OFFERTA MEDIASET PREMIUM

56

LANCIA K 2.0 20V ..by Michele Zanotti

Il mio telefono:

LANCIA KAPPA
LE VOSTRE RECENSIONI “Si fa’ presto a dire auto di merda, basta scegliere una linea ridicola, una realizzazione economica, un insuccesso commerciale, ma voglio presentare ai lettori di questo sito di ingegneria un vero pezzo da 90 della produzione merdomotoristica italiana, che ho avuto la sfiga di possedere: la Lancia K 2.0 20V.
Da fuori: imponente slanciata, tanto anonima che per riconoscerla nei parcheggi ho dovuto rigare le mie iniziali sulla portiera. Ma passiamo agli interni.... ed è subito chiaro che le penne a china i designer le tenevano nel culo anziché nella mano. Sei alto 1.80? Regola il sedile ed il volante e la strumentazione sparirà dietro quest'ultimo. Ora diamo un'erotica carezza ai sedili... se fosse coreana noteremmo una sfigatissima finta pelle scamosciata che infeltrisce dopo qualche strofinata, ma siamo in Italia, quindi si tratta di pregiatissima "alcantara". Passiamo alla plancia: facile citare la radica finta, solo l'occhio più attento nota il manopolone del cambio della Fiat Uno prima serie, la cintura di sicurezza che se ne sta appesa, le quattro frecce che non vanno e tante altre chicche pronte a viziarci. Giriamo la chiave e..... non partiamo, la chiave elettronica è talmente sicura che la macchina non la riconosce neanche quando è la sua. E' notte? Niente problemi, basta avere un bel po' di lampadine di ricambio, o buoni occhi per poter tornare a casa, come il sottoscritto, con gli antinebbia. Se si fulminassero le luci posteriori non ci sarebbe problema, ma lo crea la pallosissima scritta che lampeggia al centro del display di bordo. Poi però parte, ma fa’ giusto quello, i 140 cavalli sono sulla carta, non contateci, se volete fare i ganzi con la ragazza facendo un' accelerata vi brucia anche una normale Punto.
E occhio al vero pericolo: sulle forti pendenze la macchina è pressoché incapace di ripartire grazie al raffinato 5 cilindri dallo spunto inesistente. Se siete di coccio come me, rischiate pure un'incidente: gas al massimo e lavoro di frizione, ma per Dio, abbassate i finestrini se non volete morire per le esalazioni della frizione. Nella marcia normale... godetevi questa meravigliosa berlina italiana. I rumori.... simm' paesani... facimm’ a tarallucc' e vin', può essere un bullone del braccetto anteriore che si molla, oppure state perdendo la protezione alla base del motore. Come già detto, andare in salita è un problema, ma scendere è anche peggio, i freni iniziano a perdere la potenza presto, e per chi non se ne accorge, iniziano dei bei fischi a metterci in guardia.
E poi, con la vostra ragazza suo sedili dietro: accendete i faretti interni laterali per ammirare le sue grazie, e quando occorre un'intima ombra, spaccate i faretti delle lampadine perché il bottone per spegnerle rimane incastrato dentro. E poi.... acqua nei fanali, bulloni che fanno 1,5 mm di ruggine..... evviva la LANCIA.
La mia K l'ho persa in un incidente, ma anche lì... lode all'Italia, l'Italia s'è desta, io non mi sono fatto niente, non certo grazie all'airbag che non è scoppiato. Nella mia vita ho fatto scelte di merda, ma solo Lancia ha saputo ripagare appieno questa mia attitudine. Potrebbero mettere dei veri ingegneri a progettare le macchine al posto dei drogati del rione sanità, io piuttosto di averne un'altra vado a letto con una malata di AIDS.”

Recensione inviata da Michele Zanotti di Castel d'Azzano (VR)

VOTA LA LANCIA K

QUESTO ARTICOLO FA’ PARTE DELLA SEZIONE LE VOSTRE RECENSIONI E CI E’ STATO INVIATO DA UN LETTORE DI AUTOdiMERDA. CONTRIBUISCI A MIGLIORARLO VOMITANDO SUL MONITOR.

56   COMMENTI :

Bandito ha detto...

