106

RENAULT FUEGO



renault fuego

FRANCIA La Fuego era un fiammante coupé perfetto per falò in spiaggia o grigliate tra amici. Prodotto dalla Renault tra il 1980 e il 1992, il suo nome significa fuoco in spagnolo e fu scelto anche in relazione ai crescenti incendi dolosi rivolti alle strutture della Casa francese, purtroppo mai totalmente distruttivi. Derivata dalla Renault 18 (di cui mantenne alcune essenziali RENAULT 18 caratteristiche, come una pessima tenuta di strada e una propensione alla ruggine allarmante), la Fuego ne era la sua versione troncata con supposta panoramica posteriore. In effetti il portellone era costituito integralmente dal lunotto in modo tale da permettere ai due scomodi passeggeri seduti dietro, di intravedere romanticamente le stelle o anche le cagate dei piccioni in tempo reale. Fu disegnata da una delle quattro mani dell’estroso Robert Opron mentre guidava e parlava al telefonino contemporaneamente. Caratteristica entusiasmante della vettura è la banda nera plastificata in rilievo lungo il profilo, ideata per attutire meglio i colpi durante gli ormeggi presso i moli. La Fuego infatti, oltre che sul fuoco, poteva tranquillamente scorrazzare sulle acque, sabbie mobili e scogli, senza penalizzare minimamente la propria marcia sportiva. Nel 1982 RENAULT FUEGO CABRIO sarà persino sviluppata a puntino per il mercato americano una bella versione motoscafo cabriolet. Presentata al Salone nautico di Ginevra nel febbraio 1980 (in quegli anni c’era il mare a Ginevra..), la Fuego era dotata di motori ben poco fiammanti (1,4 litri e 64 CV; 1,7 litri e 95 CV; 2 litri e 110 CV) e proprio per questo la vettura non godette di grande popolarità, e le vendite calarono rapidamente. La Renault Fuego non ebbe quindi grandissimo successo: i motori erano poco potenti, la meccanica era superata, i freni posteriori a tamburo anziché a disco e l’ alimentazione a carburatore anziché a iniezione elettronica. La versione turbo a benzina arrivò troppo tardi per risollevare le vendite, mentre la turbo a gasolio era (fin troppo) innovativa per l'epoca. Molti proprietari alla fine la presero in parola: le diedero fuoco. La produzione per l'Europa terminò nel 1987, ma gli stabilimenti argentini Renault continuarono la produzione fino all'inizio degli anni '90. Con la fine prematura della Fuego la Renault rimase senza una sua erede per anni, tuttavia, vista la linea e il target di clientela, possiamo affermare con assoluta certezza che non ce ne può fregar di meno.


renault fuego

renault fuego_ 
SCARICA I WALLPAPER [1280X1024] APRI L'IMMAGINE, POI TASTO DESTRO SALVA CON NOME

VEDI L'ANNUNCIO IN FORMATO .PDF ANNUNCI DI MERDA:                          £ 695 (€ 780)
”Vendo Renault Fuego GTX del 1982, un’auto classica ma moderna, elegante ma cafona. Colore verde/grigio/castano chiaro. Freni, pastiglie, travelgum, gomme e cuscinetti nuovi + 6 bombolette di vernice originale pronta da bere. Usata solo per fare giro-giro tondo in garage..”

VOTA LA RENAULT FUEGO

106   COMMENTI :

mezzotoscano ha detto...

Critichi la Fuego? E allora vatti a guardare le auto che sostituì, cioè la R15 e la R177, che avrebbe dovuto essere R17 se non che il 17 porta sfiga: putroppo l'escamotage non funzionò e la 177 fu ugualmente sfigata come poche.

Alex Bugatti ha detto...

La Fuego era una bella vettura e sinceramente a me non dispiaceva neppure la R15.Ovviamente occorre giudicare secondo il gusto estetico di quegli anni:oggi riguardando questi modelli li troviamo inevitabilmente superati,e un po' kitsch.

pietro mastroleo ha detto...

Ad ogni (mal)Santo la sua Festa! Anche la rugginosa ecc. ecc. fuego ha diritto all'omelia di autodimerda.
Pietro mastroleo(100% pugliese)

Anonimo ha detto...

Certo che la Renault è una miniera di autodimerda. Pensiamo solo alla 12, in Francia la considerano così brutta che è nato un culto...
fanno le gare per le elaborazioni più tamarre: un pò come le Opel Manta in germania.

Anonimo ha detto...

Ad ogni Santo la sua FIESTA!

