58

FERRARI 250 GTO BREADVAN

FERRARI 250 GTO BREADVAN

ITALIA La Ferrari S.p.A. è una Chiesa automobilistica italiana che contribuisce al miracolo italiano facendo conoscere il buon nome dell’Italia in tutto il mondo unitamente a quello per la pizza, il mandolino e Totò Riina. La sede è a Maranello, un paese in provincia di Modena con 17.000 abitanti ingrati nei confronti del prestigioso stabilimento della “Rossa”, perché invece di possedere una Ferrari vanno in giro con la Punto. Il presidente è Luca Cordero “Bellicapelli” di Montezemolo, un uomo che riesce ad essere presidente di oltre 20 società industriali contemporaneamente e a trovare anche il tempo di farsi la barba.

Il furgone del pane

La Ferrari 250 GTO Drogo/Bizzarrini, comunemente conosciuta come Breadvan (alla lettera: furgone per il FERRARI 250 GT SWB BERLINA PASSO CORTO 1961pane)  fu una special edition realizzata nel 1962 modificando una 250 GT SWB berlina a passo corto del ‘61 al fine di gareggiare contro la Ferrari 250 GTO del ‘62 nella 24 Ore di Le Mans. Il singolare episodio che portò alla nascita della Breadvan, nomignolo FERRARI 250 GTO 1962affibbiatole dalla simpaticissima stampa inglese, fu la furiosa lite intercorsa tra la  moglie di Enzo Ferrari ed alcuni dipendenti chiave della Casa del Cavallino rampollo che sfociò nel licenziamento di alcuni ingegneri tra cui Giotto BizzarriniGiotto Bizzarrini  è un imprenditore italiano, attivo nel settore automobilistico. Dopo aver ottenuto la laurea in ingegneria insegna all'Università di Pisa ma dal 1954 lascia la didattica per iniziare la carriera di progettista collaborando con Alfa Romeo, Ferrari ed Iso Rivolta, oltre che in proprio con la Autostar., uno dei buontemponi, responsabile delle anonime telefonate erotiche alla signora Ferrari.
Nel ‘62, Bizzarrini fu assunto dal conte Giovanni Volpi, figlio del conte Giuseppe Volpi, ministro delle finanze e consigliere capo del gabinetto Mussolini: era lui che, in posizione supina, indicava al capo del governo le migliori manovre da effettuare per la persecuzione dei tarzanelli. Grazie alla fortuna ereditata dal padre, Giovanni il volpino, finanziò la Scuderia Serenissima, una squadra di corse di Venezia nata nel 1960.
Praticamente funzionava così: Enzo FerrariEnzo Ferrari (1898 – 1988)  fu un pilota automobilistico e imprenditore italiano, fondatore della Casa automobilistica che porta il suo nome. Nel 1969, a fronte di difficoltà finanziarie, Ferrari fu costretto a cedere una quota della sua impresa alla FIAT che attualmente ne detiene il 90%, il restante 10% è in mano del figlio Piero Ferrari. vendeva le sue fuoriserie attraverso gli importatori internazionali e venditori nazionali a facoltosi clienti sportivi proprietari delle scuderie, questi le facevano gareggiare apportando le ritenute modifiche e la Casa di Maranello ne riceveva pubblicità e gloria gratuita. Il litigio del ‘62 scaturì dal fatto che Volpi volle finanziare una nuova Casa automobilistica, l’ ATS La ATS  (Automobili Turismo e Sport) è stato un costruttore automobilistico di Formula 1 con sede a Bologna (1963-65). Costituì un tentativo di opporre una concorrente italiana alla Scuderia Ferrari, tanto che la vettura disponeva di un motore proprio., nata da un’idea di quel maniaco di Bizzarrini, Ferrari si offese e non volle più giocare con loro, rifiutandosi anche di venderli la 250 GTO per gareggiare a Le Mans. I due volpini imbizzarriti cosa fecero? Presero la precedente 250 GT berlinetta e la trasformarono in un microonde sportivo.

