46

McLAREN F1 ..by Matteo Grasso

mclaren f1
LE VOSTRE RECENSIONI “McLaren F1, la vera Supermerd mancata.”
“Nei primi anni 90, la McLaren creava monoposto di F1, con le quali Ayrton Senna vinse i suoi mondiali! Quello era il glorioso periodo delle Cizeta Moroder V16, della MCA Centenaire - della Iso Rivolta Grifo 90 - ancora, della Tatra MTX4 RS, Tria Lynx, Jiotto Caspita, Maserati Chubasco, Vector W8, Bugatti EB 110. In Inghilterra invece la McLaren sfornò fuori il biscotto al sesamo della F1. Un trattore da palude con idrovora incorporata a 6 cilindri, che costava appena un milione di verdi Dollari. Gordon Murray ne era il progettista, smutandando vanto e facendo la voce grossa, dichiarando la magnificenza, la leggerezza, l'alta tecnologia usata nella sua creatura. Non era solamente brillante in pista, ma anche in strada, usabile tutti i giorni, tutto questo non toglie alla F1 essere un'auto veloce. Quello che urta era quella tipica maleducazione, quella spocchia del progettista. La F1, era stata presentata come simbolo della perfezione totale contro un manipolo di macchinacce arcaiche Italiane. Una giornalista in gonna cortissima con una balconata fiorita ben in vista, gli chiese se fosse assomigliata un po’ alla Ferrari F40. Il Murray rispose con viso sdegnoso: qui in McLaren, non c'è nessuno che faccia saldature così grossolane!! Insultando i grossi nomi dell'automobile sportiva e quelle Italiane in  primis.
Una sola ciucciacalzette di F1 che usarono per prototipo da laboratorio, mentre Romano Artioli & Pavel RajmisRomano Artioli  è un imprenditore italiano ed ex-proprietario delle case automobilistiche Bugatti e Lotus. Comprò il marchio Bugatti nel 1987 diventandone l'amministratore delegato. Pavel Rajmis fu un manager ex-Audi. della Bugatti crearono oltre 15 modelli muletto!! Mentre oggi la McLaren F1 è finita in un cantuccio, come la Lotus Elan, il Murray affermò che era stata la Mafia a boicottare il suo capolavoro dolciario, anche perché per quanto riguarda il mercato, mi sembra non ci fu nessuna rissa per accaparrarsene una. Mentre Lamborghini, Aston Martin, Bugatti, sfornarono auto sensazionali, FERRARI 456GTla Ferrari stupì tutto il globo con la 456 GT e questa sì, che venne usata  quotidianamente su tutte le strade. La F1, doveva divenire "la madre di tutte le supercar”. Persino alla sua presentazione, al GP di Monte Carlo del 1992, nessuno l'aveva ancora provata, neanche A. Senna. WokingWoking è una città della contea del Surrey, in Inghilterra. Rientra nell'area metropolitana di Londra, trovandosi a 50 km a sud della stazione di Charing Cross, ospita inoltre gli edifici della sede della McLaren, scuderia di Formula 1. voleva creare una supercar migliore della Diablo e della 512 TR. Non doveva dormire molto la notte il Murray per potersi riempire la bocca di dolcetti e disprezzare la concorrenza, della quale, la macchina più lenta, era la Ferrari con 12 cilindri, ma che andava come un treno ed era un amore guidarla e osservarla. Lamborghini, Porsche, Mercedes 600 etc - tutte con i loro pregi e difetti, ma formidabili espressioni di supremazia meccanica. La F1 era semplicemente modesta, non era assolutamente priva di difetti, zeppa di scelte tecniche alla merda fresca di cane, una Supermerd mancata appunto.
