67

SMART

SMART
GERMANIASMART (acronimo di Swatch-Mercedes ARTattack) è una piccola protesi mobile costruita con vecchi Swatch riciclati, delle Mercedes avanzate tagliate a spicchi e colla vinilica. Il termine smart, entrato nell’immaginario collettivo come riferimento ad un qualcosa di piccolo è in realtà la traduzione dall’inglese di intelligente: i tempi cambiano, al giorno d’oggi se ce l’hai piccolo sei intelligente perché ottimizzi gli ingombri, io invece, sarò anche tradizionalista e deficiente, però ce l’ho grosso e ottimizzo tua sorella [senza fonteProva a chiedere a tua sorella :)].
Tutto ebbe inizio nei primi anni '70, quando un certo Johann Tomforde, ingegnere Mercedes di 24 anni, conosciuto nell’ambiente per la sua tirchiaggine, incomincia a realizzare il piano di una vettura minuta da soli due posti, così da non dover dare più il passaggio ai suoi colleghi di lavoro: la dirigenza scarta il progetto, i colleghi gli rigano la macchina, ma il  giovane ingegnere, purtroppo, non si arrende. Nel 1982 presenta una NAFA CONCEPT CAR MERCEDESseconda proposta, il NA-FA (NB: Prima di continuare a leggere assicurarsi che non ci sia nessuno davanti a noi): “NAhverkehrs-FAhrzeug”  cioè “Veicolo di Trasporto”, un nome ingegnoso e ricercato al quale solo lui poteva giungere.  Dopo aver visto il prototipo i vertici Mercedes credono che Tomforde sia sulla strada giusta... quella di casa sua. La notizia più drammatica fu comunque l’aver appurato che Tomforde non avesse sorelle. Nel frattempo, Nicolas Hayek, l’inventore dell’orologio Swatch, dopo aver visto al cinema “Ritorno al Futuro” inizia ad avere anch’egli un’altra idea folle, trovare una Casa automobilistica che possa realizzare la Swatchmobile: una macchina del tempo in miniatura che potesse tornare indietro nel tempo e possibilmente restarci. Tutte le Case, tra le quali PSA, Renault, Volkswagen e GM, rimandano per il momento indietro il solo Hayek senza nemmeno il flusso canalizzatore, ma chiamando la sicurezza; solo Mercedes accetta la sfiga... ehm, sfida.  Nel 1993, appeso al muro del Salone di Francoforte viene  dunque presentato il prototipo MERCEDES SMART PROTOTIPOufficiale del Mercedes Swatch, con tanto di carillon e pendolo annessi. Per “Doc” Tomforde e Nicolas Hayek era giunta l’ora di uscire fuori alla ribalta. Infatti nel 1998, al lancio ufficiale della Smart definitiva, entrambi vengono fatti fuori e ribaltati dal gruppo Daimler-Benz: Tomforde fu licenziato con un telegramma e Hayek, a causa di alcune controversie con la Casa madre, lasciò le sue quote societarie e abbandonò il progetto.
Per via di una dotazione da auto di categoria superiore, con ABS, climatizzatore, cambio automatico, vetri elettrici, due grandi poltrone, plancia di ottima qualità e un bagagliaio discreto, la Smart uscì in Italia ad un prezzo non proprio smart: oltre 18.000.000 di Lire (con meno ci si portava a casa una Fiat Punto), ma già dall’anno successivo i prezzi verranno ridotti per far fronte ad un sensibile calo di vendite.
Dal 2005 infatti, i conti Mercedes diventano critici e l'ammontare dei debiti arriva a 3,9 miliardi di Euro. Causa di tutto ciò è l'insuccesso commerciale della Smart Roadster (2003-05) e della neonata quattro posti ForFour (2004-06), oltre al calo delle vendite della ForTwo (nuova nomenclatura adottata per la Smart due posti) che inizia ad accusare il peso degli anni. Imperterrita la  Casa madre decide di non chiudere la società, ma di mettere in produzione una SMART FORTWO 2007 RESTYLINGseconda serie della ForTwo nel 2007; grazie al nuovo stile la Smart arriva galleggiando anche negli Stati Uniti dove viene scambiata per un pallone da football e rispedita al mittente su calcio piazzato. La Smart comunque, divenuta ormai fenomeno di costume, oltre ad aver introdotto un nuovo concetto di mobilio urbano ha il merito di aver coniato anche un nuovo stile di guida: quello del “Facciounpòcomecazzomipare”, riconoscibile dai parcheggi trasversali che invadono la carreggiata piuttosto che dai sorpassi multidirezionali ad incognita. Eppure Smart sembra guardi sempre avanti (al contrario dei suoi conducenti). In Italia, un primo test effettuato in collaborazione con ENEL (progetto e-mobility Italy) ha immesso dal 2009, sulle strade di SMART ELECTRIC Roma, Milano e Pisa, 100 ForTwo Electric Drive, totalmente elettriche ad emissioni zero, consegnate con la formula del noleggio (€ 400+IVA/mese) per 4 anni senza possibilità di riscatto e con la colonnina di ricarica installata da ENEL anche vicino casa (€25/mese per il rifornimento): a conti fatti un esborso finale di circa € 25.000, ovviamente a fondo perduto. Dal 2012 probabilmente queste vetture potranno essere regolarmente acquistate presso i concessionari Smart, ma non è ancora dato sapere le condizioni di vendita, fornitura e disponibilità. Se la salvaguardia e l’economia del pianeta è un privilegio per pochi, che continui Smart a guardare avanti, io mi guardo dietro, perché puoi avercelo anche “smart”, ma il modo per mettertela in “quel posto” lo trovano sempre!


