• Meglio davanti o da dietro?
    L'importante è uscire in tempo. Da una AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? Dracula è esistito veramente.
    E c'aveva pure la patente!
  • Ce l'hai piccolo? Non disperare, c'è chi ha la Smart.
    Pistolini vaganti, su AUTOdiMERDA.
  • Chi ha inventato il primo fuoristrada radioattivo?
    Armi chimiche e AUTOdiMERDA: il connubio perfetto.
  • Esistono gli ectoplasmi? E come si vendono?
    All'etto o al chiloplasma? AUTOdiMERDA lo sa!
  • Chi ha ucciso l'auto elettrica? Come si è spenta?
    AUTOdiMERDA fa luce sulla questione.
  • E' nato prima l'uovo o la gallina?
    Indagini ANOgrafiche senza preliminari, solo su AUTOdiMERDA.
  • Il buongiorno si vede dal mattino?
    Allora Oggi è proprio una AUTOdiMERDA!
  • Sembrano incinta ma si chiamano SUV.
    AUTOdiMERDA con gravidanze isteriche: sintomi e cause.
  • Esistono gli extraterrestri?
    Sono venuti o ce li hanno mandati? Scoprilo su AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? Fumare lo spinello fa male al cervello.
    Cambia pusher o passa da AUTOdiMERDA.
  • Quando la diarrea ti sorprende, sorprendila con AUTOdiMERDA.
    AUTOdiMERDA: vasto assortimento di bagni chimici.
  • Scopriamo il lato B delle AUTOdiMERDA.
    Perchè nella vita ci vuole Qubo. Ma anche no.
  • Lo sapevate? Anche le auto possono galleggiare.
    Soprattutto se sono AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? I cessi dei Faraoni erano a forma di piramide.
    Vasi egizi scomodi, solo su AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? Se vi puzzano i piedi siete fortunati!
    Avete pestato una AUTOdiMERDA.
  • Scandalo auto blu. Anche i puffi indagati.
    In Italia, più figure di merda o AUTOdiMERDA?
  • La sfiga vi perseguita anche quando siete nella cacca?
    Figuratevi in una AUTOdiMERDA!
  • Esiste il colpo di fulmine?
    Cercalo, su AUTOdiMERDA a prima vista.
  • Lo sapevate?La riforma scolastica introduce una nuova Materia.
    Storia delle AUTOdiMERDA.
  • Dove si nasconde lo scarrafone più grande del mondo?
    Solo qui, su AUTOdiMERDA... che culo!


67

TRABANT


trabant

GERMANIA La Trabant (prostata in tedesco) fu una famosa automobile prodotta dalla casa automobilistica VEB Sachsenring Automobilwerke Zwickau che solo per il nome l'avrebbero già dovuta eliminare dalla Camera di Commercio. La Trabant fu progettata e messa in produzione negli anni '50 nella Repubblica Democratica Tedesca (1957-1991) e per un anno anche dopo la Caduta del Muro per la quale contribuirono anche molti proprietari della vettura facendola schiantare contro. Nacque come l’auto del popolo tedesco dell’ Est anche se in origine questo modello doveva essere soloTRABANT P50 una ciambella per cesso e solo alla fine del progetto venne convertito in una specie di automobile. Il primo esemplare del 1957 fu la P50, dotata di un motore a pedali di 500 cm³. Le Trabant furono le prime auto tedesche con la carrozzeria interamente realizzate in materiali plastici. Per realizzare la carrozzeria veniva utilizzato il Duroplast, un materiale contenente resina che veniva rinforzata con lana o cotone. Questo materiale era economico da produrre ed evitava alla DDR di dover importare il costoso acciaio. Molti proprietari TRABANT STATION WAGON della vettura, non contenti, avevano anche montato sulle loro auto il motore della Fiat 128. La fabbrica produceva tre ruderi: la berlina, la cabriolet e la giardinetta: tutte rimarchiate in seguito come Trabant 601, il modello più gettonato.  Le prestazioni erano modeste e l'auto impiegava 4 anni per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo. La velocità massima era di 112 km/h. Inoltre il motore produceva un notevole fumo dallo scarico tipo impianto siderurgico. Nei primi anni '90 era possibile acquistare una di queste vetture anche tramite baratto per una forma di provolone e un paio di galline, ma con l'andare del tempo si sono fatte più rare ed il loro prezzo è salito fino ad arrivare a quello di una scrofa nana da giardino. Oggi si può vedere il modello ancora circolare in alcuni paesi dell'Europa orientale come Romania, Bulgaria, Moldavia, ma talvolta anche in Islanda dove ne furono rinvenuti alcuni modelli ibernati sotto i ghiacciai. Con la riunificazione, auto come la Trabant sono state schiacciate da altre case automobilistiche e dalle rigide misure anti- TRABANT CONCEPT 2009inquinamento, per cui la produzione cessò. Oggi la Sachsenring AG produce i tappi delle bottiglie della CocaCola, ma da qualche parte in Germania qualcuno sta tramando un ritorno dello storico trabiccolo in vesti che seppur moderne rimangono angoscianti: e se fosse tutto vero?!.