Anonimo ha detto...

se devo essere sincero, a me piace... magari apparirà un po tamarra, però definirla orrenda è blasfemia... devo dire che non mi dispiacerebbe possederla anche adesso... non so se sia tutta apparenza, ma sembra che abbia anche un motore discreto

Anonimo ha detto...

Esatto!!..

Anonimo ha detto...

Ricordo che da piccolo ne ho vista una in giro, e mio padre mi raccontò proprio di un suo amico che si lamentava dei freni praticamente inesistenti...adesso mi è tutto chiaro!

Anonimo ha detto...

non è poi così male dai...

Anonimo ha detto...

Io ne ho posseduto una per una decina d'anni e sinceramente l'ho trovata elegante ,veloce, comoda , spaziosa , sia nell'abitacolo che nel vano bagagli (nonostante fosse una macchina dalle caratteristiche sportive ).L'unico neo è che essendo 2000 di cilindrata, consumasse un po'.Secondo me chi l'ha giudicata così inpietosamente, non l'ha nemmeno mai guidata. Anzi vi dirò di piu' , se la Renault decidesse di produrla di nuovo , la acquisterei subito . Saluti Aniello D'Elia.

Anonimo ha detto...

Oe testine! Capisco che la Fuego l'avete vista solo in foto ...
Non sopporto che fa il sapientone criticando le auto guardandole con internet! Magari possedete una Punto 45 ... ma per favore!!!!
La FUEGO è una vettura degli anni 80 e in quell epoca era la migliore auto in circolazione per dotazioni e comfort, ed era assolutamente avanti con le forme della carrozzeria.
Almeno statevene zitti fareste bella figura!
AlexVE

Anonimo ha detto...

Silvio, basta con le Escort, fatti una Fuego :-)))).

Anonimo ha detto...

Nell'82, il mio vicino di casa la compro' bianca (era 1 GTX 2.0L)e ricordo ke passavo a volte i pomeriggi ad ammirarla.Mi sembrava 1 navicella spaziale,la trovavo bellissima e modernissima con la sua linea filante e tondeggiante,in netta contrapposizione con le spigolosita' della stragrande maggioranza delle auto del periodo.Caro ADM,in verita' ti dico ke avrei visto meglio la "18"(con la sua coda tozza stile SKODA 105)recensita quale ADM.A proposito di RENAULT ci vedrei benissimo le orrende 12 e 16 e le recenti MEGANE II e MODUS.Salutoni -ELLEMME-

Anonimo ha detto...

..io la preferisco ancora alle auto di merda che ci sono oggi tutte uguali, senza personalità e molto elettrodomestici usa e getta (salvo qualche rara eccezione)...ma vi rendete conto cosa comprate oggi?....mi sembrate usciti quasi tutti dal film "ORWELL 1984" tutti in fila a comprare quello che il "Grande Fratello" ha deciso per te!

Anonimo ha detto...

non ha senso paragonare un'auto degli ani '70 con una contemporanea...la Fuego era un'ottima coupè, abbastanza abitabile e parecchio confortevole rispetto allo standard delle auto sportive "pure", infatti adesso si sono inventati le varie clk...e non dimentichiamo che fu tra le prime a proporre una motorizzazione turbo diesel su una carrozzeria sportiva, forse troppo in anticipo sui tempi, visto che all'epoca c'era il "superbollo"

Anonimo ha detto...

Negli anni 70 era una bella macchina. Ovvio che adesso ha un'aria da Porsche 924 dei poveri (e già quella Porsche era indegna del blasone) ma Renault ha sempre dimostrato gran coraggio nel design e ha spesso anticipato scelte di produttori più famosi. Io sognavo che il mio babbo se la comperasse ma eravamo in 5 in famiglia...

Anonimo ha detto...

Ero solo un bambino quando uscì la fuego. Per me era bellissima, sembrava quasi una Porsche. Ho sognato migliaia di volte di guidarla....

Anonimo ha detto...

Sarà ragazzi, ma una macchina così negli anni '80 a me non sarebbe dispiaciuta affatto... In più guardate cosa ci facevano dei veri fenomeni dell' automobilismo Argentino in quegli anni li... probabilmente chi l'ha giudicata un auto di Merda si potrebbe anche ricredere... per portarla serviva del manico, soprattutto se la macchina stava per prendere... Fuego hihihihi
http://www.youtube.com/watch?v=ckrQX8BrTD4&feature=related

Guardatelo e poi mi dite cosa ne pensate :)
Matteo

Anonimo ha detto...

la fuego era veramente brutta e inguidabile..ai tempi io l'ho provata e lo posso dire da posessore di r18...il disegnatore non poteva guidare e telefonare perche' i telefonini non c'erano

Anonimo ha detto...

maronna che si stava fumando in quella macchina
buahahahahah

Anonimo ha detto...