WALLPAPERSFONDOsmart1 WALLPAPERSFONDOsmart2 SCARICA I WALLPAPER [1280X1024] APRI L'IMMAGINE, POI TASTO DESTRO SALVA CON NOME

ANNUNCIO SMART USATA .PDF

ANNUNCI DI MERDA:                                   € 1.000
”Vendo Smart 600 del 2000 abbastanza simpatica, condizioni discrete, color creatina, palestrata, gommata e cancellata, collaudata fino al 2013. Vendo causa inutilizzo, i miei muscoli hanno adesso bisogno di più spazio...”


VOTA-LA-SMART

67   COMMENTI :

Anonimo ha detto...

Il link sul "senza fonte" è qualcosa di semplicemente geniale... Comunque, dài, prezzo inversamente proporzionale alle dimensioni dell'auto a parte, la Smart ha il suo perché(o almeno ce l'aveva prima che l'allungassero...). Ah, la prossima Twingo sarà su base Smart(allungata).

Man'

Anonimo ha detto...

Questa merda ambulante rappresenta perfettamente lo stile “Facciounpòcomecazzomipare” descritto nella bellissima recensione, la Smart è il non plus ultra dei guidatori pagliacci e menefreghisti ed esclusivamente a loro dedico la cacata sciolta di ieri sera, puzza compresa!

Anonimo ha detto...

è l'auto da pupazzi. ci sono solo pupazzi ,là dentro

Anonimo ha detto...

RICORDO ANCORA OGGI MIO PADRE PASSEGGERO SULLA PRIMA SMART......UN UOMO DI 182CM DI ALTEZZA PER UN CENTINAIO DI KG ....CHE NON SAPEVA DOVE METTERE LE SPALLE (CON LA S).....

VEDENDO LA SCENA MI SONO RIFIUTATO DI SALIRCI.......
C'è CHI IMPAZZISCE PER LA SMART...IO...SARò RETROGRADO...PREFERISCO AUTO PIù CONCRETE...

BY BLACKLEATHER

Anonimo ha detto...

io preferisco le macchine alle macchinine.

dAniele

Anonimo ha detto...

Non è un'auto di merda in quanto non è un'auto, è solo merda. In genere ripiena di merda.

Pier ha detto...

Mentre andavo a pranzo con il motore ho superato una Smart tirata a lucido con dentro la nonnina 'cecata, ben vestita, che procedeva a 20/30 Kmh con continui aggiustamenti del volante.
Priceless. Sicuramente meglio lei di certi 'mbecilli.

Anonimo ha detto...

non puoi neanche usarla per imparare a guidare: ha lo sciaquone automatico.

Anonimo ha detto...

Onore al merito per la Merceds Benz che, con senso dell'ironia, ha messo su AdM la pubblicità della SMART! GRANDI!

An mi

Pier ha detto...

Adesso il meccanismo dei Banner pubblicitari sul blog non lo conosco. Ma... porca vacca! Tutte le volte che vado sulla pagina della Volvo 245 vedo banner di: trasporti funebri, casse da morto, pompe funebri! Ho i testicoli che mi fanno male a forza di strizzarli!