TRABANT WALLPAPER (2) TRABANT WALLPAPER  SCARICA I WALLPAPER [1280X1024] APRI L'IMMAGINE, POI TASTO DESTRO SALVA CON NOME

VEDI L'ANNUNCIO IN FORMATO .PDFANNUNCI DI MERDA:                             € 1.800,00
Vero affare!! Correte gente non si ripeterà più una cosa del genere… il prezzo non è comprensivo di nazionalizzazione italiana in quanto il bidone è targato ungherese, importato dalla Germania con proprietari Austriaci. Ha anche il gancio traino per rimorchiare il passeggino.”


VOTA LA TRABANT



67   COMMENTI :

cicciofiat500 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sweetcars ha detto...

Non ti sembra di avere un pò esagerato con i commenti sotto le foto? Ok scherzare ma non esageriamo! Chi scrive è uno dei pochi italiani che hanno viaggiato in una Trabi e se la giudichiamo con i canoni degli anni 90 (periodo in cui si sono viste oltre cortina) era un pò obsoleta certo.. ma nel 58 non aveva nulla da invidiare alla nostra 500 anzi..Provala prima di giudicarla.. la stampa è stata ingiusta a suo tempo!

AUTOdiMERDA ha detto...

Ciao sweet e grazie della visita. Io non l'ho mai vista dal vivo purtroppo, o per fortuna :) ma mi fido delle tue parole, dalle mie ricerche credo di aver comunque capito che sia stata un'auto importante nella DDR in tempi difficili come il dopoguerra e simbolo anche di un popolo. Per quanto concerne i commenti underphotos... bhe si lo ammetto...non sono stato tanto buono, ma qui non ci si prende troppo sul serio sweet. Alla prox se ti va.

daniele ha detto...

Non è un'auto ma un simbolo. E' grazie a lei che il centrodestra vince ancora. Più temibile di una testata nucleare puntata su Mosca ai tempi della guerra fredda.

AUTOdiMERDA ha detto...

Ciao Daniele e benvenuto su AdM..grazie per le tue testimonianze e pareri preziosi, complimenti. Ti rispondo qui perchè stasera nella mia umile cittadina ho visto per la prima volta una Trabant familiare bianca con tanto di targa della mia stessa città... mi son fermato, non volevo crederci.. li parcheggiata quasi all'angolo della strada: son cose che segnano! LOL!

daniele ha detto...

Pensa che io ne vedevo sempre una, azzurra, parcheggiata sotto il mio ufficio del mio vecchio posto di lavoro, comprata probabilmente come souvenir da qualche appassionato dopo la caduta del muro. La mia ditta aveva la sede al piano terra e la mia finestra dava su un parcheggio, così ho potuto apprezzare l'ottimo motore a due tempi della deliziosa vetturetta, sia sotto il profilo dell'inquinamento (euro - 8) che della rumorosità. Ne ho sempre desiderata una, a dir il vero. A casa ho comunque il modellino, non del tutto fedele, essendo in metallo e prodotto in Cina. Comunque la riproduzione della meccanica è abbastanza apprezzabile, dato che è dotato di retrocarica a molla. Mia moglie aveva una VW Auto del Popolo Polo CL, la mitica station wagon per i Puffi, che negli ultimi anni, oltre ad aver donato il cuore a 4 tempi alle Trabi, veniva prodotta sulle stesse linee. Non lo si dice, ma questa è stata la vera caduta del muro... Un saluto e complimenti per il sito.

AUTOdiMERDA ha detto...

@ Andrea MI - Ciao Andrea ho inserito la foto da te segnalata nella slide di presentazione, bravo. Non è che percaso ti andrebbe di collaborare con il sito?

Anonimo ha detto...

voto alto unicamente perchè esiste la versione rally a due tempi che fa' un rumore pauroso!

Anonimo ha detto...