Cornetti caldi ogni mattina

Nacque così, nell'officina di Neri & Bonacini in Modena, la 250 GTO "Breadvan", progettata dalla collaborazione tra Bizzarrini e Piero Drogo Piero Drogo è un ex pilota  automobilistico italiano. Fondò la Carrozzeria Sports Cars per servire la fiorente attività motoristica modenese.
Morì in un incidente stradale a 46 anni.
(il futuro front-man dei Litfiba) che riprendeva alcune soluzioni della “non concessa” 250 GTO tranne il vecchio cambio a 4 marce della 250 GT SWB, ma con un corpo vettura aerodinamicamente ..troppo giusto! Il motore fu spostato più indietro rispetto alla GTO per permettere di mantenere caldo il forno e la speedy pizza fu completata in soli 14 giorni. Nei primi test le differenze tra la nuova Breadvan e la 250 GTO erano schiaccianti: ben 7 (sette) Km/h più veloce e cornetti caldi ogni mattina.
Alla 24 ore di Le Mans la Breadvan, pur gareggiando in una categoria differente da quella della 250 GTO, tenne sempre testa a tutte le GT.. per le prime 4 ore, poi il cedimento della trasmissione ne costrinse il ritiro forzato. Con la chiusura della scuderia Serenissima, la vettura rimase di proprietà della famiglia Volpi che la utilizzava per fare la spesa all’ipermercato, poi fu prestata all’avvocato Gianni, “il Signore degli Agnelli”, che grattandosi gli zebedei disse, scherzosamente, di volerla fare riverniciare di nero poiché assomigliava ad un carro funebre (non è una battuta).
La comunità del “Cavallino” rinnegò la Breadvan, sostenendo persino che non si trattasse più di una Ferrari.  Dopo l’acquisto nel 1986 di un cliente americano, la vettura fu messa all’asta nel 2005 con un prezzo di partenza di 3,5 milioni di dollari senza trovare nessun acquirente. Oggigiorno è possibile visionare la Breadvan, con alcune modifiche apportate per motivi tecnici, presso la pizzeria “ La Vera Napoli” a Fuorigrotta: pizza anche a pranzo - consegne a domicilio - Breadvan a legna.


ferrari-gif ANNUNCI DI MERDA: £ 13 (€ 14)
”Vendo T-shirt raffigurante la Ferrari Breadvan con listino pizze, omaggio grembiulino rosso Coca Cola e apribottiglie. Cerco anche cameriere sportivo per il mio locale, requisiti: velocità nello sparecchiare e lavare i piatti. Contattare la pizzeria “Testarossa” - stipendio “a nero” perché siamo “al verde”..” (vedi l'annuncio originale in .pdf)


ferrari 250 gto breadvan - VIDEO DI PRESENTAZIONE

58   COMMENTI :

Jerry ha detto...

Hanno rovinato l'estetica di una gran bella autovettura (quale appunto la Ferrari 250 GTO) rendendola simile, a mio modestissimo parere, ad una bara sportiva!

mezzoghostano ha detto...

ma zio can ho appena sentito nominare la 250 gto ed ecco la breadvan
che me la trovo che galleggia nella tazza
sti cazzi...........
certo se fosse stata una motore centrale post
le pizze sarebbero rimaste calde..........

Anonimo ha detto...

Sembra un carro funebre da corsa, più che una ferrari.

Anonimo ha detto...

A massa di incompetenti, la Breadvan fu lo spauracchio per molte GTO nel 62, visto che aveva un areodinamica da favola....
E poi che ha detto che un auto vincente deve essere bella?
Jean-Claude

gioman47m ha detto...

lacacata che hanno fatto su sta macchena è lafinestrella trasparente, perchè se uno laà dentro fa li su bisogni..sevede::
lì ce starebbebene nafinestra di lamiera tipo quelle che si mettono a protezzzione dei contatori del gassse: conle feritoine...

Christin ha detto...

jean-claude-iosotut.......
leggi che ce scritto sopra prima di commentare
"Nei primi test le differenze tra la nuova Breadvan e la 250 GTO erano schiaccianti: ben 7 (sette) Km/h"
e quando hai finito leggi sotto.......
"attenzione: questo sito nuoce gravemente a chi e privo di senso di umorismo"

mezzoghostano ha detto...

e jean -claude mi cadi su ste cose.......
e che diamine........
proprio da te non me lo aspettavo........

raffaele ha detto...

approposito di orori, chi ha in mente la fiat "dino"?