Il perno fondamentale di ogni supercar sembra essere il propulsore no? Motore che non può pervenire da case costruttrici esterne. La McLaren di Woking, non fu nemmeno lontanamente capace di sfornare dal loro forno da pasticciere, un motore valido per il loro bolide. Si inginocchiarono a Monaco, dagli artigiani della BMW, supplicando di fornire loro i motori. Difatti sugli AirboxLa scatola  dell'aria, la scatola filtro o air-box è un contenitore con all'interno il filtro dell'aria, facente parte dell'impianto d'alimentazione dove passa l'aria diretta al motore., appare in tutta mostra la scritta: BMW M Power! Sulla Diablo non appariva la scritta Chrysler, sulle F40 non appariva FIAT. La McLaren chiese per il motore della loro F1 alla Honda, però vedendo il progetto su carta, i Nipponici rifiutarono in tronco. Persino i tecnici Inglesi della CosworthCosworth  è un'azienda britannica specializzata nello sviluppo e produzione di motori automobilistici ad alte prestazioni, in particolare per la competizione. intenti a disputare una caccia alla volpe (impagliata), mandò a cagare la McLaren, per questo motivo chiesero alla fine alla casa BMW, in ginocchio, di fornire loro i propulsori. Manca di tutto sulla F1. Soprattutto in considerazione al prezzo veramente gastronomico d'acquisto. Mancano un sacco di cose: ABS - servosterzo - trazione integrale - Trip counter - frizione servoassistita - computer di bordo - sospensioni intelligenti - vetri laterali interamente discendenti. Tutto questo per una cassata di ricotta a 960.000 Dollari. Cioè una sola fetecchia, con 4 ruote, mica per tutta la fabbrica Dolciaria?! Eppure l'ABS o la trazione integrale, servono su una macchina del genere! Non si sono nemmeno sforzati di trovare una soluzione per il tergicristallo o per un ruotino di scorta. Creativa?  Innovativa?  Per via del freno aerodinamicoUn freno aerodinamico è un dispositivo che agisce sul flusso d'aria passante all'esterno di un veicolo in movimento opponendo resistenza al moto. Nella F1 viene azionato automaticamente per rendere il retrotreno della vettura stabile durante le frenate ad alta velocità.??
Suvvia, per favore; la Mercedes Benz già nel lontano 1955 a Le Mans ne faceva uso. Venticinque anni addietro la Mitsubishi 3000 GT VR-4 ne era dotata!
L' aerodinamica è importantissima, una tecnica, una scienza evolutiva, sembra non aver colpito la F1. Ha il fondo chassis sagomato ad effetto suolo. Certo; questo ha senso in un levigato manto stradale da GP, ma del tutto inutile sulle strade di tutti i giorni, con continue alterazioni. Andrebbe ricordato al pasticciere di bignè di Murray, che l'aria sotto l'auto così bassa e larga, non fluisce velocemente come sul profilo aerodinamico della carrozzeria, perdendo proprietà aerodinamiche. I cerchi ruota, sono stati ulteriormente alleggeriti, ricordando che in una auto stradale è sempre possibile, a volte, urtare un marciapiede, una buca più accentuata, incrinando inesorabilmente la lega leggera, per poi innescare uno smolecolamento dello stesso, alle alte velocità. Non si devono urtare i marciapiedi? Ma che pippa di supercar usabile è la F1?
Alla Kenwood gli fu richiesto di dimezzare il peso della radio di bordo. Così i tecnici Giapponesi, eliminarono l'antenna, la radio, le manopole, i tasti, lasciarono solamente l'apparecchio CD, così potevi ascoltarti un solo CD, quello di Marlene KuntzI Marlene Kuntz  sono un gruppo alternative rock originario della provincia di Cuneo ed emerso sulla scena italiana negli anni novanta, stilisticamente avvicinabile alle sonorità dei gruppi di noise rock in generale.. Fecero dimezzare persino lo spessore del pellame interno e del vario rivestimento, però le sedute risultavano meno belle all'occhio, meno comode per i culi con le ragadi interne, non più belle robuste e pesanti con confortevole pelle di Connolly.
Il Francese Jean-Pierre Wimille nel dopoguerra progettò una potente GT con tre sedili anteriori e guida centrale. Tre posti a sedere con il guidatore al centro? Gianni Agnelli, FERRARI 365P PININFARINA CONCEPT 1965profondo conoscitore di automobili,  dalla Ferrari si fece convertire una 365P con tale schema. Subito capì che l'idea era malsana, così in tutte le successive auto, fece posizionare le sedute dove Dio comanda! Di per se, con le supercar così basse da terra, risulta quasi una impresa raccogliere il biglietto al casello dell'autostrada. E lo scontrino del Centro Commerciale? Si deve estendere tutto il braccio (come fa Brunetta) se sei seduto al centro della supermerd, con il rischio di farti esplodere un'ernia. Servirebbe premunirsi di braccetto allungabile in materiale plastico e fornito di tre dita per ritirare lo scontrino del garage sotterraneo. Però nella Pasticceria di Woking, continuavano a proclamarla una supercar "usabile". Se sei in compagnia di due belle puledre da monta che se ne stanno sedute dietro, come si fa a conversare con loro? Ti devi torcere di almeno 120°. Ti devi di continuo ravanare l'ordigno mentre sei alla guida, dato che non si ha nemmeno il privilegio di poterne osservare il ginocchio, un reggicalze. E se a bordo hai una sola passeggera, non si sbilancia l'assetto della superpastarella alla crema di nocciola? Dal di fuori, il guidatore, sembra l'autista di un TAXI, con i passeggeri che dietro fanno il grancazzo che gli pare e piace. In pratica per chi non lo sapesse, sulla McLaren F1 torta della nonna, si entra da un solo lato, quello sinistro, perché a destra si deve scavalcare il tunnel del cambio e di altri svariati controlli. Di buono ha solo gli strumenti anal-ogici. Tre strumenti di forma irregolare, asimmetrici tra loro. Criticabile la scelta dello sfondo chiaro, nel quale l'ago scuro deve essere seguito dallo sguardo, accentuando perdita di tempo, concentrazione e causando facilità di impatto con i semafori in prossimità.
A Woking dicevano: il cliente potrà farsela adattare. Ma siamo fuori come i videocitofoni? In pratica il cliente doveva porre rimedio al loro difetto progettuale sborsando 530.000 Sterline?? I retrovisori erano montati in alto sulle portiere. Sulla Testarossa, mostrarono la loro “spraticità” al punto di essere poi abbassati. La linea della F1 è pesante, ridicola, trasborda di prese d'aria, di nervature, scarichi, sfoghi d'aria, griglie laterali per cucinare il pesce o la carne di capretto, ampollosi intarsi e protuberanze. Per non parlare della scarsa visibilità posteriore, dell'ingombro esagerato, della difficoltà nel traffico cittadino, per la ridotta altezza della posizione di guida, della vetratura quasi assente, della difficoltà d'accesso e uscita a bordo e dallo scarso spazio per i  TOYOTA SERAbagagli. Hanno copiato persino le portiere della Toyota Sera. La prerogativa della BMW nel fornirle i motopropulsori, fu quella che sulla F1, doveva campeggiare il suo logo. Questa particolare clausola venne stipulata apposta, una giusta vendetta della casa di Monaco per essere stata interpellata solo dopo la Honda e la Cosworth. Fecero posizionare i grossi airbox neri nel bel centro del lunotto ed il logo campeggiare a vista!!!
C'era una profonda ipocrisia nel proclamare la cotanta usabilità e la facilità di guida. L'unica vera usabilità su una supercar si chiama Porsche.
Dicevano fosse brutta come la Dodge Viper, però per San Pijalo... la Viper dalla potentissima spinta in basso, costava ben dieci volte meno. In quale Laboratorio di Pasterelle si trova tutta questa innovazione sbandierata da Murray?”