Udite udite esce la trabant..elettrica..non contenti della precedente cagata si sono impegnati per farne un altra!...."al salone di ginevra vedremo la nuova Trabant newtrabi a emissioni zero si propone come rivale della smart"

Anonimo ha detto...

Questa non avrebbe niente da invidiare alla nostra 500????? non diciamo cazzate abominevoli dai....

Anonimo ha detto...

Eppure la trabi superò il test dell'alce e smerdò la ben più quotata mercedes classe A
Un mito può permettersi anche questo

Anonimo ha detto...

Negli anni 50 noi avevamo la topolino , la giardinetta e non so quale altra auto. Penso che lei non abbia approfondito le sue ricerche e si sia basato solo sul sentito dire.
Motore a trazione anteriore , ottima ripresa, carrozzeria in plastica, frizione centrifuga, buona abitabilità e grande bagagliaio.Per l'inquinamento la miscela è al 2 % e una Vespa inquina di più.
saluti mario

mezzotoscano ha detto...

Mah, non so che dire: la Trabby sarà pure un'icona del "Crollo", ma secondo me rimane pur sempre un'AutoDiMerda come poche.
Perfino la coetanea 128 (giustamente "smerdata" da AdM) era ben altra vettura.

Amoleautodellest ha detto...

Belin, la Trabant aveva un motore a due tempi che si poteva smontare e portare a casa, una volta che ero in Bulgaria ho visto uno che si era tranquillamente portato il motore in casa e gli stava facendo dei lavori sul tavolo !!!
Ho avuto anche la fortuna di poterne guidare una in versione taroccata con stereo maxi e casse con subwoofer montate posteriormente, cambio scomodo a tre marce, rubinetto per la benzina come sulle moto evvai.... !!!!

Anonimo ha detto...

se volete conoscere q.cosa di più sulla trabant c'è un bell'articolo su "automobilismo d'epoca" del mese di febbraio

Anonimo ha detto...

Ogni anno verso maggio - giugno c'è un raduno internazionale di trabant a cesenatico.

mezzotoscano ha detto...

Congliabile participare come osservatori a quanti soffrono di stipsi ostinata.

jump64@gmail.com ha detto...

io ci viaggiai su varie volte visto che vissi in ungheria per un periodo nel post 89 e devo dire che non si stava male dentro..sulle prestazioni stendiamo un velo pietoso..come lessi è più un simbolo che un'auto...

Anonimo ha detto...

andiamo a Croda (lupo solitario) non con la Skoda, ma con la Trabant. Pensate che nella Germania Est si doveva pagarla in contanti e dimostrare di avere il posto dove parcheggiare. Ahahahah, simpaticoni, vero??

Thrasher ha detto...

e secondo me se in tutto il mondo facessero come in giappone (ti puoi comprare l'auto se dimostri di avere il posto dove parcheggiarla) ci sarebbero sicuramente meno auto, considerando anche la supertassa circa le automobili in genere...

eieiebrazo ha detto...

thrasher non rompere che siamo in molti a lavorare nel campo dell'automotive.comprati una bella veyron col motore a 2 tempi della traby e mozza lo scarico,cosi' quando sgasi fa piu' fumo.

Thrasher ha detto...

non è questo il luogo per accendere flame eieiebrazo, quindi evita commenti da saputello.
Scusa AutoDiMerda per l'OT.

Anonimo ha detto...

Saluti da un felice possessore di una Trabant P 601 S! Giudicata coi parametri del 1990 era sicuramente ormai obsoleta, tuttavia al momento della messa in commercio era molto più avanzata della nostra Fiat 500 su parecchie cose (messa in moto con la chiave, tergiscristalli a più velocità, ecc.) ed ha ancora oggi consumi così ridotti che fanno invidia alle vetture più moderne (19 km/l). E' vero che fa un fumo tremendo ma è anche veroc he con poche nozioni di meccanica e il libretto di manutenzione si può praticamente riparare tutto da soli. Il cambio è una chimera per chi non lo conosce e soprattutto la tenuta di strada è pari allo zero (anche se superò il test dell'alce, a differenza della classe A della Mercedes). Un'auto di merda, certo, se coinsiderata oggi. Ma contestualizzata nel periodo e nel Paese dove fu costruita non era in quel momento peggio di tante altre auto occidentali. Come ricordi, fu esportata anche in Islanda vista la capacità del motore di partire bene anche con il freddo.

Anonimo ha detto...

Aggiungo:neanche bella però...un pò anonima

Anonimo ha detto...