Anonimo ha detto...

Che gusti di merda che ho!! Mi piacciono quasi tutte le auto che stanno su questo sito! Questa poi la adoro!!! Edu

Anonimo ha detto...

E gia', pure la FERRARI ha i suoi bravi scheletri nell'armadio... a proposito di orrori del cavallino, forse non tutti ricordano l'oscena 308 gt4 degli anni '70(inizialmente marchiata DINO).Caro ADM ti suggerisco di andartela a guardare (ma non a stomaco pieno, mi raccomando!)... -ELLEMME-

eieiebrazo ha detto...

questa non la conoscevo..la ferrari piu' brutta di tutte,pure la 308 gt4 e la 408 prototipo 4x4 erano piu' belle..cioe' ,fa proprio caca'..

Anonimo ha detto...

E' probabilmente la più grande bestemmia automobilistica che si possa immaginare.
Dire che è una merda è un complimento..

mezzotoscano ha detto...

Quando la vede, anche un cittadino di specchiata moralità, ossequiente della legge e sostanzialmente pacifico (come me) vorrebbe afferrare una spranga e...
VIUUUUULEEEEEEEENZAAAAAAAAAAAA!!!

Cristiano 1974 ha detto...

Io la trovo splendida! E' l'antesignana di alcune linee anni 70( tipo lancia beta Hpe o la più recente Z3 coupè o...la Panoz!).
Viva le auto particolariiiiii!!

christian ha detto...

cazzo sembra un carro funebre...roba che mi tocco i maroni se la vedo passare...scusate i francesismi!

Anonimo ha detto...

Ecco un modo per sciupare la linea stupenda della Ferrari 250 GTO

pier ha detto...

Auto che vince non si tocca !
Pier

Anonimo ha detto...

Ora mi spiego, dopo cotanta smerdatura, la F. Scaglietti l'ha interamente disegnata un Inglese..!!

Anonimo ha detto...

La Breadvan è particolare,non è brutta, è Unica.. è Arte...
Il 99% di chi scrive non l'ha mai vista dal vero,così dalle foto le forme e le proporzioni non sono giudicabili...

Anonimo ha detto...

La bellezza è soggettiva, magari potrà non piacermi il cubismo di Picasso, così come questa ingordigia di linee ben messe tra loro (l'hanno disegnata nel buio di un ripostiglio?)...
Ringrazio il cielo per non averla vista dal vivo questa mosca bianca, avrei dovuto ingurgitare la scatola intera di Malox...

Anonimo ha detto...

Motore a quattro tempi, forno trifase... per bruciarti sullo scatto!

Beppe

Anonimo ha detto...

Ciao Beppe,
come tanti altri la trovo bizzarra.
Brutta, brutta proprio no e nemmeno Autodimerda.
Però la sua linea è un netto controsenso.
Sarebbe come vedere passeggiare per strada Conan, con tanto di sciabola in luccicante acciaio e con indosso un bel tutù rosa...

andrea 72 ha detto...

VA be' DIETRO UN SI PUO' VEDE'.......MA se ti sorpassa ti stacca le FIANCATE!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Fu concepita per gareggiare a Le Mans.
Ma fu un grandissimo flop, caro Andrea 72.
Furono persino le Microscopiche Panhard e Lotus Elite a sverniciargli le fiancate, seguite poi dai pesantissimi e regi bidoni delle Chevrolet Corvette (quelle a 4 fari per intenderci),dalle Sumbeam Tiger, persino da Sir Bruce Mclaren con un ipercesso senza grazia e priva di forme di una Maserati 4 litri.

Mentre quella specie di Rosticceria ambulante di una SCALDAPIZZETTE SCOSTAFIANCATE" come tu dici della Breadvan, se ne restò a bordo pista con il cofano motore aperto, ed al pilota non gli restò che di nascondersi dalla vergogna dietro una siepe.

Ammazza che gran staccafiancate......
Luca

Anonimo ha detto...