Recensione inviata da Matteo Grasso di Catania

VOTA LA McLAREN F1 QUESTO ARTICOLO FA PARTE DELLA SEZIONE LE VOSTRE RECENSIONI E CI E’ STATO INVIATO DA UN LETTORE DI AUTOdiMERDA. CONTRIBUISCI A MIGLIORARLO VOMITANDO SUL MONITOR.

46   COMMENTI :

Anonimo ha detto...

per una F1 probabilmente è una AdM. certo che tutto è sempre MOOOOLTO relativo

Anonimo ha detto...

Bella la recenzione. facile recenzire sgabuzzini semoventi, tipo Fiat Freemerd e Chevrolet Orlando. "A proposito la Chevrolet Corvette C6R le ha suonate anche sul bagnato, alla 24 ore di Le Mans alla Ferrari di Fisichella". Difficile invece recenzire vetture come le Supercar. Bel lavoro.
Ma Brunetta non ha nemmeno la Patente però....

Anonimo ha detto...

Non è una Fiat Sedici, dove nel Libretto auto e riportata la dicitura Suzuki! Pur sempre una Supercar e nessuno valuterà o voterà questa gran auto come orrenda.

Anonimo ha detto...

Vorrei avere il garage pieno di auto di merda come questa, mi ricordo quando la vidi in pista a Monza in una gara FIA GT metà anni '90, un autentico missile, il V12 BMW urlava da paura!
Che poi le Ferrari siano più attraenti, beh, non sta a me dirlo, quello è parte del DNA.

Anonimo ha detto...

ME RRIFIUTO CATEGORICAMENTE RI VUTARI se non vengono aggiunte altre 2 caselle: 'stupenda' e 'eccezzzziunale veramente'

mezzotoscano ha detto...

Cari 4 & 5 Quando potrete permettervela, potrete anche permettervi di commentare, prima no. Io non commento perché non posso permettermelo però penso che, se il successo non c'è stato, un motivo ci deve pur essere... I love you, tempesta

Anonimo ha detto...

Scusa mezzotoscano, quindi quest'auto non è commentabile da noi comuni mortali? Se non è commentabile da chi non può permettersela, quest'articolo non dovrebbe essere mai stato scritto, a meno che l'autore del pezzo non sia un facoltoso magnate...o sbaglio?

autore del post 4, cioè Andrea

mezzotoscano ha detto...

@ Andrea
Forse mi sono espresso male: ritengo che ognuno sia libero di commentare quello che gli pare e (dis)piace, però sarebbe meglio (parere personale) che i commenti fossero in linea con lo spirito scherzoso e paradossale del sito, come è appunto il commento di Matteo.
Peraltro, se si vuole postare un commento più serioso, sarebbe bene riferirsi a qualche esperienza personale, fermo restando che per i commenti seriosi ci sono altri siti forse più adatti... anche se non tutti lo capiscono.

Pier ha detto...

Un fortunato (nel senso pieno di soldi)acquirente del bolide è stato Rowan Atkinson.
Che la F1 abbia qualche parentela con la Reliant?

eieiebrazo ha detto...

secondo colpo al cuore.dopo aver introdotto la mercedes w 100(la 600 pullman)tra le adm,ora ci finisce addirittura la f1,col v12 bmw che tocco' i 390 kmh e che dimostro' di essere una grande supercar.a questo punto ve lo dico che non capite una cippa di auto :-)e che se toccate la mia sacra ibiza fr del 2007 ve pisto!!

Anonimo ha detto...

nel circuito di Le Mans a metà degli anni 80, una Peugeot oltrepassò con estrema facilità i 400 Km/h; altro che (pippe) dei 390 della F1!!

