• Meglio davanti o da dietro?
    L'importante è uscire in tempo. Da una AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? Dracula è esistito veramente.
    E c'aveva pure la patente!
  • Ce l'hai piccolo? Non disperare, c'è chi ha la Smart.
    Pistolini vaganti, su AUTOdiMERDA.
  • Chi ha inventato il primo fuoristrada radioattivo?
    Armi chimiche e AUTOdiMERDA: il connubio perfetto.
  • Esistono gli ectoplasmi? E come si vendono?
    All'etto o al chiloplasma? AUTOdiMERDA lo sa!
  • Chi ha ucciso l'auto elettrica? Come si è spenta?
    AUTOdiMERDA fa luce sulla questione.
  • E' nato prima l'uovo o la gallina?
    Indagini ANOgrafiche senza preliminari, solo su AUTOdiMERDA.
  • Il buongiorno si vede dal mattino?
    Allora Oggi è proprio una AUTOdiMERDA!
  • Sembrano incinta ma si chiamano SUV.
    AUTOdiMERDA con gravidanze isteriche: sintomi e cause.
  • Esistono gli extraterrestri?
    Sono venuti o ce li hanno mandati? Scoprilo su AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? Fumare lo spinello fa male al cervello.
    Cambia pusher o passa da AUTOdiMERDA.
  • Quando la diarrea ti sorprende, sorprendila con AUTOdiMERDA.
    AUTOdiMERDA: vasto assortimento di bagni chimici.
  • Scopriamo il lato B delle AUTOdiMERDA.
    Perchè nella vita ci vuole Qubo. Ma anche no.
  • Lo sapevate? Anche le auto possono galleggiare.
    Soprattutto se sono AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? I cessi dei Faraoni erano a forma di piramide.
    Vasi egizi scomodi, solo su AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? Se vi puzzano i piedi siete fortunati!
    Avete pestato una AUTOdiMERDA.
  • Scandalo auto blu. Anche i puffi indagati.
    In Italia, più figure di merda o AUTOdiMERDA?
  • La sfiga vi perseguita anche quando siete nella cacca?
    Figuratevi in una AUTOdiMERDA!
  • Esiste il colpo di fulmine?
    Cercalo, su AUTOdiMERDA a prima vista.
  • Lo sapevate?La riforma scolastica introduce una nuova Materia.
    Storia delle AUTOdiMERDA.
  • Dove si nasconde lo scarrafone più grande del mondo?
    Solo qui, su AUTOdiMERDA... che culo!


155

VOLVO 245



volvo 245 
SVEZIA La Volvo 245 o 240 station wagon che dir si voglia è un'auto per funerali prodotta dalla casa automobilistica svedese Volvo tra il 1974 ed il 1993. La serie 240 lanciata alla fine del 1974 rappresentava la versione a 4 cilindri con allestimento (ed estetica) semplificato della serie 260 in quanto il frontale era più lineare e meno "pretenzioso". Sul mercato italiano, dove le over 2 litri erano penalizzate dal fisco le 240 conservarono la cilindrata di 1986cc, mentre in altri mercati era stata incrementata a 2127cc. La station wagon fino al 1983 continuava a chiamarsi 245, successivamente la denominazione cambierà semplicemente in 240. La lunghezza del modello era di 4,90 metri e il peso di 1.400 Kg, senza bara. Nel 1980, su alcuni mercati come quello italiano, un face-lifting interessò il frontale con l’introduzione di fari rettangolari 15” wide screen all’ ectoplasma e mascherina portafiori in rilievo, del crocifisso tridimensionale lampeggiante sul tetto e degli interni in legni pregiati imbottiti con cuscini di seta decorati a mano. La gamma venne poi completata con l'introduzione della versione con cripta per cremazione a bassa emissione inquinante. Nel resto del mondo continuò ad essere  venduta con finiture cromate, il motore "2300" e il diesel atmosferico 6 VOLVO 240 SUPER POLARcilindri 2.4, mentre in Italia erano solo disponibili le versioni "Polar" e "Superpolar" con gamma colori ridotta ma con in omaggio una corona di fiori freschi. La produzione cessò definitivamente nel 1993 anche se al giorno d’oggi qualche raro modello si può ancora intravedere sulle nostre strade.. come si suol dire: “chi non muore si rivede!”.


volvo 245
volvo 245_
SCARICA I WALLPAPER [1280X1024] APRI L'IMMAGINE, POI TASTO DESTRO SALVA CON NOME

volvo-gif ANNUNCI DI MERDA:                € 4.500,00 
”Vendo Volvo 245 Polar ghiacciata come da foto allegata nell’annuncio, 2000 benzina del 1989, revisione fino al 2010 (se ci arriva). Usata solo per il funerale di mia suocera, non ricordo se la bara è ancora al suo interno ma sono dettagli. 4.500 euro non trattabili neanche se scende il Padre Eterno.” (vedi l'annuncio originale in .pdf)

VOTA LA VOLVO 245

155   COMMENTI :

MaTTe ha detto...

Più che sulla Volvo mi faceva piacere ricollaudare il meccanismo di voto sulla mitica Fiat Duna, di merda quanto vuoi ma ormai vera leggenda dellaproduzione automobilistica anni'80!!! ;-)
Quanto all'altra domanda tii ho risposto sul mio blog, comunque sì, sono io ;-)
A presto!!!

AUTOdiMERDA ha detto...

Hai proprio ragione MaTTe...vera leggenda ;) Ma non mi dire che hai messo tu il voto positivo a sto carro funebre!!! :) LOL!!

Anonimo ha detto...

scusami ti puoi fare un lavaggio di candeggina prima di parlare mitica e insuperabile volvo 245.SALUTI POLARONE62

Anonimo ha detto...

secondo me arrivi prima tu al funerale rispetto alla 245

AUTOdiMERDA ha detto...

...gratt gratt! LOL

Anonimo ha detto...

La 245 è una bella macchina, solida robusta e sicura. