36

RENAULT 3

renault 3

FRANCIA La Renault 3 era la variante più economica, spartana e molto semplificata della Renault 4, ovvero: toccato il fondo, non restava che scavare. Della storica e versatile R4  ne RENAULT 4 1961 conservava immancabilmente l’accattivante linea da entreneuse di strada con la sempre spiccata capacità di carico e buco senza fondo. Eppure i particolari che le donarono quel pelo di sex-appeal in più e di attrazione animale da “O famo strano” rispetto alla sorella maggiore erano, dall’esterno, immediatamente percepibili dall’assenza del terzo finestrino laterale, nel rispetto della privacy, dai paraurti costituiti da tubi innocenti dismessi da vecchi ponteggi, dall’assenza di una mascherina anteriore sostituita da semplici feritoie e da vetri posteriori fissi, ma con allarme antincendio interno e picchetto da sfondamento. Il motore non poteva esimersi dal completare il resto del rudere con un sottodimensionato 602cc da 23cv, inferiore anche alla motorizzazione di base della R4, con prestazioni paradossali che, seppur assai modeste, non offrivano grande beneficio per i consumi, addirittura superiori a quelli delle R4 mosse da motori di 747 o 845cc., in quanto la poca potenza poteva essere regolata esclusivamente da un cambio a 3 sole marce. Di modesta fattura anche gli interni con sedili costituiti da una striscia di skai montata sull'intelaiatura metallica, come sulle sdraio da spiaggia, e senza pannelli di rivestimento sulle portiere. Unico colore disponibile il “Pyramid Grey”, ma degno di un sarcofago come la R3, il cui logo posteriore era forse l’elemento decorativo più apprezzabile di tutto il carro bestiame. Stranamente la Renault 3 Grazie, non ebbe molto successo e fu prodotta per solo un anno tra il 1961 ed il 1962 in appena 2.526 esemplari. Lo scarso successo fu dovuto anche al fatto che la vettura, pur essendo estremamente rozza, aveva un prezzo di poco inferiore a quello della R4, quindi gli acquirenti preferirono la limousine originale. E’ vero che come spendi mangi, ma per cagare, pensavo non ci si facessero troppi problemi.. non si finisce mai di imparare! Grazie Renault.


renault 3

renault 3_ 
SCARICA I WALLPAPER [1280X1024] APRI L'IMMAGINE, POI TASTO DESTRO SALVA CON NOME

APRI ANNUNCIO ORIGINALE .PDF ANNUNCI DI MERDA:                              € 1.500,00
”Vendo rarissima Renault 3 anno 1961, la N°476 di 2526 esemplari, quindi tocca attendere il proprio turno per demolirla definitivamente. Completa di documenti e ricambi sparsi tra cui le fantastiche tele gratta pidocchi dei sedili. Prezzo di partenza 1500 €, accetto offerte anche al ribasso..”

VOTA LA RENAULT 3

36   COMMENTI :

Bandito ha detto...

Non l'avevo mai vista, pensavo fosse impossibile rendere ancora più rozza la R4, complimenti a Renault per esserci riuscita.

mezzoghostano ha detto...

paura.............

Gabriele Gualco ha detto...

Ciao sono l'amministratore del blog Gabriele Gualco in Viaggio
Ti propongo lo scambio link.
Se ti interessa lasciami un commento nella sezione scambio link e concludiamo!
A presto Gabriele

AUTOdiMERDA ha detto...

Salve Gabriele.
Mi dispiace ma al momento non uso quel tipo di formula, come puoi notare. Cmq avevo provato ad aprire il tuo blog ma IE mi da errore!? BOh..

mattds ha detto...

spettacolo il sito, sei già leggenda! in nome delle autodimerda e soprattutto delle auto arancioni, unitevi a noi:

http://www.facebook.com/group.php?v=wall&gid=68610593192#/group.php?v=wall&gid=68610593192

;D

AUTOdiMERDA ha detto...

Grazie ragazzi a nome di AdM! Bellissima l'immaginetta del Cristo Guidatore :)

Anonimo ha detto...

Scusatemi una domanda, " lo spacciatore che vi fornisce chi è?? " perchè noto che molti di voi stanno fuori di testa.
Raccomandazione
CAMBIATE SPACCIATORE

Anonimo ha detto...