Ho posseduto una Fuego GTX 1.7 benzina, acquistata usata con 30.000 km nel 1984, era in condizioni perfette, il precedente proprietario la teneva in un garage riscaldato sotto casa sua, la portava dal concessionario ogni 5000 km, demolita dopo incidente nel 1992, aveva 140.000 km, gran macchina, confortevole e spaziosa, peccato per il motore un po' scarso e la ruggine imperante, soprattutto sul portellone, eppure anche io la tenevo sempre in box la notte

Anonimo ha detto...

dimenticate che la fuego, sopratutto le primissime, avevano un problema elettrico che spesso le facevano incendiare.... da qui il nome "fuego"

cpt.mark ha detto...

....ho posseduto un gtx 2litres del 1986 !!! azzurro chiaro metallizzato.... era una macchina, per l'epoca, molto avanti. ricordo che tutti i colleghi me la invidiavano. un mio amico meccanico ha montato una batteria di carburatori alfa e 4 ammortizzatori della koni più rigidi e leggermente più corti. risolti i problemi di prestazioni e di assetto. i freni, sull'asciutto, sono sempre stati all'altezza se paragonati agli impianti frenanti delle auto medie dell'epoca. forse la fuego, insieme alla 5 turbo (coetanea), è stata una delle più belle auto mai prodotte dalla renault.-

Anonimo ha detto...

Dalle mie parti era conosciuta come auto delle battone che lavoravano sulla superstrada per Milano.

Anonimo ha detto...

Renault Fuego! Girata nei sogni di parecchi.. Rimasta nelle mani di pochi!!

Anonimo ha detto...

io avevo la turbo diesel,e ho fatto circa 240mila km.Pochi i problemi avuti,ottime prestazioni,mi piacevano gli interni e la linea sportiva.Era molto ricca di acessori(ss .vetri elet. telecomando x chiusura dichi ventilati ecc.)e x me e'stata una gran bella macchina.

Anonimo ha detto...

la turbo diesel è stata l'auto dei miei 20anni grigia con gli interni rossi, i miei amici avevano nell'ordine, 127 sport, ford fiesta beige, mercedes 240d.
sinceramente la mia sembrava 20 anni più avanti, e quando a 280MILA chilometri è morta. ho comprato una fiammante alfa 33 sport wagon.
mi sembrava molto più vecchia della mia adorata fuego!

Anonimo ha detto...

assomiglia alla Delorean vagamente di ritorno al futuro...

Marco

Anonimo ha detto...

Vada la Renault 7,ma la Fuego noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Nell'80, poche auto erano belle e seducenti come lei. Altro che Peugeot 305, Austim Allegro, Opel Manta CC, Ford Escort o la Simca 1510.
Dentro era di una comodità fuori dal comune e con quel lunotto poi.
Papà aveva la R 30.
Sembrava di viaggiare con l'ovatta dentro le orecchie, comoda, accogliente, calda, non vedevo l'ora di accomodarmi sul divano posteriore.

Anonimo ha detto...

la renault 18 turbo diesel era la pi superspintaauto di quei tempi

Anonimo ha detto...

Della Fuego mi ricordo persino la pubblicità della bBurago su Topolino. Da non so quale rivista mio papà mi diede la pubblicità di quella vera, color viola vinaccia: ero convintissimo che la Renault Fuego fosse l'auto più bella del mondo, ipersportiva, velocissima e molto elegante. A guardarla oggi non la penso esattamente così, è vero, anzi fa un po' paura. Ma io un giro sulla Fuego vorrei farlo ancora, come trent'anni fa.

Anonimo ha detto...

la fuego io l'ho avuta una fikata pazzesca nera turbo diesel velocissima una delle piu' belle macchine in commercio cioò caricato di tutto in quel bellissimo portellone posteriore anche i sacchi di cemento che all'epoca erano di 50 kg l'uno. chi sputtana stà macchina non ha capito una mazza.

Anonimo ha detto...

