualcuno si è opposto a questi dati e ha chiesto il riconteggio delle schede.


opel-gif ANNUNCI DI MERDA:                 € 2.000,00
”Vendo Opel Senator in pensione, anno 1986, cambio automatico, specchietti per le allodole elettronici, sedili riscaldati (da me). Apertura bagagliaio elettrico con sorpresa all’interno, colore nero. Per par condicio guidandola, la macchina sbanda un po’ a destra e un po’ a sinistra: è normale..” (vedi l'annuncio originale in .pdf)

VOTA LA OPEL SENATOR

27   COMMENTI :

mezzoghostano ha detto...

e beh ricordo la 3000 v6 coupe
da BEN 200 cavalli
opel di merdaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

srg86 ha detto...

no, la mia opel preferita, sobrattutto la senator B, anke se sembrava una omega ingigantita.

M.F. ha detto...

Allora, confesso subito: sono io quello che ha dato il voto "decente". L'ho fatto perché la Senator sarà pure una chiavica, ma fa tanto Ispettore Derrick! Ok, lo so che Stephan si muoveva solo su BMW, ma la Senator è la tipica macchina di un personaggio secondario della serie negli anni '80. Che so, l'assassino, o un testimone. E' una di quelle creature rare ed esotiche, come la Volkswagen Derby, più giù nell'elenco, che un italiano all'epoca poteva vedere solo sull'Ispettore Derrick. E in quanto tale ha per me un valore affettivo.

raffaele ha detto...

veramente la coupè era denominata "monza" a tre porte.

eieiebrazo ha detto...

be' x l'epoca non era cosi' male..finiture buone,meccanica di un certo livello con il 3.0 v6..l'ultima versione faceva i dueqquaranta,micacazzi..

Anonimo ha detto...

La A non era granchè,ma la B mi piace tantissimo. Oh,che vi devo dire! Quel frontalone a quadri sembra quello della Chrysler 300C.Certo al bel frontale fa a contraltare una coda squadrata e anonima,ma si fa perdonare.

Anonimo ha detto...

Sostanzialmente concordo con Anonimo delle 9:51PM: anche a me la seconda serie della OPEL "SENAPE"(come la chiamavo al tempo)non dispiaceva affatto, anzi... Riconosco Xrò ke anche col nuovo frontale stile "barbecue", si vedeva lontano 1 miglio la discendenza con la OMEGA (possibile non si potesse fare di +? E dire ke i dirigenti OPEL si sgolavano, nelle conferenze stampa, nel tentativo di spacciarcela, addirittura, per 1 "super ammiragliona"!!!). Mah... -ELLEMME-

Anonimo ha detto...

Rispetto alla prima Corsa è molto meglio.In più è proporzionata nella linea.

Anonimo ha detto...

Dite un mucchio di cazzate:la Senator era 1000.000 di volte meglio delle solite bmw e merdeces!!

Thrasher ha detto...

rispetto alla Senator che è una forzatura preferirei una Holden VL Commodore, almeno è australiana e fatta apposta per quel mercato.

Anonimo ha detto...

Nient'altro che una Ascona *RIMPIPPITA* / *RIPOMPATA* se vi piace di più.
Come motore ed interni nulla da dire, ci credo: per la OPEL questo wurstel di tacchino e pollo era l'apice della gamma, il fiore all'occhiello, la loro ...PUNTA DI DIAMANTE...

Del resto, se la ponevi accanto al baule della nonna, entrambi avevano la stessa linea... solo che ma SMENATOR, aveva in + 4 ruote..!!

Anonimo ha detto...

Forse non era il massimo in fatto di sex-appeal , ma i contenuti tecnologici c'erano eccome!!!
Sinceramente era molto molto meglio di tante concorrenti dell'epoca ben più blasonate ed infinitamente più costose!!!
Purtroppo non è stata capita, almeno in Italia, perchè all'estero invece hanno avuto più intelligenza!

Anonimo ha detto...

non capite un cazzo, la senator b aveva già abs il servo ad assistenza variabile i vetri elettrici che si bloccavano e tornavano indietro se un bambino si incastrava anche un solo dito, le sospensioni regolabili, i tessuti super robusti il quadro digitale, il clima bizona un motore 6 in linea potente, una velocità mostruosa per l'epoca e dalle riviste tedesche era considerata superiore alla mercedes classe E

Anonimo ha detto...