Questione di opinioni, io sono alto quasi un metro e novanta e dentro ci stavo benissimo, il motore secondo me era potente quanto bastava a superare i duecento in un attimo senza accorgersene, la tenuta di strada ed i freni perfetti, non mi sono mai reso conto che bruciasse tutte queste lampadine, sugli allestimenti economici direi che è vero, ma a me l'alcantara piaceva. Auto di merda mi sembra un po' eccessivo, diciamo che era figlia di un brutto periodo per la fiat, ma non è che le Merdcedes o le Fackwagen dell'epoca fossero molto meglio, costavano solo molto di più

mezzotoscano ha detto...

Secondo me l'osannatissima THEMA era anche peggio. Se esiste qualche ardimentoso che le ha possedute entrambe, gradirei sapere cosa ne pensa.

Anonimo ha detto...

Caro Miky (Zanotti,s'intende),bisogna ammettere ke 6 stato piuttosto sfortunato(a parziale discolpa della LANCIA va detto ke se avevi la versione da 145cv,il modello apparteneva alla 1° serie; la 2° -dotata fra l'altro di 10cv in piu'- era migliorata non poco nell'affidabilita'). A proposito della kappa ti invito a leggere il commento ke su quest'auto ho postato qualche tempo fa relativamente anche alla THESIS (e infatti lo troverai cliccando su quest'ultimo modello). Ciao e complimenti X l'articolo, davvero molto divertente. -ELLEMME-

Anonimo ha detto...

na KAKATA..............

Anonimo ha detto...

Conoscevo il titolare di un autoricambi milanese, appassionato di berline,che ne ha una. Una Kappa 2.0 seconda serie verde scuro pagata 1000 euro da un pensionato. Ci sono salito più di una volta.L'interno mi sembrava ottimamente rifinito e il confort regale(ma forse perchè io avevo la Lada Niva allora).Le prestazioni dignitose:quando accelerava mi inchiodava al sedile. Difetti non ne aveva,che lui sapesse. Purtroppo la cattivissima fama delle prime Kappa
se l'è portata dietro(immeritata) anche la seconda serie(e aggiungo pure la Thesis) e così l'auto è ricordata come un flop gigantesco. La Thema l'aveva un mio amico(1.8 16V i.e.) e andava benissimo finchè,dopo una notta gelida, la centralina è andata in tilt facendolo disperare e l'ha demolita dopo 15 anni. A titolo di confronto la BMW 318i E21 di mio padre andava ancora benissimo pure dopo 24 anni(mai un problema!),età alla quale è stata consumisticamente rottamata,però la Kappa non la butterei proprio via così.Esteticamente poi è molto bella,sicuramente più personale delle Mercedes,VW e Audi contemporanee.

Thrasher ha detto...

mezzotoscano, per il fatto della thema hai ragione. Il compagno di mia zia ne possedeva una, mantenuta con GIORNALIERI controlli (era meccanico) perchè la ruggine era sempre in agguato e rotture delle varie parti davvero all'ordine del giorno. Considera che possedeva anche una NSU Prinz (VERDE... YECH!) ed indovina: s'è tenuto la Prinz.

Anonimo ha detto...

Ho posseduto la lancia k 20 20v per circa 2 anni,125 mila km senza problemi,ne aveva gia 80 mila,l'avevo pagata poco piu di 15 milioni e sono riuscito a venderla a 7000 euro
Sara pure un auto di merda,ma il Zanotti sara anche un pochino sfigato,o no??

Anonimo ha detto...

ora che sono finite le auto brutte da segnalare vi menate su queste? ma fatemi il piacere... gran belle macchine le lancia tranne la lancia delta degli anni novanta...

Bandito ha detto...

Chiedo scusa, ma sto notando che molti miei post sono scomparsi, fra cui quella sulla kappa, forse le mie opinioni non sono gradite?

AUTOdiMERDA ha detto...

Non so risponderti Bandito, che io ricordi i tuoi commenti li ho sempre pubblicati.

Bandito ha detto...

Pubblicati sì, ma ad esempio c'era un commento sulla Kappa che ora non c'è più (infatti mezzotoscano risponde a me chiedendo se qualcuno ha posseduto kappa e thema)

AUTOdiMERDA ha detto...

Mi dispiace bandit, sarà un'altra delle grandiose sorprese che ci riserba Blogger... commenti che si autodistruggono. In confidenza se avrò il tempo e la possibilità, la prima cosa che vorrei fare è proprio scorporare AdM da Blogger, per il momento devo accontentarmi.

Anonimo ha detto...