AdM, ti aspettiamo nella nostra Batcaverna.... ci servono menti come la tua! Ti sei iscritto?

http://www.facebook.com/group.php?v=wall&gid=68610593192#/group.php?v=wall&gid=68610593192

mezzoghostano ha detto...

spacciatrice.........
come non te l ha detto
ohi ohi ohi...........

i i
i iii i i
iiiiiiiiii
iiiiiiiii
iiiiii

AUTOdiMERDA ha detto...

Creai un account su Facebook per curiosità..ma devo essere onesto, non so utilizzarlo perchè non sono un grande fan di FB. Cmq se Mattds vuole darmi qualche dritta sul forum magari riesco a capire come aggiungermi :)

mezzotoscano ha detto...

@ Anonimo delle 6.46 PM

Già fatto, amico: sono passato dalla grappa "Nardini" alla "Candolini"... hic... però non noto grandi differenze... hic!

luca.88sd ha detto...

Per andare in campagna e comodissima!! sopratutto per il portellone posteriore.ti permette di caricare facilmente qualsiasi cosa!!

Anonimo ha detto...

E' possibile avere costruire un'auto più spartana della R4? nooooo. Io l'ho avuta (l'R4, la mia prima auto), non ci si poteva neppure scopare, i seggiolini erano due sedie da mare saldate insieme.

Anonimo ha detto...

la voglio

Anonimo ha detto...

preferisco la renault 4

Anonimo ha detto...

la voglio pur io

Anonimo ha detto...

Geniale come la 4,anzi meglio!

Anonimo ha detto...

la francia quando si mette a fare cessi li fa veramente bene e riscita a battere la fiat non e che qualche ingeniere sia andato in francia

Anonimo ha detto...

Forse è brutta anche la Suzuki Ancel Lapin, un'auto che riprende (male?) la linea della Renault 4! E con un kit di trasformazione di carrozzeria diventa simile in tutto per tutto a una Renault 4!

mezzotoscano ha detto...

Stamattina, sotto casa, ho visto una R4 targata Enna (con targa nera!) in perfette condizioni: vernice color cacarella scintillante, cromature impeccabili, cerchioni senz'ombra di ruggine e via dicendo. Se fosse passato di lì il proprietario, quasi quasi...
P.S. Ghost è pregato di tenere il becco chiuso!

Anonimo ha detto...

Ciao sono Roberto. Che bei ricordi con la miticissima la R4. Purtroppo rossa dona sempre l'idea, dell'assassinio di A. Moro e di quei tragici periodi. Io e mio fratello maggiore, condividevamo quella di mamma, i sedili li conosciamo tutti, però quando si trattava di "TROMBARE", asportavi il divanetto dietro. Raccattavi una serie di quotidiani e nastro da carrozziere. Si era formato nella zona post. una piazza d'armi e ci si dava di brutto con la ginnastica napoletana.. Che ridere, quante storie, quanto PILO, quanta sessuazza. Però mammamia come dondolava, come si acciaccavano le sospensioni.
Ad Asciano il fornaio ne aveva una azzurro carta da zucchero come quelle raffigurate in foto, ma non si chiamava 3 (credo). Alle ore 05:00 di ogni mattino, lo sentivo passare da sotto casa, con il suo caratteristico ronzìo. Era il modello primitivo, senza i finestrini triangolari dietro, un vero trattore, lenta, ma non si fermava mai.
Storica, Mitica, Leggendaria R4!!

mezzotoscano ha detto...

Ciao Roberto, sei di Asciano? Avrei una gran voglia di fare una gitarella con il Treno Verde. Chissà che un giorno non mi decida.

Anonimo ha detto...

Ciao buon 1/2, abitavo ad Asciano a metà anni 70, in Via Montegrappa 2, di fronte all'arco. In affitto in una casona di inizio 600, grande ma umida anche a camino acceso. Oggi e divenuto un Iperchicristorante e mi a fatto uno strano effetto vederla conciata in questa maniera. Poi andammo via dopo le cure di un noto pedofilo del loco, anche se i Carabinieri lo misero dentro. La zona alta dove c'è il campo di calcio, le scuole, oggi si e ingrandita con nuovi caseggiati, ma gli odori, la quiete, la bellezza paesaggistica e rimasta sempre quella.
I tempi son cambiati, allora potevi andare a letto la sera con l'uscio di casa aperto, potevi lasciare la bici nel giardinetto, tanto ci conoscevamo un pò tutti. Era una zona piena di Bianchine, R6 e R4, ma anche di Alfa GTA, ricordo che il meccanico del "vicoletto" invece, possedeva una bella NSU Prinz 1200 verde fiammante, sempre tirata a lucido.

mezzotoscano ha detto...