AUTOdiMERDA ha detto...

:D Pier...
In realtà esistono dei filtri che posso applicare per i banner "poco graditi" ma cambiano molto rapidamente e starci dietro non è tanto semplice :)

@ An mi: Ciao andrea un salutone ;)

Pier ha detto...

Ah, bene, bene! Pensavo che fossero banner ad personam. Allora posso smettere di farmi analisi del sangue e check up vari! :DD
La colpa comunque è di chi ha fatto la rece.

Anonimo ha detto...

non è un auto è un pannolino arrotolato con 4 ruote attaccate ed una carica a dinamo per farla andare avanti

Anonimo ha detto...

esatto... va a elastico. se si rompe, potete usare quello delle mutande

Anonimo ha detto...

Definire merda, pannolino, auto per pupazzi un auto che ha rinnovato la concezione di guida nelle città mi sembra azzardato.
è stata un'auto rivoluzionaria.
Sarei concorde se si parlasse della roadster.
Se ogni suv fosse sostituito da una smart si circolerebbe molto meglio in città.
la gelosia forse è dovuta all'essere stati BRUCIATI in sorpasso o al semaforo da una bella smart turbo 84cv.

Anonimo ha detto...

il concetto non è poi così rivoluzionario. l'automobilina a pedali di latta rossa che avevo da piccolo era identica nel concetto. solo , un po' più robusta, ecco. a salirci ti sentivi 'in macchina'.

Anonimo ha detto...

Ci sono cose che non si possono comprare... forse sarò perverso, ma quando incontro il tipo con la smart che si piazza in mezzo a una carreggiata a 2 corsie perché vuole fare il grosso... io ci godo, e se ci riesco cerco di farlo incazzare col mondo ancora di più, ovviamente nel rispetto delle regole del codice stradale. Certi deficienti mi fanno ridere un sacco, come quelli che vogliono fare gli agiloni con i suv o i furgoni, ma anche con i camion, nel traffico urbano ...che sfigati!

An mi

Un salutone a Paol

Anonimo ha detto...

ci vuole un sito www.autistidiguano.it

Anonimo ha detto...

meglio; AutistidiGuanoconleSmart.it

Anonimo ha detto...

@17: quello che si piazza in mezzo alle corsie per dare il grosso è perfettamente in linea con l'ultima pubblicità della smart, quella che dice:
radice quadrata di SUV = smart...

Pier ha detto...

Già, possiamo fare la radice quadrata del cervello; e la chiamano Smart. Invece per le automobiline da patentino estraiamo la radice cubica.

Anonimo ha detto...

praticamente... un ravanello rinsecchito

Anonimo ha detto...

Si, sarà pure un auto di merda.

Ma coi problemi di parcheggio che ho in città era l'unica soluzione. Se poi amate perdere ore a cercare parcheggio auguri.

Anonimo ha detto...

Daniele Luttazzi nei panni di "Panfilo Maria Lippi", disse, ai tempi della sua entrata in commercio, in una delle sue battute, che la trasmissione era difettosa, e inoltre disse che se si girava il volante scattava il datario!

Diuponesco ha detto...

....Sarà anke un'auto di M...a, però spiegatemi xkè ci vedo tanta di quella "Fauna" femminile sopra, ke non solo la guidano, ma le poke ke konosko la utilizzano anke x alleggerire la tensione di noi maskietti...!!!
A Voi alkune riflessioni...

Anonimo ha detto...

ma è semplice! te l'ho detto: è l'auto dei pupazzi e delle bambole. a volte sono bambole gonfiabili

Nicola ha detto...

Io ho una Roadster e non mi sento di criticarla, anzi......

Saluti

enzo ha detto...

Ottima per la città, economica e pure robusta, a dispetto delle apparenze. Quello che non riesco a capire è: che senso ha spendere tanti soldi per una cosa, comunque larga più o meno come le altre automobili, e capiente come uno scooter? Si vende bene; chi le tratta fa ottimi affari.

Anonimo ha detto...

è vero che la Smart si parcheggia dovunque ma è brutta esteticamente... non sono l'unico a dirlo... comunque complimenti ad autodimerda.it per aver fatto riferimento al grande Tony Tammaro!

Anonimo ha detto...