Ha motorizzato la DDR e non è orrenda

Anonimo ha detto...

Il Duroplast non ha ne lana ne cotone.
Non ci crederete, ma è semplicissimo, banale e comune cartone pressato.
Magari Lana - Cotone, forse avrebbero contribuito ad insonorizzare la vettura e a rendere più caldo e piacevole l'interno nei periodi più rigidi.

Solo semplice uso di cartoncino - certo, rinforzato, con un resina/plastificata come le copertine dei quadernoni usati dai miei figli a scuola.
E poi solo alla fine, veniva la fase di verniciatura.

Luca

Thrasher ha detto...

sicuramente UNA mano di bianco lavabile per muri caro Luca XD

Anonimo ha detto...

Non capisco xkè tanto disprezzo per il duroplast , secondo me era un precursore della nostra plastica, utilizzata in grande quantità nelle nostre automobili attuali.
Nuvola

Anonimo ha detto...

porta bagali e pui groso di un 500 e consuma di meno

Anonimo ha detto...

Mi ricordo ancora un articolo su un vecchio numero di Quattroruote dedicato alla Trabant intitolato "un barlume di elettronica". Sulla versione Extra Lusso Sfrenato, oltre alle puntine dello spinterogeno veniva applicato un transistor di potenza (dico uno di numero)che commutava la corrente della bobina al posto delle puntine, aumentando così di parecchio la vita delle puntine stesse.Data la situazione socioeconomica della Germania est dell'epoca e considerando che le Trabant se le tramandavano da padre in figlio, una grande conquista della tecnologia. Ah,dimenticavo: su questa versione di lusso, oltre all'elettronica (1 transistor)c'era anche la spia della riserva.
Senza sovraprezzo. WOW !!!

Anonimo ha detto...

capolavoro d'ingegneria:-)aliasdegado

Anonimo ha detto...

Uno dei simboli della Germania dell'Est!

Anonimo ha detto...

1- Fate un corso di tedesco: Trabant e' russo e significa satellite, amico (prostata????? Che cretinata....)
2- Duroplast veniva fatto da lastre di lana (indigena e sovietica, disponiblie quasi gratis) e resini artificiali, polifenoli. Quindi niente plastica, molto meno carta o cartone!

Anonimo ha detto...

Come ripete più volte l'autorevole AUTOSOVIET, la Trabby era una vetturetta di plastica e nulla di più, ma quale lastre di lana; ma mi faccia il piacere, mi faccia.

Anonimo ha detto...

@Anonimo delle 9.00 PM
Io credo che la traduzione di Trabant con "prostata", anche se non è una parola tedesca, sia solo una battuta, anche se non riuscita perfettamente, nella recensione scritta da AdM!

Anonimo ha detto...

Proprio un "satellite" in picchiata e in caduta!

Anonimo ha detto...

Bella merda, i polifenoli nel duroplast. Mi viene il sospetto che i polifenoli fossero in allegra compagnia di altre molecole piuttosto tossiche. Già che c'erano potevano aggiungere al mix qualcosa di radioattivo, per farla fosforescente di notte. La vernice meriterebbe un discorso a parte in fatto di tossicità. Non che i nostri produttori dell'epoca fossero proprio ecologisti, ma all'est a volte ci superavano e di brutto...Comunque, finchè il duroplast non bruciava non emanava diossina...

Anonimo ha detto...

RAGAZZI...CIAO A TUTTI....IO NE HO UNA ACQUISTATA A PRAGA E CREDETEMI,OGNI VOLTA CHE CI SALGO MI VENGONO I BRIVIDI...SOLO CHI CONOSCE LA STORIA NE CAPISCE L'IMPORTANZA...L'HO TROVATA IN UNA STALLA 4 ANNI FA E L'HO SISTEMATA PEZZO PER PEZZO..QUANDO LA TIRO FUORI(SOLO SE NON PIOVE PERCHE NON SI ROVINI :).... )LA GENTE CHE LA VEDE CIRCOLARE DIVENTA PAZZA...ATTIRA UN INTERESSE SU DI SE PIU DI UNA LIMOUSINE!...ED IL SUO VALORE CONTINUA A SALIRE INARRESTABILE...
GRAZIE A TUTTI I COMMENTI CARINI SULLA TRABI E PAZIENZA A CHI LA GIUDICA SENZA CONOSCERLA...
CIAO!
PIER

Anonimo ha detto...