Caro Michele, ti dirò una cosa: mio padre è meccanico e tra i suoi clienti ce n'è uno che ha proprio una kappa come quella che avevi tu: ha oltre 500.000 km. e 15 anni mai avuto problemi!!!

Anonimo ha detto...

@ mezzolombardo e thrasher:
Ma voi l'avete mai avuta o perlomeno guidata la THEMA?
Io ne ho avute due la prima: una turbo 16v LX, la seconda: 16v aspirato V.I.S.
La turbo ok, era una bestia e l'ho venduta dopo 1 anno perchè (giustamente) beveva come un secchiaio, anche perchè mi piace correre.
Ma la seconda l'ho tenuta 6 anni e l'ho venduta che aveva 380.000 km, era perfetta dentro e fuori: e non mangiava un grammo d'olio, colui che l'ha comprata ci ha fatto l'impianto a metano e ancora gira con 645.000 km.
Fate un pò voi...
Saluti.

mezzotoscano ha detto...

In primo luogo ho premesso "secondo me".
In secondo luogo ho chiesto solo un parere a chi ha posseduto sia la Thema che la Kappa, per sapere se la seconda fosse poi tanto peggio; non ho formulato giudizi assoluti, che non sono solito formulare se non ho esperienze dirette.
Comunque mi pare che gli altrui commenti siano piuttoso discordanti e questo mi sembra un dato significativo.

Anonimo ha detto...

ora che le auto più croste della storia sono finite ecco che arrivano quelli che magari perchè si sono fatti fregare comperando un'auto usata di un rappresentante, quindi tenuta malissimo e strausurata, si mettono a fare recensioni assurde... Ne ho avute 4 di K in famiglia, tra berlina e station, e mai una che abbia dato solo uno dei problemi descritti... (tutte dalla seconda serie in poi per precisare). L'unico difetto "vero" è la mancanza di spunto sportivo del 2.0 20v in prima, ma fatela poi andare dai 3000 ai 7000 giri, una goduria unica. Sembrava avesse il turbo quando entrava in coppia. E per finire.... Merda i sedili in alcantara??? ahahaha peccato che per prima fosse proprio Lancia a metterli, ora li mettono pure Wolkswagen, Mercedes ed Audi, già, proprio rivestimenti da coreani...

Thrasher ha detto...

grazie del suo commento anonimo delle 3.57PM, ma le ricordiamo che questo è un sito umoristico, quindi se ha "la sindrome dei sentimenti offesi" la preghiamo di chiudere la finestra! Buona giornata!

gi0.esp ha detto...

sono d'accordo con te, Michele, sul fatto che la linea sia moooolto anonima (e sto usando un eufemismo!) però forse l'ha aiutata a sopportare meglio il peso degli anni, laddove linee molto originali risultano desuete quando vengono sostituite nella produzione. per il resto, dopo 250mila Km di onorata carriera senza dare problemi, (e meno male perchè i prezzi dei ricambi sono elevati anche per lo scià di persia!), in famiglia la usiamo ancora come auto per battagliare nella giungla stradale. unico difetto comune l'acqua nei gruppi ottici, per il resto mi dispiace tu sia stato sfortunato con quest'auto.

Anonimo ha detto...

Thrasher delle 7:25, volevo dirti che un conto è fare dell'umorismo, un altro è sparare falsità senza cognizione di causa!!!
E la finestra la chiudiamo se e quando vogliamo noi!!!

Anonimo ha detto...

la Kakka è una cagatona abominevole e puzzosa, lo dice il nome stesso.
La versione Coupè è ancor più cagherellosa e smerdacchiante sotto tantissimi punti di vista.

Cioè TUTTI.

La Thesis?
Ma non sapete che l'ha disegnata ua equipe tutta Inglese?
La Lancia si e rivolta ad uno studio made by U.K.
Il designer, era persino affetto da emorroidi secondo me, quando calcò la matita sullo strappo di carta igienica del progetto....
Una smazzata di merda a tutti gli effetti sta KAKKATONA......

mezzotoscano ha detto...

@ Thrasher

Non farci caso: a volte il caldo ha strani effetti sui soggetti psicologicamente fragili

Anonimo ha detto...

Parlare male della K è come sfondare una porta già aperta. Come sparare alla Croce Rossa. E' come quella fastidiosa sensazione, come quando si rimane chiusi al cesso e non v'è + carta per pulirti la vena cacatoria. In mancanza d'altro è meglio la carta vetro smerigliare l'orifizio stretto e basso, che guidare il cesso K.