Anonimo ha detto...

ora basta. questo è un sito sulle automobili. 'E machine, capito? li mortacci... e dde merda, per de ppiù!
i missili spaziali e lo sputnik si commentano su altri siti. altrimenti noi comuni mortali 'n ce capimo più

eieiebrazo ha detto...

bisogna vedere che auto era..non certo infila la chiave gira e vai,come la nostra..negli anni 80 anche elaborazioni di ferrari f40 arrivavano attorno ai 400..quindi non vale quel che tu dici..cmq e' ben noto che la mia fr,che ha fatto un tempo di 6 minuti e mezzo al ring,arriva ai 500-505 all'ora!

drSpockk ha detto...

anche la mia arna fa i 400 km/h. tenete però presente che i giorni sul pianeta mercurio dove vivo durano 58 volte i vostri...

Anonimo ha detto...

bheè bheè ....420 Km/h con una 3500 cc mi sembra un bel dato; tenendo conto che le vetture alla 24 ore, non hanno altissimi giri di regime motore, dato che bisogna resistere fino in fondo. Ovvio inferiore alla tua Ibiza Sistem Porsche; 505 km +, km - all'ora, mi sa che il Concorde ti fa una pippa a due mani....

Anonimo ha detto...

Al commento 3 : si infatti per 11 persone hanno votato ORRENDA !!
Al commento 2 : sempre meglio una Freemerd che un freepagliass e tananai come te !

Anonimo ha detto...

Caro 16; non so se ti brucia il culo a peperoncino per il fatto che la C6R abbia fatto mangiare la polvere alla Ferrari di Fisichella nella 24h di Le Mans, oppure perchè sei il classico sfigato che guida la "Lancia Tan anal" o la Sfiga Romeo Freepaglias Pugnetted. Fatti benedire dall'Esorciccio o lavati la faccia con l'acqua benedetta prima di sparare cazzate con il Boomm.....

eieiebrazo ha detto...

no la mia ibiza ha il motore della seat fura,che e' piu' potente di due motori mc laren accoppiati per l'albero motore

Anonimo ha detto...

se questa e un adm a catania con cosa vanno in giro

Anonimo ha detto...

forse è upportuno tornare nello spirito del sito. le f1 c'entrano meno d'un saracco

Anonimo ha detto...

Come la Mercedes 600, la Lancia Zagato o la P. Panamera??

Anonimo ha detto...

braaaavo

Anonimo ha detto...

dai una bella auto
certo le ferrari sono altre cose
più che la macchina di merda è la mclaren come persone
una cosa veramente da stronzi
spacchiosi irritanti e maleducati
quasi tutti...
la vettura pero' era bella dai
non l'avrei mai comprata se avessi potuto
la f40 è un'altra storia.

Anonimo ha detto...

E ddaaaai definire la F1 autodimerda è un'esagerazione. E' stata l'auto più veloce di serie per i suoi tempi e poi ancora oggi ha una linea mozzafiato. E' un'auto da competizione chi cè l'ha mica ci va a fare la spesa. A questo punto è molto più ADM la cafona Bugatti Veyron la cui forma ricorda un ferro da stiro...

Anonimo ha detto...

Si ma non è affatto usabile per tutti i giorni come dicevano il suo Progettista ed il suo Costruttore. Uno zainetto con casco, scarpe da trekking e corda non riuscivi a metterlo in nessun posto. Usabile come la mitica 911??

Anonimo ha detto...

adm?!? è la più bella macchina di tutti i tempi! l'ultima serie vale 4 mln di $ ad esemplare! ma che gusti c'hai?!?

Anonimo ha detto...

Non devo compararla con il mio pandino, senza tener conto di quanto costa: io ho una macchina d'oro per quello che l'ho pagata, la f1 è un'autodimerda relativamente (come dice giustamente il primo commento) a quanto costa. Si possono prendere fregature sia spendendo poco che spendendo tanto!

an mi

mezzotoscano ha detto...