Una Fuego l'ho vista in un puntata di Supercar

Anonimo ha detto...

io francamente non la annovererei tra le auto di merda, una coupe gradevole anni 80 medio livello non è che poi ci fosse tanto di meglio, tra l'altro si sono tralasciate ben 2 versioni: la turbo benzina 132 cv. che superava abbondantemente i 200 kmh dando pista a diversi coupe dell'epoca, e la versione turbodiesel con il motore 2068 td che superava i 180kmh.. tutta sta merda io non ce la vedo IMHO...

aldo ha detto...

tutti possono dire la propria sulla FUEGO... ne ho avute ben 2 1600, toccava i 200 all'ora, erano gli anni 80 e in giro c'era il nulla a meno di non salire di qualche bel milione... abbassando i sedili post. si caricava qualsiasi cosa e all'adunata alpini a torino si è dormito in 3 nel baule... vetri elettrici, chiusura centr, dischi freno autoventillanti che nn li avete ancora sulle vostre auto, comoda e molto invidiata... difetti??? si.. costosa e troppo avanti x il tempo, altri difetti??? si,una tipo mi ha sfasciato la prima e la seconda l'ho venduta che camminava ancora alla grande... ne sto cercando una... chi critica nn l'ha usata... ma fatemi un favore... vedete cosa c'era di altro... nn l'avete mai guidata quindi sssssssssshhhhhhhhh.......

Anonimo ha detto...

io ne ho avute due una 2000 e una turbo benzina ma erano strepitose per i loro tempi 82/84...

Anonimo ha detto...

Se prendeva fuoco una Renault Fuego nuova fiammante diventava nuova flambè?

Anonimo ha detto...

Ma che fino hanno fatto le Renault d' epoca come le Fuego, la Renault 6, 8, 12, 14, 15, 16, 177, 18, 20, 25, 30 ? Non se ne vede neanche una in giro...

Anonimo ha detto...

Nel numero di Ruoteclassiche del giugno 2010 c'era un servizio su una Renault 15 TL, probabilmente è una delle poche rimaste!

Anonimo ha detto...

Se è per questo non si vedono nemmeno le più recenti Fiat Uno, Tempra, 126, 127 Rustica - Sport 1050 CL, 128 e Panorama, 124, Panda 30 & 45, Tipo, Duna, la 900T, X 1/9, 128 3P, Ritmo, 131 - Super Panorama o Panorama L, 132, che la ruggine se le sia fagocitate in un sol boccone?

Anonimo ha detto...

Veramente alcune di queste auto le ho viste ancora in giro, come la FIAT Uno, la FIAT Tempra, la FIAT 126, alcune FIAT 127 sport di due diverse serie, la FIAT Panda prima serie, 30 o 45, sia con la mascherina originale che quella dell'ultima serie, la FIAT Duna, la FIAT 900T, la FIAT Ritmo, sia la prima serie che le ultime serie, e anche la FIAT 131!

Anonimo ha detto...

Anche ad Acireale (CT) si vedono R12, R10 Major, R6 e R17.
Mi piacerebbe osservare quelle che circolano in Francia, oppure in minor quantità ad Es a Roma.

mezzotoscano ha detto...

Beh, se si comincia a elencare le vetture che non si vedono più in giro (o se ne vedono in quantità limitata) si rischia di non finire più. Anche delle mitiche Maggiolino ne restano ben pochi esemplari, almeno dalle mie parti, e sì che la ruggine aveva ben pochi effetti su di loro; per non parlare della Hotchkiss, mai vista nessuna! ;-)

Anonimo ha detto...

Ma dove hai notato tutto questo agglomerato di cessi e padelle arruginite; nel giardino di famiglia Agnelli??
Certo che di cazzari su questo blog, ne affiorano a sciame.
X 1/9, Fiat 127 Sport, ma perchè non mi passi stò spinello pure a me??

omer ha detto...

vittime degli sconti rottamazione e dell'euro 1-2-3-4-5. purtroppo.

Anonimo ha detto...

Per lavoro giro tutto il giorno per tutta Genova: vedo quotidianamente in circolazione una decina di 128 (anche prima serie), una decina di 127 (anche prima serie), molte 126, panda 30 e 45 (e una 34 che non conoscevo), qualche 131 e 900 T. Raramente anche 124, 125, 850 e una fantozziana Bianchina (tenuta malissimo!)
Dallo stato in cui girano si capisce che non partecipano ai raduni.
Ma di Renault anni 70-80 vedo solo le R4, R5 prima serie, R9 e R11.

Anonimo ha detto...

Se e per questo non ho mai visto una fiat 600 a 4 porte della Maggiora, mentre una Hotchkiss l'ho vista come auto da cerimonie e matrimoni.

mezzotoscano ha detto...

@ anonimo delle 11.36
Congratulazioni: io non ne ho mai vista una e sì che sono vecchio...

Anonimo ha detto...

Veramente Anonimo 2:36, le auto già nominate della FIAT, le ha viste in giro nel suo quartiere!

Davide ha detto...