è una macchina di merda per quelli che la patente se la sono comprata e sono inadatti alla guida. A Roma e Milano è pieno di pagliacci rissosi che guidano questi cessi, idioti che non hanno null'altro da fare che mettere in pericolo la vita altrui (la loro evidentemente è di uno squallore totale). Se la sentono schumacher al semaforo col loro bel cambio sequenziale automatico di cazzo che cambia dopo una quaresima per non spaccare i sincronizzatori. Occhio ai surriscaldamenti del "motore". In conclusione...gente svegliatevi non date guadagno a queste sanguisughe che le vendono...fate lavorare il cervello prima di buttare tutti quei quattrini...

Smart= mezzo da maranza idrocefalo

Unknown ha detto...

Comprate i SUV, PER PORTARE LE VOSTRE MOGLI A FARE SPESA A 100 MT DA CASA,oppure x andare a prendere il caffè a soli 50 mt !!! FANCULIZZATEVI TUTTI.....io con la CDI 800 50 EURO DI DIESEL 980 KM!!!

Anonimo ha detto...

per 5000 euro la compro....in città si usano i mezzi

Anonimo ha detto...

Auto di merda? ahahahah!!! chi lo dice SICURAMENTE non l'ha mai guidata!!

Anonimo ha detto...

I possessori delle smart (dal rumore inconfondibile:motore giocattolo a molla) assumono , da subito ed inevitabilmente anche se bravi, il nuovo stile "new merda" per parcheggiare e guidare.......

Anonimo ha detto...

Occhio a non sorpassare a destra...vi dò una gomitata vi cappotto! Merde! :)

Anonimo ha detto...

I piemontesi la chiamano " Burnìa ", che tradotto in italiano è il vasetto in vetro della Rocco Bormioli, dotato di volante, 4 ruotine e motore Vorverk Folletto.
Questo veicolo non si può definire automobile , le auto sono altra cosa.
Piuttosto, se dotato di maniglia, può essere un bel passeggino da utilizzo urbano, molto ma molto instabile....

Anonimo ha detto...

Cazzo Rocco Bormioli, pupazzi, merda, buffoni mi viene voglia di comprarmi un'altra smart

Unknown ha detto...

MA PERCHÈ NON PUBBLICATE I MIEI COMMENTI DIMMERDA?

Unknown ha detto...

Cari anti smartisti con molto rammarico vi comunico che ho raggiunto i 116.000 km e ho cambiato solo 2 volte le candele , ogni 20.000 km olio e il motore non trasuda alcunchè funziona tutto è del 2002 l'ho acquistata usata , poi l'ha martirizzata 3 anni mia madre ottantenne ,io ho solo sostituito la coppa dell'olio con una munita di di dado di scolo il filtro aria con uno riutilizzabile K&N una valvola pop off ,gomme e cerchi Brabus , rimappato la centralina mi da 78 hp sui rulli e via discorrendo ,non posso dire sia un bidone !!

Anonimo ha detto...

a mbecilli!! se vi pizzico kn la mia roadster di sicuro vi lascio dietro a mangiar polvere e brecciolino...auto di merda o non,non è il mezzo che conta ma il pilota!

Anonimo ha detto...

sarei proprio curioso di sapere con che auto girate voi sfigati che criticate tanto la smart. magari con una Fiat Panda del 1991 o peggio,con l autobianchi A112...ma andate affanculo va!!!!

Bastardo senza gloria ha detto...

Il solito argomento da pirla... Cambiate disco! Solo il fatto che stravedete per un simile aborto vi relega tra i cazzari supersfigati.

Bandito ha detto...

40, quindi se ho una 126, visto che facevo corse clandestine (e ne ho vinte tante), ti rovino. Il che dovrebbe dimostrare, secondo te, che la 126 è meglio della smart.

Anonimo ha detto...

il 40 vuol farci credere che ha "il manico" con una scodella gommata?
Very LOOOL, io ti batterei a mezzo del monopattino!

Anonimo ha detto...

che bagnarola la roadster, con quel cambio che non regge 2 nm di coppia che cosa volete rimappare xD la Brabus dovrebbe chiamarsi Barbonius per i pagliacci che sorpassano a destra e grippano i pistoni

Anonimo ha detto...

Ma daiii, la smart è cosi carina,! a parte gli scherzi , la smart 1a serie era inaffidabile e aveva 1000 difetti , dalla serie restyling (quella con i fari a 8) e l'ultima sono diventate molto affidabili e anche più belle esteticamente! :D ciaoooooooo

Il Commendatore ha detto...