Anonimo ha detto...

20 valvole? e chi l'ha progettata ... BARNARD ??
comunque io ho un vecchio amplificatore scott che ne ha di più..

Anonimo ha detto...

La coupè era ben più brutta della berlina...

enzo ha detto...

La Lancia Kakka non mi è mai piaciuta, aveva una linea troppo anonima e neppure bella. La Thema era tutta un'altra cosa.

Cylon3423 ha detto...

ahaha zanotti sei un mito xD ancora rido

Anonimo ha detto...

bell'articolo, ma la battutaccia sulla donna con l'aids fa scadere il tutto. Consiglio cancellala

Anonimo ha detto...

Si, forse è meglio, e poi a me questa vettura sembra anche una Lancia Thema rimasta troppo a lungo sotto una pressa da stiro!

Gyotto ha detto...

Beh io la k 20v del 1997 l'ho avuta da 120.000 a 262.000 km. Non ho mai avuto problemi, se non un fastidioso trasudamento di olio che faceva un poca di puzza... Impianto a GPL modello vecchio, ma andava una meraviglia e sulle curve ho lasciato inditero parecchie altre berline tedesche :)

Pier ha detto...

Faceva un poco di puzza?
Allora è un auto un poco di merda!
Però, parlandone da passeggero era comoda.

mezzotoscano ha detto...

Ieri ho visto la nuova Thema dal vivo. Auspico che, quando la vedranno, i detrattori della Kappa recitino un "Mea culpa".

mezzotoscano ha detto...

P.S. - Ovviamente mi riferisco solo all'estetica...

Anonimo ha detto...

evvero, faceva un poco di puzza di merda, come il 98% del prodotto Lancia

Anonimo ha detto...

mio padre ha comprato usata una lancia k 2.0 turbo 20v e vi assicuro ke era una meraviglia..e la coppia non mancava affatto..i 220cv li sfruttava tutti al massimo e il turbo si sentiva già dai 2000giri..ke mi crediate o no abbiamo lasciato dietro parecchi merdeces anche 4000 a benzina.-mettetevi l anima in pace ke motori come quelli solo oggi FORSE sono capaci di farli xk all epoca a mio pensiero era la berlina più potente a quel prezzo

Anonimo ha detto...

tu di auto non capisci niente da andare oltre il buio totale io ne ho navute di auto persino una maserati lalancia k e l olimpo la possiederei ancora e lascerei correre gli altri dietro bmw e audi

Anonimo ha detto...

ma di ki state parlando di "K" del film M.I.B. III vero?

Anonimo ha detto...

Mio padre ha avuto sia Thema che K. La K rispetto alla Thema aveva finiture più al risparmio,aveva i listelli nella parte alta dei pannelli porta in plastica nera che si deformava e non in metallosatinato come la Thema, usava una simil radica che suonava a vuoto intorno al display centrale e sul tunnel (nella seconda serie da metà 98 diverrà lucida altre modifiche saranno il volante meno rettangolare simile a quello della Thema e le fasce centrali dei paraurti avanti e dietro che diventeranno in in tinta vettura e non più nere). A differenza della Thema teneva di più la strada, il motore era più elastico ma meno aggressivo, i sedili più morbidi in curva ed era meno più insonorizzata nella zona dei sedili anteriori, anche se per me la K aveva un davanti impersonale e i fari posteriori goffamente grandi.

Anonimo ha detto...

Volevo dire che K rispetto a Thema teneva più la strada in curva d'altronde era più rigida l'auto viste le più stringenti norme disicurezza europee rispetto a 10 anni addietro, ma laThema aveva una linea semplice ma inconfondibile e specialmente un frontale elegante e aggresiv non com il cassone americano d'ora una Chrysler 300c eccetto per contorno griglia e paraurti più prominenti nella parte bassa, manco dovessero farci le competizioni.

Anonimo ha detto...

Il solito italiota esterofilo privo di qualsiasi cognizione tecnica atta a valutare un veicolo, valutato solo per "sentito dire" e per pubblicità ingannevole..Sicuramente preferisce un motore schifowagone TuttoDIetro che lo lascia appiedato dopo solo 40.000 km per la testa bruciata o peggio ancora l'abitacolo sfondato da un pistone uscito fuori dalle canne dei cilindri (A3)..pura follia da italiano medio!