Il mio sogno... (vabbè, un po' da vorrei la porsche ma non posso...)Bella, comoda, piena di accessori (tipo chiusura con telecomando, ruote in lega, tergifari) nell'82, quando sulla 132 pagavi i vetri elettrici e le cinture di sicurezza..., veloce (un turbodiesel da 175 all'ora (quando Mercedes faceva i 145...)Ed era anche economica come costi di gestione. Nel 94 quando ho preso la patente ne ho cercata disperatamente una, ma erano ormai tutte devastate. E non si trovavano già nemmeno più i pezzi. Peccato

Anonimo ha detto...

bella ricorda qualcosa della volkswagen corrado

Anonimo ha detto...

E' stata la mia prima auto nell'86 ed era (al tempo) una figata pazzesca rispetto agli altri bidoni! Aveva la stessa dotazione di accessori che hanno le auto di oggi. Informatevi !

Anonimo ha detto...

... molte delle auto anni '60 -'70 che vedo spesso a Genova sono state riprese da "street view" : ci sono le prove... Chi è ancora incredulo vuole sapere il nome delle vie? =D

Anonimo ha detto...

Io credo che l'attuale erede della Renault Fuego, forse, potrebbe essere la Renault Wind, ma è solo un ipotesi!

Anonimo ha detto...

L'Episodio di Supercar in questione in cui è apparsa la Renault Fuego, per la precisione, era "Il Carro Di Helios", la guidava Charlene Hanover (Lynne Topping)!

mezzotoscano ha detto...

@anonimo delle 1.49
Meno male, amico, che il tuo post esprime forti dubbi, e non a torto perché - almeno sul piano estetico - ritengo la Fuego decisamente migliore. Il retro della Wind, poi, è inguardabile: sembra un affettapatate...
Ho l'impressione che, da qualche anno, "Mamàn Renault" subappalti il design delle carrozzerie a un centro di recupero per tossici o per alcolisti... "absit iniuria verbis", ovviamente.

Anonimo ha detto...

A me la Renault Wind sembra che scimmiotti la Renault 17, soprattutto lateralmente...

Anonimo ha detto...

Io ho avuto una Renault Fuego Turbo Diesel che mi ha dato tante soddisfazioni, non per niente... Ma all'epoca la Fuego non era per tutti e comunque era un'auto di ottimo livello. La tolsi nel 1992 (Con dispiacere) Per l'elevato costo della sopratassa, mi è rimasto sempre un bel ricordo di quella auto, tanto che appena sono riuscito a trovarne una di mio piacimento l'ho comprata. E'una Fuego 1.6 turbo che con altrettanto piacere custodisco, usandola occasionalmente per qualche raduno o uscita sporadica, e vi assicuro che ancora oggi tanti la ricordano come (Una bella macchina)
Quindi ennesima conferma in positivo +++++++++
Saluti!

Anonimo ha detto...

Brutta la Fuego?e magari avete quel cesso della nuova 500?o la Bravo?Ne facessero ancora auto come la Fuego...

Anonimo ha detto...

Oppure la Stilo, la Mito, la Barchetta, la Grande Sputo Evo o la fiammante Diarreadoblò :-)

Anonimo ha detto...

All' epoca era una bellissima macchina ed io adolescente sognavo di averla!!!!!

Anonimo ha detto...

l'auto che si scoloriva :-)

Anonimo ha detto...

A mano o in autolavaggio?

Anonimo ha detto...

La fuego è una gran macchina bella e modernissima x l'epoca in cui è uscita. Possiedo una 1.6 turbo del 1984, ha tutto radio cn equalizzatore, climatizzatore, tergifari, fendinebbia, telecomando, cerchi in lega. W la Fuego!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

..gusti sono gusti e non si discutono. ma dare della merda è un'offesa!!! come se a tavola non piace una pietanza, non si deve mai dire che fa schifo o che fa cagare. è offensivo nei confronti di chi quella pietanza la adora. la Fuego era molto particolare. ottime finiture. guardate le altre auto delle altre case di quegli anni. un 1600 da 97cv era ottimo. non consumava niente e non vedeva mai l'officina. ok, la 1400 era un cessetto, ma chi non poteva permettersi la GTX almeno poteva avere l'auto che gli piaceva a 2 soldi. io ho avuto la 18 turbo (125cv) e credetemi che ho spazzolato tanti fighetti con alaromeo 2000 e altri pagliacci con coupè tamarrizzate. non ce n'era per nessuno. adesso ho 2 renault 21 2 Litri Turbo. qui la renault si svegliò di brutto, tanto che ora, quando mi fumo le tanto acclamate audi S3 ecc. mi godo dallo spechietto i faccioni meravigliati di essere umiliati in strada da un vecchio cesso di 23 anni, che non sapevano nemmeno che esistesse.

Anonimo ha detto...

curiosità ... non capisco il nome.. si incendiava facilmente?

Anonimo ha detto...

.. o erano i proprietari che erano tipi piuttosto.. infiammabili ?

Anonimo ha detto...

stavolta avete cannato, definire la fuego una auto di merda è ingiusto, la linea era moderna e la meccanica e le prestazioni in linea col prezzo.

tra l'altro aveva un cx notevole , mi pare di 0.28

Anonimo ha detto...

mio zio ci veniva dalla francia ogni anno a salerno... ed io da bambino l amiravo e mi piaceva .. prima di scrivere il commento ho chiamato zio per sapere che fine ha fatto, l ha venduta ad un amatore in francia a 158000 km, non gli ha mai dato problemi importanti, lui compra solo renault e ci fa tanti km e si trova benissimo, ho vlt spezzare una lancia a favore della renault che criticate sempre io ho comprato tre fiat nuove una regata e una tipo... due merde. solo la 131 che avevo prima mi ha dato soddisfazioni.... mio figlio ha voluto per forza comprare la nuova bravo e gli da solo noie

fuego turbo diesel ha detto...

la fuego auto di merda??? ma che cazzo hai capito tu delle auto!?!? mah

alfio 76' ha detto...

a me ricorda un po la vw sp costruita in brasile l ho guidata in brasile e un bel coupe, la fuego ci sono andato da piccolo spesse volte sono del 76' negli anni 80' il fratello di un mio amico veniva dalla francia in ferie eveva quella diesel come andava ...e come era silenziosa figurati quella a benzina,dice che ci ha fatto piu di 130000 km nessuna noia venduta per ingrandimento della famiglia, un saluto ad auto di merda bellissimo sito, peccato che vi fermate alla forma e mandate al diavolo la sostanza, sarebbe bello smerdare qualke bellona che meccanicamente e una frana, ciao

Anonimo ha detto...

Io ne ho avuta una 1.9 turbo Diesel ho percorso 250 mila Km e non mi ha dato mai un problema, tranne qualche lamapadina che ogni tanto si bruciava, ma questo è il minimo la rimpiango ancora, anadava dappertutto e consumava poco, è stata una grande macchina, attualmente ci sono in giro vetture che non meritano neanche di essere chiamate auto di merda, sono peggio. Viva la Fuego grande macchina dei tempi che furono .

Anonimo ha detto...

Di auto anni 70 80 e inizio 90 e normale che se ne vedano poche, gli incentivi per la rottamazione hanno provocato tutto questo, allo se le avevamo per noi dell epoca non avevano un valore storico, oggi ci fanno ricordare la giovinezza e a qualcuno l infanzia, che si veda ancora qualche fiat 127 fiat uno ecc e normale siamo in italia ne hanno vendute di piu, sono stato 8 anni in germania sio vedonoi ancora i golf prima serie i maggiolino audi 80 e auto tedesche anni 70 80 e normale ero in germania, come dicevo la rittamazione ha provocato tutto questo, io possiedo una fiat 131 1.600 tc , con 218000 km la uso per andare a lavoro ha 30 anni e va benissimo, la fuego la provai alcuni miei amici la presero non se ne sono pentiti,io per motivi familiari non la comprai ma mi piace tanto ora come prima

Anonimo ha detto...

la fuego e stata il mio sogno di macchina mi ricordo che l aveva comprata un mio compaesano era bianca un gtx 2 litres e quando la vedevo passare stavo male ai qui tempi avevo 19 anni e purtroppo mio padre non ne voleva sapere di comprarmela adesso dopo 30 anni quando la vedo mi sembra cosi strana

Anonimo ha detto...

Mio padrino aveva una fuego turbo bianca meravigliosa, allora avevi un macchina sportiva quando avevi una 112 abarth o una 127 sport... e fare i 160 era considerato "volare" la fuego bruciava i 200 aveva una linea bellissima ed era anche comoda, i giovani che non hanno
vissuto quei tempi la ridicolizzano, quelli un po più anziani si ricorderanno una meraviglia di macchina invidiata da tanti, la ricomprerei da amatore molto volentieri

Anonimo ha detto...

MIRAR
PUNTAR
FUEGOOOO!
AHAHAH

Anonimo ha detto...

possedevo una fuego,sto cercando occasione di una t.d. bianca,per tt coloro ke penzano ke sia un auto di merda ,,,,dico....... ma ke ne volete sapere di makkine!!!!!!! compratevi un asinello per voi e uguale.la mia fuego una volta mi salvo" la vita,,, incidente frontale,io salvo lei distrutta piegata in due,nn esistono piu" queste auto. grazie fuego senza te avrei perso tt cio" ke mi sarebbe accaduto dopo. grazie.