La Smart è un pacco di macchina. Quella elettrica poi... me lo immagino: peso a vuoto due tonnellate per le batterie, velocità massima 6 km/h e autonomia di dieci metri...

Smart residuo fecale ha detto...

Un inutile pezzo di platica senza cavalli, cambio osceno, motore chiavicale e sempre incandescente, adatto a chi ha comprato la patente e non ha superato la terza media...Vogliamo aggiungere qualcos'altro? Avoglia a scrivere, non basterebbe una giornata intera

Rob Sgar ha detto...

La Smart è un ottimo esempio di come costruire un veicolo adatto alla città e i numeri delle vendite lo dimostrano. Se poi ad alcuni non piace, essi sono liberi di compiere un'altra scelta senza però criticare i proprietari delle Smart. Personalmente posseggo una Smart Cabrio mhd 3.0 ed anche una Toyota Auris ed apprezzo entrambe le auto che hanno diverse caratteristiche. Pregherei chi scrive su questo blog di spiegare semplicemente le proprie ragioni senza usare frasi, a volte offensive, che non riguardano la discussione. Saluti a tutti

mezzotoscano ha detto...

Sono salito come passeggero sulla Smart di qualche amico e, OVVIAMENTE RAPPORTATA ALL'EPOCA, continuo a ritenere la vecchia 500 migliore come city car, però ho apprezzato la comodità del posto per il passeggero: si entra ed esce agevolmente e non si ha la sensazione claustrofobica da "Capsula Mercury" tipica di vetture tedesche ben più ingombranti. Insomma qualche aspetto positivo è innegabile.

Rob Sgar ha detto...

Accomodarsi in una Smart è agevole. L'altezza dell'abitacolo rende l'operazione semplice, alla portata anche degli ultrasessantenni. Anche la guida, specialmente nelle ultime seria, è facilitata dal cambio automatico, dal servosterzo, dal dispositivo anti arretramento, dall'efficiente condizionamento dell'abitacolo. Inoltre nel bagagliaio possono essere stivati due ampi borsoni ed altri piccoli oggetti nella rete dietro i sedili. Per me la Smart ha solo due difetti: L'attacco delle cinture non è regolabile in altezza e il sedile del guidatore ha regolazioni molto limitate. Oltre ad essere facile nel parcheggio, la mia versione cabrio ha il pregio di poter concedere al guidatore una guida all'aria aperta durante la stagione estiva senza però i fastidi delle turbolenze. Quando la capote è chiusa la tenuta all'acqua dell'abitacolo è perfetta e se si viaggia in autostrada anche l'aria condizionata risulta efficiente. Quindi l'ho scelta come seconda auto perché è un mezzo molte versatile.

Anonimo ha detto...

Questa e la chiavica in assoluto.oltre non si va .come mi ha insegnato la mia fidanzara la smarto four two e l auto del tamarro in fascie la four four e l auto del tamarro in evoluzione la roadstar del tamarro arrivato.che carriera di merda

annacerby ha detto...

La possiedo da un anno, una forfour cdi del 2005, so dei comportamenti tamarri della maggiorparte dei smartisti e me ne guardo bene, guidandola come le altre storiche con modo e educazione, poi che dire.. ha una seduta alta e riposante, un dieselino a 3 cilindri che non sembra a gasolio, fa 24km/l in media, un pò lento scaldarsi ma molto economo, maneggevolissima ha un bagagliaio adatto alla spesa di una settimana per una famiglia di 4 persone, certo dev'essere vissuta come seconda auto perchè ha solo 2 posti, ma non è certo un difetto che tenta di nascondere, la tenuta e la stabilità sul bagnato in effetti lasciano a desiderare, i controlli elettronici intervengono spesso ed è eccessivamente sottosterzante (peccato..) anche frenando un pò più energicamente l'abs è costretto agli straordinari, in compenso la cellula tridion in alluminio estruso è molto sicura anche negli impatti violenti, ha dimenticavo il cambio è un pò lento..

Anonimo ha detto...

Il cassonetto della spazzatura motorizzato

Federico ha detto...

Me state facendo fare un botto de risate..... stante attenti perché, se me pija er botto, ve denuncio :-D

Anonimo ha detto...