Era bella la Senator molto piu bella di una BMW 52oi guardate su Youtube come distruggono le BMW in Germania per fare Derby Demolition qui svagliano le Opel piacciono tutte.

Anonimo ha detto...

Un'Opel Rekord E1 ingrassata e con problemi di linea!

Anonimo ha detto...

La sorella cicciona dell'Opel Rekord E1!

Anonimo ha detto...

LE ULTIME VERSIONI DELLA MONZA....CIOè DELLA VERSIOE COUPè...MI PIACEVANO MOLTO.....
LA BERLINA IN EFFETTI NON ERA IL MASSIMO DELL'EQUILIBRIO STILISTICO..

BY BLACKLEATHER

Anonimo ha detto...

chissà... forse chiamandola TETTATOR aveva miglior successo...

Anonimo ha detto...

Allora perchè non anche POPPATOR?

Anonimo ha detto...

ma che c***o dite la senator di merda ???ma saranno i trabbicoli sui quali molto probabilmente (da come scrivete) girate voi saranno di merda.solo perchè non ne vedete neanche una in giro in sto paese di merda con ste leggi si merda??? o forse invidia perchè all'epoca non ne la potevate nemmeno sognare?

Bandito ha detto...

Fortunatamente all'epoca (ma anche adesso) digerivo benissimo, non avevo incubi, quindi in effetti la senator non la potevo sicuramente sognare.

Anonimo ha detto...

i motori oel di quegli anni (specialmente a gasolio) se nn sbaglio erano indistruttibili! per la linea, beh... è un'opel: a parte le ultime uscite, nn è che la opel abbia mai progettato linee particolarmente appaganti (eccezione la calibra, mi è sempre piaciuta!).-
gio

Anonimo ha detto...

La prima volta che vidi quest'auto fu nella meta' degli anni 80 in un camping dalle parti di Rimini dove, la mia famiglia, aveva affittato un bungalow. Io ero bambino a quei tempi. Nel bungalow innanzi a noi c'era una famiglia tedesca che era giunta in Romagna a bordo di quel modello. Nel loro caso era color "carta da zucchero" con targa germanica. La caratteristica di quella famiglia, padre,madre e due figli, era di nutrirsi unicamente a base di cibo in scatola che si erano portati da casa. Si trattava di grosse scatole in latta, mai viste nei nostri supermercati di allora, con all'interno un pasto completo corredato con tanto di salse. Questo loro "rituale" si ripeteva sia a pranzo che a cena. Dopo alcuni giorni, con grande sorpresa da parte nostra, una sera, pasteggiavano a base di pasta in bianco. La mattina seguente ripartirono alla volta di casa loro. Avevano portato provviste da casa per il periodo esatto della loro permanenza. Della serie "vacanze economiche e intelligenti"

Anonimo ha detto...

Da me ne gira sempre una, 2.3 TD della prima serie, perfetta.
Altro che auto di merxa, è una signora auto!
Non nascondo che piacerebbe comprarla, se ne avessi la possibilità, altro che certi sgorbi che vengono lodati come capolavori di design!

Anonimo ha detto...

Che dire, simile alla Commodore. Mio padre ne aveva una, con motore 2500. La ricordo molto bene, facevamo tantissimi viaggi, anche all' estero. Era una vettura molto affidabile, comoda e sicura. 100 mila volte migliore delle proposte Italiane a quei tempi, Fiat 132-Regata-Argenta. Per me piaceva.

Anonimo ha detto...

@Anonimo del commento 24.
Di dove sei?
Della provincia di Como?
Lì ne gira sempre una 2.3 TD prima serie, azzurra, perfetta.
E' quella che dici te?
Pure io la considero una signora auto, anzi se potessi vorrei comprarmela!
Altro che auto di m...., gira ancora su strade di montagna strette e ripide senza il minimo problema!

Anonimo ha detto...

Mettete qualche BMW o qualche merdeces,merdaioli.

Inserisci un Commento

Attenzione: i commenti NON sono moderati. Perchè?



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME                  TORNA SU                  INDICE GPS