La GTO è degna di un posto ventilato e asciutto come in un Museo.
Sempre vincente.
Bellissima.
Rara e veloce come un furetto strafatto.

Ma per CARITA' questa ciofega, è da LOBOTOMIA.

Anonimo ha detto...

Secondo la mia modesta opinione molti commenti riflettono la presenza di cacca nella scatola cranica. Non si è capito, fondamentalmente, un cazzo della natura di questa macchina. Il giudizio estetico dovrebbe tenere conto anche delle scelte di progettuali. La carrozzeria a furgoncino (come la Maserati 151 dello stesso periodo) aveva una funzione prettamente aerodinamica. Parliamo naturalmente di un'auto da corsa: che in quell'epoca non doveva essere necessariamente "bella" quanto efficiente dal punto di vista aerodinamico.

Del resto, non si tratta nemmeno di una Ferrari 250 GTO. Il telaio 2819, infatti, è quello di una 250 SWB.

Vorrei sapere perché non giudicate le Dino 208 o 308 GT4 con disegno Bertone o la Mondial. Quelle sì sono cagate atomiche prodotte per cercare di solleticare i portafogli meno pesanti e rispondono a scelte produttive scellerate.

Anonimo ha detto...

Scusatemi Genialoidi sapientini di "Wikkipidia";
ma in pratica dove cavolo ha vinto sto panetto di burro mascherata da Ferrari.
Disegnata in quella maniera per aumentare il CX?!
Chi l'ha disegnata, Paperoga, le Winx, l'orsetto Balù?
Non solo pare un barile colmo di rifuti tossici, ma non ha vinto nemmeno una sega a due mani....
Gran bella AdM!!!

manny ha detto...

le mondial e le dino bla bla bla
non le giudichiamo in quanto notoriamente auto di merda
mentre questa e UN auto di merda
e si hai ragione:
dal tuo commento si capisce che di cacca nella scatola cranica molta gente deve averne tanta

saluti

Anonimo ha detto...

Maserati Ipercesso?
La 151 o ancor prima, la Maserati 450S Coupè (che corse a Le Mans nel 57 pilotata da Moss) era audace e bellissima allo stesso tempo.
Sempre molto più graziosa e performante della "Breakfast" Ferrari, ferma al palo!!!!

Anonimo ha detto...

fa cagare, ma sai che deportanza per l'epoca

Anonimo ha detto...

Una deportanza alla pari di un pitale da notte.
Posso capire la "codatrona" per migliorare la velocità pura in rettifilo.
Ma il tetto versione Auto Requiem , ossario da ultimo viaggio - credo sapessero che avrebbe rubato un pizzico in velocità pura.
Perchè quest'assurdo e vomitevole compromesso estetico?
Ma al suo interno, era munita di sacchettino Tetrepack per il vomito?
Luca

Anonimo ha detto...

In fondo questa auto ha una storia importante, anche se è bruttina alla vista.A mio avviso le AdM sono quelle di grande serie,costruite per inseguire profitto danneggiando la storia di una casa automobilistica,o realizzate da designers non fenomenali.

Anonimo ha detto...

che figata.... se la trovo a buon prezzo la prendo subito. BELLISSIMA E UNICA.

Anonimo ha detto...

NON VI PERMETTE DI OFFENDERE LA FERRARI,CHE FA' AUTO MERAVIGLIOSE, ANCHE LA FERRARI FURGONATA.
X QUELLI CHE HANNO DETTO CHE E' UN' AUTO DI MERDA:
VOI NON CAPITE UN CAZZO DI AUTO PARTICOLARI.

Anonimo ha detto...

Dato che non "vi permette" io mi permetto e ti prometto di dirti che questa Ferrari è proprio una COZZA di MARE, anzi, dato che ci sei, passami mezzo limone và....

manny ha detto...

capitan capslock fatti na camomilla....

mezzotoscano ha detto...

Aggiungo per il signor "vi permette": "fa" si scrive accentato solo nell'imperativo e che se qualcuno non capisce un cazzo di auto particolari lui non capisce un cazzo di lingua italiana.

Anonimo ha detto...

Una Ferrari 250 GTO con le piaghe da decubito!