CHI DISPREZZA LA TRABANT E' UN OGNORANTE.....VAI A RILEGGERTI LA STORIA....
IO NE HO UNA E SOLO SAPERE COSA HA PASSATO LA GENTE DI LA NEGLI ANNI DELLA GUERRA FREDDA,MI FA SENTIRE ORGOGLIOSO DI GUIDARLA...

Anonimo ha detto...

ecco , lo sapevo. ho mangiato troppi fagioli con le cotiche e poi faccio gli incubi. QUesta volta mi è apparsa la slide 22

Anonimo ha detto...

però so di gente che andava a berlino apposta per affittarne una.. per divertimento! lì impari davvero a guidare. devi far la doppietta anche per grattarti le orecchie.

Anonimo ha detto...

E' UNO SBALLO ANDARE AI RADUNI E SENTIRSI UNICI!!!!
...TUTTI SI IRANO,TUTTI SI CHIEDONO CHE AUTO E'....SOMIGLIA UN PO AD UNA BIANCHINA UN PO PIU RANDE O AD UNA PRINZ PER CHI E' NATO NEGLI ANNI 60....
E' SEMPLICEMENTE UN MITO A 4 RUOTE!!!

Anonimo ha detto...

Sarà anche un mito per ciò che rappresenta, ma una volta spogliata da ogni concetto storico-sociale resta un autentico catorcio!

Anonimo ha detto...

ma i concetti storico-sociali sono tutto! caterina caselli sapeva forse cantare? la carrà sapeva ballare? però l'ombelico fuori dal triangolo in tv l'ha portato lei dopo decenni di televisione castigata... ricordate: il concetto è ciò che distingue l'arte dalla decorazione!

Anonimo ha detto...

@44, non sono assolutamente d'accordo, ma è pur sempre una rispettabile opinione...però si rischia di giustificare ogni sorta di ciofeca; consideriamo comunque che la Trabant non è nata con un concetto storico-sociale appicicato adosso, è nata cessa e cessa è morta, il concetto le è stato appicicato dalla storia (e dalla copertina di achtung baby degli U2), ed in questo sito non mi sembra si badi molto a queste cose...sennò che gusto ci sarebbe?

Anonimo ha detto...

Sarebbe appunto da incubo notturno, vedere la Carrà guidare l'immondezzaio colapiscio della Trabby!

Anonimo ha detto...

le mie erano considerazioni universali kantiane da 'critica della ragion pura'. Esulano e trascendono la fattispecie particolare.
A proposito: la trabant resta comunque un cesso.

Anonimo ha detto...

che poi non so, già il nome sa di grattacapi...

Assicuratore ha detto...

La Trabant non avrà avuto una linea filante, vista coi canoni di adesso era fatta di un materiale penoso, inquina e ha prestazioni degne di una bicicletta da passeggio ... ma se la vediamo con i canoni degli anni'50 è un capolavoro di ingegneria!

marco ha detto...

l'auto di merda piu amata e famosa del mondo

Anonimo ha detto...

Se questa è considerata l'auto di merda più amata del mondo, allora, figuriamoci come sono quelle più odiate!

Anonimo ha detto...

sono una nostalgica dell'Ostberlin, appena avrò qualche soldo la Trabant sarà la mia prima auto!!checchè se ne dica, bruttina quanto si vuole, a me piace!

Anonimo ha detto...

Là non c'era molto da scegliere!

Anonimo ha detto...

il tuo sarcasmo mi fa cacare, credo che tu non sappia niente di questa vettura percio' smetti di dire cazzate e vai a lavorare.

Anonimo ha detto...

deh, noi qua per davvero si può scegliere! tra monti, berlusconi, prodi... ci manca un poìno macchia nera e gambadilegno

Anonimo ha detto...

e magari aggiungiamo pure il Sarchiapone...

Anonimo ha detto...

Se non sono messaggi in codice, voglio il numero di telefono del vostro Pusher.

Anonimo ha detto...

per davvero vesta vì m'è sempre piaciuta, deh! la prima volta l'ho sentita m'aveva fatto cascà 'r biberon !!

Anonimo ha detto...

E' storia quell'auto! (PREGO SOTTOFONDO COLONNA SONORA DI GOOD BYE LENIN)!

Anonimo ha detto...

Ho il modellino della Trabant. Voglio farlo vedere ai miei alunni del Liceo. Dimostra perché è caduto il Comunismo. Sia chiaro: nel novembre 1989 c'era gente in Italia con vecchissime Fiat 500, Renault 4, Citroen 2 CV, Fiat Panda dell'80, Fiat Duna ecc. In Germania Est, però, ce l'aveva il 90 % della popolazione.