Anonimo ha detto...

altresi detta
la PORSCHE dei TERRONI

enzo ha detto...

La Renault Fuego mi piaceva, aveva una bella linea ed era originale. A qualunque latitudine, non ho mai trovato un cretino che la scambiasse per una Porsche, fino ad oggi: "The strunz must go on!"

rael ha detto...

bella macchina...ce l'aveva un mio mezzo parente e la usava per andare a lavoro, unica e inimitabile..andava giusto corretta in qualche dettaglio (tipo la parte posteriore, un po' troppo alto) ma batteva le altre in molti punti!

Anonimo ha detto...

eh no, 79. La porsche dei terroni è... la porsche.

Anonimo ha detto...

quello che ha scritto auto di merda deve lavarsi la bocca grande fuego

Anonimo ha detto...

Si, con il collutorio al Tabasco, proprio!

Anonimo ha detto...

FUEGO FOREVER !!!!!!!!! Meditate gente meditate...

sandokan ha detto...

Io ho avuto 2 Fuego, 1 aspirata e 1 turbo benzina, la prima l'ho comprata nuova e ci ho fatto 300.000 km canbiando solo 3 volte le pasticche dei freni e 1 volta i dischi, ci andavo a lavorare da Rieti a Firenze (aeroporto) in 1 ora e 45 min. e mi ha dato tante soddisfazioni, specialmente sul bagnato, la seconda l'ho comprata usata a 75.000 km e ci sono arrivato a 320.000 cambiando solo le solite pasticche un paio di volte, poi quando hanno cominciato a mettere in giro gli autovelox sono passato alla fiat uno.

Anonimo ha detto...

Visti i commenti (per la maggioranza positivi) proporrei vivamente di rimuovere la Fuego da questa classifica irriverente , poichè la classificazione è quanto meno, molto personale e con scarsa cognizione di causa .

Anonimo ha detto...

Ho posseduto una fuego TURBO del 1984 . Gran macchina in quanto a prestazioni ( mi lasciavo dietro l'alfa GTV del '95 ) ma con poca tenuta di strada. Aveva molti accesori e scritte turbo da tutte le parti . X ME GRAN MACCHINA. se qualcuno sa' dove c'e' ne' una in buone condizioni magari me la ricompro.

Anonimo ha detto...

Tra il 90 e 97 ho posseduto due Fuego gtx 2litri benzina, la prima verdescuro e la seconda grigioargento metallizzato.. Se fosse in linea con la normativa antinquinamento la riprenderei. Ottima auto, poca mantenzione e solo due interventi extra, una pompa dell'acqua e un alternatore, per il resto tanti chilometri sereni.
E' vero che aveva il posteriore un po' leggero ed era un po' sovrasterzante ma per il resto... comoda, spaziosa, affidabile, elegante, ben rifinita! Quanti viaggi e quanta montagna fatti insieme a quell'auto! Era fantastica. Prima di parlare, al solito, bisogna conoscere!!! Ciao
Giorgio (Venezia)

Anonimo ha detto...

Giudicare ora un'auto di 30 anni fà è un'idiozia. All'epoca era una signora macchina.

Anonimo ha detto...

mi sembra il sito dei bambini che aspettano ridacchiando dopo aver detto "cacca" pensando di aver detto chissacché

enzo ha detto...

Ma è così difficile far capire che non è un atto di lesa maestà, parlar male di un oggetto come l'automobile? Se uno dice che la mia auto è di merda, magari glielo spiego io il perché o forse no, ma non capisco come si possa concepire di sentirsi offesi per le critiche ad un oggetto. Meno male che ci sono persone adulte e mature che ci ricordano quanto siamo immaturi; mi sta bene essere un bambino e dico: cacca! Ora posso aspettare ridacchiando. Meglio essere dei fanciulli che prendersi troppo sul serio, farlo è penoso.

vecchio ha detto...

questo è un sito satirico, capiamo l'ironia. sono stupito che tanti parlino bene della fuego, ricordo che all'epoca erano ben pochi a considerarla una macchina sportiva. era molto accessoriata per quel tempo ed è vero che non era troppo brutta, anzi si distingueva come linea dalle altre coupè ma insomma...
fino alla crisi del petrolio le coupè economiche vendevano parecchio bene (per es la 124 coupè che ad ogni pioggia si riempiva come una piscina), successivamente il ruolo delle sportive accessibili è passato alle berlinette (alfasud, golf gti, ritmo tc...). quindi la fuego sin dall'inizio non era una sportiva, faceva concorrenza alla scirocco e alla manta (che però aveva la pubblicità della versione rally) la beta costava di più. mentre invece chi mirava alla sportività guardava le alfetta gtv e alfasud sprint e, soprattutto, l'iconica ford capri.
anche in questo caso mi stupisco che la produzione sia arrivata al 1987... certamente ha ragione la wiki ma io pensavo che nell'85 già la fuego fosse sparita.