AdM ha i suoi gusti, io ho i miei, il sig. 26 ha i suoi. Certi quadri di Picasso valgono valgono ben più di 4 mln di $ eppure, almeno per i miei gusti, sono delle cagate pazzesche... Qualcosa da obiettare?

Bandito ha detto...

Sai, mezzotoscano, è la prima volta che leggo di qualcuno che pensa che i Picasso siano cagate, allora non sono l'unico a pensarlo.

AUTOdiMERDA ha detto...

Terzo! :)

Io adoro Magritte. Le mie recensioni sono un pò dei piccoli Magritte (dei poveri) :D

[Off Topic]

Anonimo ha detto...

Certo appare a tutti anche ad un orbo, essere una Supercar. Io tutto questa bellezza non ce la vedo. Che adesso valga 4 Mln di $ me ne impipa ben poco. La sua linea non è graffiante come una Modenese Cizeta o una vera racer Ferrari F4. Non esotica come la navicella spaziale della Vector W8 con una 1° marcia da 163 Km/h!! Un po' AdM lo è! Diversa dai tantissimi cessi gommati colmare le nostre strade a perdita d'occhio.

Anonimo ha detto...

In confronto l'Australiana Holden Hurricane del 1969 era molto più avanzata, ma soprattutto, ORIGINALE.

Pier ha detto...

Ecco, Magritte! Dovevo immaginarlo!
Infatti mi domandavo: ma tutte queste automobili
scendono nella merda o ne escono in quanto originate ?
PS E poi chi è che critica il Piminchia??

AUTOdiMERDA ha detto...

Sai Pier non ci avevo mai pensato! :)
C'è comunque un'approfondimento da non sottovalutare in tutto questo. Le defecazioni, esprimono tuttavia anche lo stato di salute dell'individuo, quindi se vogliamo fare filosofia, la metafisica, o merdafisica nella fattispecie di AdM, riflette anche lo stato di salute (mentale e non) di un Paese. Non a caso la cultura e la prosperità di una nazione si ripercuotono anche nell'industria, le auto e il design non fanno eccezione ;)

Anonimo ha detto...

Difatti tranne che per le ultime Ferrari create e la Pagani, tutto il resto delle macchine Italiane, attualmente sono ignobili e inguardabili
Altro che AdM!!
Un pò si salva la Maserati Cabrio, ma giusto un pò.
Piminchia.

Anonimo ha detto...

Ragazzi, non assaltate anche me. Ho scritto la recensione di questa "Mc", non sono francese, non ho la Renault, sono italiano e possiedo anche macchine di merda. Sono intervenuto una sola volta, per via della cameriera. Volevo solo dire che il gran Lord Gordon Murray e tornato sulla scena. Presentando la sua nuova tonnellata di merda. Una biposto spaventevole. Si chiama; Toray Teewave AR1. Questa si che fa ridere.
Ragazzi, scusate vero, piantatela, parlate di auto se ci riuscite. I "conti" fateveli fuori da questo blog.

enzo ha detto...

La Mc Laren F1 mi è sempre piaciuta. La sua linea, sopratutto l'anteriore, mi ricorda i prototipi del gruppo C che correvano nell'endurance.

Anonimo ha detto...

Si Enzo, ma non vale tutti i soldi spesi. Credo. Non devo per forza andare in pensione (secondo Monti ho voglia di trinciare pannocchie)e così la dAniela rosica ancora di più. Vorrei regalarmi la Morgan 4-4 che si trova ancora in vendita, così mi basta un fischio per far salire a bordo la sua mammina. Potrò farli assaporare la nuova e lubrificata asta del cambio (in pelle) e atanti altri giocherellini di cui lei ne è ghiottona. Certo costicchia, ma ha ancora il suo porco carisma che dura da 75 anni!!! Tira... eccome se tira... boia....
JJF

Anonimo ha detto...

allora, chiariamo una cosa: la mclaren f1 è una delle più belle e veloci auto del mondo. AUTODIMERDA si basa sull'estetica, non su discorsi che non centrano niente.