Anonimo ha detto...

trabant : ke cesso di macchina...

Anonimo ha detto...

se dici ad uno rumeno con l'ultimo tipo della Mercedes " Che trabant ti sei comprato" quello si offende di brutto... Con quella macchina se inculavi quello davanti era un lusso (restavi senza mussata alla macchina essendo fatta di cartone)... i posti dietro... ohhh.. stavo quasi chiedendo al mio cugino( la macchina era sua) se aveva preso il divano dal soggiorno e la messo in macchina..eh si... i sedili dietro era un divano al basso costo con gli archi( se si rompeva uno stavi nel bucco per nn dire che si attaccavano tra di loro e ti rimaneva l'amprenta del culo)...Cmq, a quei tempi La Trabant era tipo L'abart d'adesso.. un aborto..

annacerby ha detto...

Oddio, aveva la trazione anteriore e il motore trasversale un anno prima della Mini di Issigonis, la carrozzeria in duroplast era leggera e non arrugginiva, ma faceva arrugginire lo chasis.. il cambio a 4 marce e ruota libera sulla 4a, raggiungeva i 108 e toccava gli 80 in 20 secondi e i 100 in 45 sec, prestazioni senzaltro migliori di quelle della coeva 500.. Non era davvero male in assoluto, che poi fosse imposta come unica auto spiega il perchè oggi chi viene dall'est odia la Trabi..

mezzotoscano ha detto...

Da qualche domenica un tizio viene a a trovare dei miei vicini di casa, a bordo d'una Trabant SW giallo canarino.
Siccome il tizio la lascia parcheggiata in strada per qualche ora, ho avuto modo di considerarla con attenzione.
Indubbiamente, nonostante l'ottimo restauro, rimane un emerito cesso, d'uno squallore desolante e con un grado di finitura pari a zero (ma non inferiore a quello delle mitiche 2CV e R4).
Però una qualità è innegabile: grazie anche al cambio con leva al volante e al pavimento piatto, direi che spazio e agibilità interna non manchino e, in caso d'emergenza o di parcheggio in spazi ristretti, il guidatore non dovrebbe trovare ostacoli nell'uscire a destra e viceversa per il passeggero.
Lor signori provino, se sono capaci, a farlo con l'immancabile, stramaledetta consolle ormai presente anche sui modelli più andanti e con la leva del cambio che rischia di sodomizzarvi.
In definitiva un interno squallido ma non claustrofobico e costrittivo come quello di tante delle attuali "scatolette", magari d'ingombro esterno assai superiore.

asbelz ha detto...

Leggo tanti commenti intrisi di facile ironia ma figli dell'ignoranza. Certamente la Trabant, se valutata con i canoni tecnologici di oggi, è quasi solo un reperto archeologico. Ma è al tempo stesso un'icona di un mondo che non c'è più e va rispettata e conosciuta la sua storia. Ed era fatta per durare decenni, non come le auto di oggi. Mio figlio, in Finlandia per lavoro, ha comprato lassù una Trabant del 1967 e se l'è felicemente guidata fino in Italia. Certo fa rumore e puzza, ma la gente si volta (non dall'altra parte) per guardarla con curiosità e forse apprezzare l'eccentricità di chi la guida. Amici, qualche volta si può andare un po' controcorrente (ma mai contromano).

Unknown ha detto...

Amanti delle Trabant vi propongo un'emozione vivibile con queste stupende macchine d'epoca .
La mia famiglia vive in Ungheria da più di 23 anni e da due anni organizza il Trabant Balaton Tout che comprende la manisfestazione ,la caccia al tesoro con queste stupende macchine d'epoca sul Lago Balaton ,lago bellissimo per la cronaca con panoramichge favolose . Vi lascio il link per chi è interessato. http://www.balaton-trabant-tours.eu/it/pl

Anonimo ha detto...

Cazzo quanto scrivete....

Inserisci un Commento

Oppure SCRIVI la tua recensione su AUTOdiMERDA!


Attenzione: questo sito non vuole promuovere propagande diffamatorie nei confronti dei modelli e dei marchi citati che appartengono ai legittimi proprietari e non sono concessi in licenza. I contenuti sono rielaborazioni umoristiche e surreali degli autori e non si riferiscono in alcun modo alle reali specifiche tecniche, qualitative e di sicurezza dei veicoli. Il sito non e' responsabile dei commenti pubblicati dagli utenti.
Ulteriori informazioni disponibili alla pagina Disclaimer.
Home - Torna su