... Il mio sogno proibito, è quello di aizzare una smarties ( :-D ) con comportamenti da nonno col cappello, istigarla al sorpasso tenendo una velocità di due chilometri all'ora inferiore alla sua massima ( Ossia, i 128 all'ora.... ) , e poi, quando si trova sul mio spigolo sinistro e sta rientrando con fare prOpotente ( Come al solito.... ) , dare gas come un ossesso, colpirla appena nel punto giusto, e frenare di botto, in modo da gustarmi i rotolamenti su sè stessa della smarties..... Lo so, è un'idea omicida, ma 'ste scatolette, non si meriterebbero altro.....

Anonimo ha detto...

Solitamente quando viene venduta una smart, le concessionarie si accertano che l'acquirente possieda un certificato GDM (guida di merda), in caso ne fosse sprovvisto, viene fatto effettuare loro un apposito corso per tenere alto il profilo delle teste di cazzo che trovi a bordo di questo carretto

paolo ha detto...

una sorella di una mia carissima amica mori' sul colpo con quella schifezza di macchina in un incidente a causa improvvisa della perdita di controllo del mezzo e uscendo fuori strada accappottando
con tutto i soccorsi tempestivi non c'era nulla da fare per salvare quella povera ragazza

nico ha detto...

la teneva mia cognata e dopo tanti difetti e varie rogne la sostitui' con una ford fiesta

Anonimo ha detto...

intanto non so perchè quella specie di auto fa molta gola ai ladri di auto
dalle mie parti nei boschi,campagne e periferie malfamate si trovano molte carcasse di quell'auto prive di oni pezzo

ginosino ha detto...

l'incubo come mercedes classe a e alcune auto francesi di ogni meccanico per la sua scomodità su ogni riparazione
per facilitare alcune riparazioni il meccanico è costretto a togliere completamente il motore come se riparassero una ferrari

Anonimo ha detto...

che cazzo di blog , siete dei dementi, 150000 km solo cambio olio fallo con le fiat , a 30000 city drive , a 70000 city drive a 100000 frizione e testata!

Alberto Mauro ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alberto Mauro ha detto...

Anonimo 62, veramente la mia Punto prima serie (1.2 16v benzina 85 cv) ha appena passato la revisione biannuale con i complimenti del meccanico dell'officina Aci per il suo stato di salute... 17 anni e 230.000 km, in tutti questi anni fatta la frizione a 160.000 (uso per il 90% cittadino, direi che è normale) ed a 190.000 distribuzione, stop... e fa ancora i suoi bravi 190 di tachimetro! Inoltre, nel 2006 in famiglia abbiamo demolito la Panda 750 L dell'86 (motore fire) di mia madre: 380.000 km di città, demolita per "stanchezza" complessiva, non per guasti specifici, ovvero acciaccata ma andava ancora egregiamente, ed in tutti gli anni di utilizzo nessun guasto particolare e solo interventi di manutenzione ordinaria e sostituzione delle parti soggette ad usura (gomme, freni, batteria, frizione, una volta i giunti, e cose così). Viceversa ho due amici che han dovuto buttare nel cesso i motori delle loro smart prima serie. La prima, benzina, turbo ko a 60.000 km, la seconda, diesel, testa ko a 40.000. Sai che ti dico? Che mi tengo volentieri le mie Fiat...

iago ha detto...

Non capite proprio un cazzo!

Anonimo ha detto...

La Smart? una merda uscita male, utilizzata solo da coatti e coatte che si credono superman, ma sono solo dei poveri imbecilli che si trovano dentro una scatola di sardine con un motore ridicolo e un cambio automatico anni 60 più lento di una lumaca.
Fantastici poi quelli con la Brabus da oltre 20k€ che si credono Schumacher e poi lo prendono in culo dal primo scassone che passa.

Anonimo ha detto...

Sì vabbè chi ha la Brabus ForFour da 177CV scatto 0-100 in 6,4 secondi manco il Golf GTI attuale della Merdwagen scatta così voglio vedere chi lo sorpassa. Io ho la ForFour 1.5 CDI da 68CV e sono riuscito a dar merda ad auto da 100CV. Ed è un tricilindrico il motore. Non criticate va che rosicate che le Smart gira che ti rigira sono fatte da Mercedes (infatti la mia ha il motore della vecchia classe B 200) voi avrete delle Fiat da nonnetti pensionate con la busta della spesa come cruscotto o delle Škoda. Sì perché adesso se la bullano tutti con Škoda perché con pochi soldi prendi auto potenti. Ma tanto sempre auto da zingari rimangono

Inserisci un Commento

Attenzione: i commenti NON sono moderati. Perchè?



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME                  TORNA SU                  INDICE GPS