Anonimo ha detto...

qualcuno ha scritto" la cafona bugatti veyron". per me è un'auto bellissima, e poi è la macchina da strada più veloce del mondo. chi può ritenerla cafona? e con gli amici o con i compagni di scuola faresti un figurone! scrivete la vostra opinione.

Anonimo ha detto...

è un'auto fantastica!

Anonimo ha detto...

40 hai ragione, la bugatti veyron è bellissima!

by tiziano

Anonimo ha detto...

bell'auto! raggiunge i 470 km/h! poi, che gusto c'è
a correre con una panda sul circuito di lemans? ma con la bugatti veyron il gusto c'è!

da marcello

mezzotoscano ha detto...

Purché rimanga in circuito... Auspico che chi può permettersi una Bugatti non sia tanto cretino da esporla ai rischi della viabilità normale.

Anonimo ha detto...

44, credo che sinceramente chi può spendere quelle cifre per una sola auto se ne sbatta i come si chiamano di rovinarla sulle strade normali.....

detto questo, Adm o non Adm, la McLaren F1 (di cui a suo tempo non sono mai e dico mai stato un estimatore) ha vinto parecchio nella sua categoria (e l'ultimo anno della carriera agonistica arrivò terza a Lemans, pur non essendo stata progettata specificatamente per quella gara, con alla guida il nostro Ravaglia).

Tecnicamente, che dire, io avevo (e forso ho ancora da qualche parte) il Quattroruote con l'intervista a Murrey in occasione del lancio di quest'auto.

In effetti, non è che ricordi che si sottolineasse l'uso "quotidiano" nei termini che esprimete voi qui.
"Uso quotidiano" era in teso come: "a differenza di altre supercar questa non ti lascia a piedi se rimani imbottigliato nel traffico un'ora" (ricordando le vecchie Ferrari, per esempio, che se rimanevi nel traffico finivo per tornare a casa con il carro attrezzi perchè si imbrattavano le candele e la carburazione era tutta da rifare; scherzavano su questa cosa anche in un vecchio film con Walter Mattau).

Per il resto, questa era e resta un'auto pensata in primis per le corse, io non so se Murrei intendesse andare in giro con due "scrofe" raccattate in qualche bar di Montecarlo, ma in realtà la posizione centrale era pensata per avere maggiore equilibrio sulla macchina nel caso ci fosse il solo guidatore, come avviane in qualsiasi gara su pista.

Tutto il resto è relativo, adesso non so quante ne abbiano prodotte, ma di certo se metto fuori la macchina (allora) più costosa del mercato, non è che penso di venderne una milionata.


Parlando del progettista invece, sicuramente una persona particolare (daltronde come tutti i tecnici di un certo carisma), di lui mi piace ricordare come in quella intervista parlasse con nostalgia delle vecchie Alfaromeo, che guidava quando progettava le "famose" Berbham Alfaromeo di Formula Uno, compresa quella che vinse in Svezia nel 82 con il poi vietato "ventilatore-estrattore" che aumentava l'effetto suolo della macchina stessa (pericoloso in F1 usato in quel modo, ma la F50 prodotta dalla ferrari negli anni 90 di "ventilatori estrattori" ne ha due, nella parte frontale, per la stessa ragione).
Sorvolo sulle McLaren di Prost e Senna che questo signore ha progettato e che hanno vinto come sappiamo.

Insomma, Adm o non Adm, meglio chiarire certi concetti.

Anonimo ha detto...

Chi definisce un'auto di merda la f1 e'vera menta una testa di cazzo che non ha competenze di nessun tipo sulle auto,OK il tono scherzoso del sito,ma sinceramente e'da coglioni anche criticarla come un,auto scarsa!

Inserisci un Commento

Attenzione: i commenti NON sono moderati. Perchè?



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME                  TORNA SU                  INDICE GPS