Forse mi sono perso qualcosa: se era verde doveva trattarsi d'una normale Prinz 4, infatti non rammento d'avere mai visto 1200 TTS verdi... Però le TTS erano molto rare.
Chiedo pertanto venia per la pignoleria, ma a qualcuno risulta che tra le tinte della TTS vi fosse anche il mitico verde "Prinz Autodimerda"?

Anonimo ha detto...

Non era di quel verde foglia smorta Prinzata, se non erro era verde metallescente, sei bulbi per fari posteriori e due occhi grandi non circolari nel muso.

mezzotoscano ha detto...

Allora, molto probabilmente, era una TTS d'un colore che non ho mai visto. Del resto la TTS era una rarità (e te credo!).
Meglio chiudere qui, altrimenti andiamo "off topic" e AdM ci sgrida ;-)

Anonimo ha detto...

Ci credo, meglio la TOPA che l'Off Topic, però adesso le Renault 4 o 3 a volerne comprare un esemplare, costano un bel pò. Lo sai Diavolaccio, che in suolo Francese costano la metà che da noi in Italia? (anche le Fiat 500)
Quasi quasi un pensierino per un modello privo di finestrini triangolari.... non ci starebbe proprio male. L'anno scorso stavo acquistando per 500€ una furgonetta Citroen Y 1500, ma era da dover condizionare in loco :-))

mezzotoscano ha detto...

Sulla TOPA non si discute ;-)))
Circa il prezzo delle auto non è un mistero che altrove costino assai meno che da noi: basta andare in Germania per veder usare come taxi certe Mercedes, BMW e Audi che da noi fanno tanto fico.

lìdermaxximo ha detto...

quando qualcuno si ritiene un professionista nello sparare cazzate è impossibile ribattere.
io ho avuto 1 FIAT 500 giardiniera '63, 1 R4 '72 (135.000), 1 R4 '72 (la mitica prima)( 180.000), 1 R6 '76 (145.000), 1 Clio 1.2 (tutt'ora funz. 242.000), 1 R4 950 '87 (devo ammettere un po' deludente ma i suoi quasi 200.000 per l'epoca li ha fatti), 1 R14 (184.000), 1 R19 aziendale (325.000 2 motori) diesel, 1 KANGOO 1.5 dci mitica (2 volte capo nord + paesi baltici e Finlandia, una media di 55.000 km./anno)(360.000), 1 Punto Star 60 cv (tutt'ora viaggia eccome, per la cronaca 320.000)e adesso una Clio Sportour 2012 1,5 dci (febbraio 2012, 12.500 e siamo a maggio) e non mi posso certo lamentare delle REN.
ciao pollo

Anonimo ha detto...

praticamente ti mancano solo la prinz e la simca 1301 (quella da fruttivendolo)...

enzo ha detto...

La Simca del fruttivendolo o del negoziante in genere, era la 1100 che era una due volumi con il portellone, non la 1301 che era una tre volumi.

enzo ha detto...

Perdonate l'off topic del precedente commento. Se non fosse stato per Autodimerda, forse non avrei mai saputo che hanno avuto il coraggio di fare una versione addirittura più spartana della mitica R4: una contraddizione in termini nonché una boiata incredibile.

Anonimo ha detto...

Io qui aggiungerei anche la Renault 4 Mini, cioè quella con la coda in stile fastback realizzata per il mercato Uruguayano!

Anonimo ha detto...

ma la R3 non è proprio uguale alla R4 ??

guido

gaz ha detto...

La mia adorata R4 Safari, color blu elettrico, era molto scomoda, mai avrei osato pensare ci fosse qualcosa di ancor più spartano ... Renault 4 forever ;-)

annacerby ha detto...

In pratica la R3 differiva dalla R4 base solo per l'assenza dei pannelli porta interni, meccanicamente diminuiva l'alesaggio e quindi la cilindrata scendeva a 603cc per 22cv, io ho il libretto uso manutenzione in italiano, una chicca, poi ho una R4 850 del 82 con 230mila km e va piuttosto bene!

Inserisci un Commento

Attenzione: i commenti NON sono moderati. Perchè?



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME                  TORNA SU                  INDICE GPS