Il Commendatore ha detto...

C'è un concessionario Renault della mia città che ne ha addirittura DUE in vendita, malconce e impolverate, quotazione sopra i 4000€. Troppi per come sono ridotte.

roberto ha detto...

Io l'avevo ed era bellissima, sarà perchè e stata la mia prima auto. la trovassi la ricomprerei per tenerla come ricordo di gioventù

Anonimo ha detto...

io avevo la turbo diesel . gli avevo cambiato i cerchi in lega e portato il turbo e la pompa a massimo faceva i 200 km h. e era bellissima. quando lo comprata avevo 25 anni. e ti dico che non passavo inosservato dalle ragazze .auto di merda può essere una fiat duna

tullio garzetti ha detto...

per me è stata una delle pochissime renault belle! comoda,originale sicuramente più bella delle 15 e 177 che ha sostituito! o è meglio la megane?

Anonimo ha detto...

Evidentemente chi ne parla male non sa neanche di cosa si tratta... Tenuta due anni davanti all'acqua di mare, per giorni nel'arsenale di La Spezia; La Spezia - Rosignano come se fosse dal salotto alla cucina, per non parlare poi del restante uso quotidiano.. Era la Turbo-D, ma auto più "bolidi" di lei, non le stavano dietro a 180 km/h; un solo problema alla pompa del servofreno, che anche rotta non dava problemi; consumo minimo, quasi 700 Km, a 140 faceva 12,5 al litro, conti alla mano, con un pieno, circa 55 litri... Se rimanevi senza gasolio, bastava rifornire e dare il contatto che la pompa del carburante si riempiva (ri-innescava) da sola... Se questa è un auto di merda... Ma voi che macchina avevate? Allora quelle veramente di merda come sono? 160.000 Km in 4 anni, perché su 12 mesi, ne passavo 6 in mare, e lei la lasciavo davanti a Nave Doria... Non per altro, ma le idiozie gratuite non le ho mai sopportate... E come linea stupenda e futuribile.. Forse troppo, per quegli anni... Un camion, vicino al casello di Viareggio, in autostrada me l'ha distrutta, buttandomi fuoristrada e mi ha lasciato lì, sottosopra e nella fossa.... Se avessi avuto un'altra auto, non so se ne sarei uscito... Potessi riaverla...

Anonimo ha detto...

Vogliamo parlare dello spazio interno? Davanti e dietro ci si stava comodi, spazio per braccia e gambe, non come sulle Alfa Romeo, dalla 33 alla 159, tutte scomode, o quei cassoni del 131 o dell'Argenta... Accessoriata con tutto quello che offriva la tecnologia dell'epoca compreso nel prezzo.. Purtroppo il sogno si è interrotto il 29 Dicembre alle 06.25 del 1987...

Anonimo ha detto...

Quanto risentimento verso quest'auto! Secondo me, lo scrivente, oltre ad essere totalmente disinformato (ne inventa di ogni...la ruggine l'avrà nel cervello) avrà fatto qualche brutto incontro ravvicinato di un "certo tipo" sui comodissimi sedili...magari anche di colore. Diversamente non si spiegano tante cazzate messe tutte insieme!

Anonimo ha detto...

ragazzi la fuego è stata una macchina straordinaria!!

Anonimo ha detto...

L' abbiamo avuta per 15 anni in casa...per noi bimbe era la nostra super macchina che non ci ha mai abbandonato nelle nostre mille avventure con mamma e papà a spasso per l' Europa ...comodissima in tutto ...non credo che sia un auto di merda...tutte le cose prima di giudicarle, come le persone, le si dovrebbero provare..viverle...

Anonimo ha detto...

Mio papà prima di comprare la Renaul 25 (auto favolosa) aveva pensato di togliersi lo sfizio della Renault Fuego, mi ha sempre detto che per l'epoca era un macchinone. forse veramente non l'avete mai provata.

Ionut Duinea ha detto...

Hai ancora la macchina? Mi interessa. duinea.ionut@aluce.it

Alessandro Pocobelli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro Pocobelli ha detto...

La 17 è una macchina ottima e da invidiare... se poi tu bla chiami sfogata va bene... più che altro la chiamerei RARA

Inserisci un Commento

Attenzione: i commenti NON sono moderati. Perchè?



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME                  TORNA SU                  INDICE GPS