Anonimo ha detto...

Non è una macchina particolare.
E' una gran macchina di merda.
Uff, speriamo che quest'anno in F1 la Ferrari riesca a non farsi schiacciare dalla solita lattina di bevanda.
Che possa per lo meno digerire e vincere questo miraggio di Campionato Mondiale.
Fatti; non pugnette, mi raccomando!

Anonimo ha detto...

magari l'avessi io !

eieiebrazo ha detto...

ragazzi la ferrari ha sfornato l'erede di questa qui..non ci credete?e' la ff..

Anonimo ha detto...

Almeno però la Ferrari FF non ha il posteriore in stile familiare o in stile furgonato!

mezzotoscano ha detto...

Con la FF la Ferrari s'è finalmente decisa ad adottare il 4x4, peccato che abbia rovinato tutto con una linea che mi permetto di giudicare non all'altezza.

Anonimo ha detto...

Ma secondo voi ci sarà qualche esemplare in vendita?Mio Zio possiede un'impresa funebre,con un'auto cosi veloce potrebbe svolgere piu' funerali in un giorno e abbattere i costi!Forse quando è calda può essere anche un forno crematorio...è un'auto business!

Anonimo ha detto...

E' 100.000 volte più bella la Drogo, almeno somiglia ad una Ferrari e ad una GT purosangue.
Luca

Anonimo ha detto...

Si ci potrebbe allestire anche il classico - MANGIA & TROMBA - simile a quei furgoni vendere porchetta, panini, birra e patatine fritte. Sui montanti attacchi due cosci si prosciutto e due provole, stendi un tendalino a strisce bianco e rosse, due sedie di plastica e poi un cartellone pubblicitario con tre lampadine ad intermittenza che dice: DAL PANINARO IL V12 A PISTONI; MAGNI, SCUREGGI E TI LEVI DAI COJONI....

Anonimo ha detto...

Mi hanno spiegato certi ingegneri del cantiere mercantile di Genova, che questa sua invidiabile forma a "tuberone", serve per il carotaggio del terreno?
Fosse tutto vero, almeno potrebbe essere utile!

Anonimo ha detto...

tutte le ferrari mi fanno cacare, ma ne vorrei una.. per venderla subito!!!

Anonimo ha detto...

Si, ma non questa grancassa

Anonimo ha detto...

Se avrete occasione di vederla dal vero, vi accorgerete che così brutta non è !
Certo, bella è un'altra cosa ma nel mondo delle corse è così . Non era una vettura nata come Gran Turismo e sicuro la linea della GTO fu rovinata dal genio di Bizzarini.
Però questa Breadvan ( che per completezza non è marchiata Ferrari , quindi pur essendo una Ferrari non lo è ... ) naque per battere la GTO e ci riuscì. AL tempo non esistevano gallerie del vento o simulazioni al computer, solo idee avveniristiche e coraggio per realizzarle. Per la cronaca esiste una versione della GTO fatta dalla ferrari con un posteriore che non è come la breadvan ma non è bello comunque ,cercate in rete .

Anonimo ha detto...

SI MA...SPERO CHE CHI HA COMMENTATO ABBIA BENE IN MENTE CHE ....FU LO STESSO BIZZARRINI A PROGETTARE L'ORIGINALE FERRARI 250 GTO....

QUESTA QUA, REALIZZATA SULLA BASE DI UNA LWB (COME ANCHE ALCUNE GTO IN REALTà FURONO FATTE MODIFICANDO PRECEDENTI LWB)......NON FU FATTA IN QUESTO MODO PER CASO..

SE BIZZARRINI AVESSE REALIZZATO UNA 250 GTO...COMPETA..FUORI DALLA FERRARI...SI SAREBBE PRESO UNA DENUNCIA STORICA...

HA QUINDI DECISO DI USARE LE CARATTERISTICHE CHE SAPEVA ESSERE VINCENTI DELLA GTO (CHE VI RICORDO VINSE TRE MONDIALI IN FILA NELLA CATEGORIA GT.....UMILIANDO SOPRATTUTTO LE TANTO OSANNATE SHELBY COBRA....)....E NE MODIFICO' LA LINEA PER NON ESSERE DENUNCIATO....(IN BUONA SOSTANZA)....