Anonimo ha detto...

il motore Schifowagone è tutt'oggi costruito. La Grande Punto e l'Anima Romeo 159 non esistono più dalla "rotative" , fattene una ragione gran stronzolone italicsboron.

Anonimo ha detto...

boooni - boooni, lasciate stare le carrettine made by Italy come certi prototipi Americani. Non ho mai visto in giro una Lancia Voyager. Meglio italiano medio esterofilo che guidare carrettini riciclati Prrrrrr!

Anonimo ha detto...

La K rispetto a Thema (mio padre le ha avute entrambe) era a risparmio sulle finiture vedi consolle centrale con inserti in simil radica, sulla Thema era vera radica su porte e sportello autoradio che suonava a vuota e fissata con viti nere a vista e listelli parapetto sui pannelli porta in plastica e non metallici come su Thema) più anonima nel frontale, gli niterni erano ni velluto o opt alcantara (messo per rpima su Lancia9 e pelle Frau e meno grintosa, ma dopo i 4000 il 2.0 20v attaccava, però a differenza della Thema teneva meglio la strada e l'abitacolo era più insonorizzato. Ci vuole una recensione sulla nuova Thema ossia Chrysler 300c 20111 con diversi paraurti con parte bassa più sporgente, fendinebbia e contorno griglia dentro cambia solo il quadro strumenti e anche le pelli utilizano quelle americane, consuma come una portaerei, un auto spigolosa e con vendite da far schifo in italia 440 vetture in 7 mesi il Voyager ha fatto 600 vendite, ci vuole un articolo pungente su nuova Thema altro flopo by Marchionne, attendo risposta amministratore.

mezzotoscano ha detto...

Inutile commentare le troiate di Don Ciccio Salsiccio Marchionne: si commentano da sole

Anonimo ha detto...

boh... mi chiedo come sia possibile che non avessero qualcuno meglio di lui da metterci. il problema è che la fiat è sempre stata guidata dalla famiglia e storicamente non è abituata a scegliersi i manager sul mercato.

Anonimo ha detto...

@ mezzotoscano, quoto le troiate di Don Ciccio Marchioone, approfitto per correggermi prima volevo dire simnil radica che suonava a vuoto ed era fissata con viti nere a vista sulla K, ma alla fine anzi non era una linea oscena tipo Daihatsu materia o Alfa Arna era più insonorizzata aveva delle qualità però consideriamo che nel 2000 la K (fine produzione Marzo-Aprile 2001) parlando di vendite come massimi in Italia ha fatto 900 vendite al mese,faceva sempre 500-600 vendite mensili, la Thema nel 94 superava le 900 con punte i primi anni di 1500-1600 al mese altri tempi, la Thesis al massimo è arrivata a 250. Però un articolo su Thema 2011 ci vuole, troppo comodo prendere la 300c generazione 2011 con linee spigolose e squadrate invendibili in Italia e Germania-Francia cambiare dentro il quadro strumenti contorno griglia, fendinebbia e mettere paraurti più prominenti verso l'esterno e poi lamentarsi perchè in italia ne vendi 40-50 al mese, rarissima come auto blu pensa un pò caro Marchionne

mezzotoscano ha detto...

La Fiat non è avvezza a competere sul mercato globalizzato: la colpa è innanzitutto del consumatore italiano (sottoscritto incluso) che, per decenni ha detto "Sì, d'accordo, ma in fondo è sempre una Fiat" accettando indescrivibili nefandezze (il nome Duna dice qualcosa?).
Poi ha pensato Marchionne a peggiorare ulteriormente la situazione... Don Ciccio Salsiccio, i tempi sono cambiati! Sveglia!... Ma forse lo sai bene e non te ne frega 'na cippa, tanto tu continui a goderti il tuo posto a tempo indeterminato e strapagato... Finché la barca va...

Anonimo ha detto...

la k ha una linea veramente anonima, nulla a che vedere con la grintosa ma elegante thema!!! la nuova thema, invece, secondo me nn è per nulla degna del nome che porta, per gli italiani "lancia thema" è un'altra cosa, è sinonimo di vettura classe medio-alta, in reale concorrenza con le tedesche, con motori degni di lode (2.0 turbo, 3.0 v6, 8.32 ferrari), appeal a non finire; cosa c'entra sta megastracagatona americana con motore di una nave da crociera??? e poi, scusate l'off-topic, vogliamo per caso accennare qualcosa relativamente alla flavia??!!! 5 metri di cabrio, 2.4 l e 170 cv: ma cos'ha di italiano???
Marchionne, stai infangando sia alfa che lancia!!!
Gio

Anonimo ha detto...