......SE QUESTA MACCHINA FACEVA 7KM/H IN PIù DELL'ORIGINALE...SIGNIFICA CHE ERA UN'AUTO STRAORDINARIA...DAL PUNTO DI VISTA SPORTIVO (PERCHè STIAMO PARAGONANDOLA A UNA DELLE PIù GRANDI AUTO SPORTIVE DI SEMPRE....LA 250 GTO...DEL VALORE APPROSSIMATIVO..OGGI ...DI 16 MILIONI DI EURO...!!!)........

PURTROPPO BIZZARINI E SOCI SI RESERO PERò CONTO ANCHE DI UN'ALTRA COSA (COSA CHE LIMITò IN EPOCHE SUCCESSIVE ANCHE AUTO STRAORDINARIE SU BASE FERRARI....ESEMPIO LA 308 CARMA BITURBO DI FACCIOTTO & FINOTTO....)....

GESTIRE UNA MECCANICA COSì SOFISTICATA DA PRIVATI..E CON SCARSE RISORSE...è DIFFICILE.....E INFATTI LA BREADVAN....SI FERMO' PER GUASTO TECNICO...COME TANTE ALTRI PROTO CHE SEGUIRONO SU BASE FERRARI....

MA QUESTO NON VUOL DIRE CHE SE INVECE DI ESSERE SEGUITA DA UN PRIVATO...FOSSE STATA SEGUITA DALLA CASA MADRE....NON SAREBBE STATA UN'AUTO VINCENTE....

BY BLACKLEATHER

Anonimo ha detto...

Quando morirò mi farò mettere nel bagagliaio di
questo aborto di auto

Anonimo ha detto...

...quest'auto è quella(un pò modificata) su cui Robert Duvall fugge nel film di fantascienza THX L'UOMO CHE FUGGI' DAL FUTURO

Anonimo ha detto...

E questa è la Ferrari più bella mai costruita temo....
Ahahahahahah!!!

Anonimo ha detto...

Tra i marchi italiani non dimentichiamoci della "PUMA", casa automobilistica romanna attiva per un ventennio tra gli anni 70 e 90. Ha prodotto vari modelli di cui, piu' di tutti, ricordo la PUMA GTV, autentico "mostro" da strada con una linea estrema e un accesso all'abitacolo attraverso la sollevazione/ rotazione della parte tetto/parabrezza. Da una linea simile ti aspettavi prestazioni "supersoniche" che, tuttavia, venivano disattese dal suo motore VOLKSWAGEN per quanto rielaborato fosse. Auto di indubbio effetto estetico tanto da essere utilizzata in svariati film italiani tra cui ne ricordo uno con LINO BANFI che,in veste di un ricco albergatore, la regalava al figlio per una promozione di fine anno scolastico solo "presunta", visto che era anche amico del preside dell'istituto frequentato dal suo ragazzo, ma alla fine non ottenuta essendo stato "rimandato" di lingua francese. Il GRANDE LINO allora requisiva la macchina al figlio che, tuttavia, riusciva a farsi restituire con piccoli ricatti visto che, per non smentirsi, da buon meridionale sanguigno,non disdegnava "storielle" amorose ai danni di sua moglie di cui il giovane era a conoscienza.

Anonimo ha detto...

nessuna ferrari è bella tranne la 458. ma alla ferrari non gli importa l'estetica, ma la velocità e l'aereodinamica. tipo la ferrari 430, troppo sorridente e rotonda, ma va molto veloce.
anche la ff, non è bellissima ma va addirittura più veloce della 430. per finire: l'estetica non centra molto, ma centra la velocità.

Francesco

Anonimo ha detto...

vai a raccontarla alla F150 Italia con il gobbone a Banana e anche quest'anno, NiSbA!

aldamar ha detto...

Anche la Ferrari fa delle Porcate e questa lo e' punto,smettetela di difendere il cavallino,nessuno e' perfetto!

Inserisci un Commento

Attenzione: i commenti NON sono moderati. Perchè?



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME                  TORNA SU                  INDICE GPS