All'attenzione dell'amministratore oltre alla Thema 2011 merita un post pungente anche la nuova Fiat500L, auto goffa e caricatura della 500 nonchè copia imbruttita della Mini Countryman, chi l'ha disegnata aveva problemi di insomnia e allucinazioni.

Anonimo ha detto...

Ragazzi oggi vado a vedre quell'obrobrio della 500L, oltre a scroccare il buffet vedrò meglio i particolari per scriverne una recensione che l'amministratore leggerà-
See you later. DrToxic81

Anonimo ha detto...

Vero che non si trattasse di un gran macchina, specie se si paragona alla precedente LANCIA THEMA ma, per lo meno, si "assaporava" ancora un certo stile "LANCIA". Fa molto piu' male vedere come oggi hanno "resuscitato" la LANCIA THEMA ultima vera grande ammiraglia italiana. Ma l'avete vista? Una CHRYSLER con il marchio LANCIA! Ok le nuove alleanze FIAT con l' America ma, per decenza, avrebbero potuto dargli un altro nome.

Anonimo ha detto...

lancia kacca!!! proprio un auto di merda ...

Mariano Diana ha detto...

io ho un kappa 2000 20v benzina e non la venderei mai per nessuna altra macchina al mondo, e non sto scherzando, a solo un difetto beve troppo ma e sempre una macchina da quasi 2 tonnellate.

michele fiorilli ha detto...

ahhhaa tutto vero. possiedo anch'io una bella k be i sedili in alcantara non sono male. in discesa i freni cominciano a fischiare subito hazard che non funzione al primo tocco (si sono persi sulle sciocchezze). la cosa più grave è che beve troppo e non cammina (stimo parlando della 2.0 140cv) è sempre una macchina da 2 tonnellate...

marcello1268 ha detto...

Possiedo una Kappa del '95, e non ho mai avuto nessun tipo di problema. Sono alto 1,78 centimetri e regolando il sedile o il volante non ho alcun tipo di problema. Commercialmente vale zero ma non la cambio per un motivo molto semplice: ha spazio da vendere, confort da ammiraglia, tenuta sempre sicura, e se volessi comprare oggi una macchina con le stesse caratteristiche, dovrei sborsare almeno 30000 euro, e non ne sono sicuro che sia all'altezza. Motore potente sul lungo, infatti rende al meglio oltre i 3000 giri e scatto che lascia a desiderare. Certo che chi ha famiglia non predilige queste caratteristiche bensì altre. Consuma molto, ma io l'ho trasformata a GPL. I mercedes 250 e le audi 100 dell'epoca non avevano niente di superiore sia come estetica che come interni. Ma avete mai guidato o posseduto una tedesca ( auto )....? vi sembra di sedere col culo per terra, poltrone rigidissime da provocare mal di schiena e assetti che trasferiscono tutte le asperità del fondo stradale. La sostituirò solo con una Thesis dal 2006 in poi....a pochi euro una lussuosissima ammiraglia.
Marcello

Anonimo ha detto...

Ma noi che la k l' abbiamo in garage perché sostituita con un'altra auto perché moglie e figli l'hanno fatta sostituire perché a loro dire superata, abbiamo qualche speranza d'iscriverla d'epoca al 20 anno e cosi poterci uscire qualche altra volta. In quanto una volta passata l’assicurazione a l’auto nuova e la vecchia K data in conto vendita e restituita poiché invendibile, è diventata impossibile da assicurare ma solo partendo dalla 14 classe, con prezzi esorbitanti, anche per un vecchio patentato. L’unica speranza e l’iscrizione ad auto d’epoca che al momento è riservata solo alla versione coupe.

Andreaturbo ha detto...

Mio fratello ha una k 2.4 jtd nera, comoda e molto affidabile, ha 560.000 km e va alla grande. Mio genero ha una thema tds ,io ho una dedra tds e una regata tds e mio padre ha una 159 2.0 jtdm. Sono tutte ottime auto, prima mio padre aveva una golf dsg ed era piena di problemi, poi se l'è tolta da sotto le palle e l'ha venduta. Mio zio ha una bianchina special, auto magnifica,veramente.

Inserisci un Commento

Attenzione: i commenti NON sono moderati. Perchè?



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME                  TORNA SU                  INDICE GPS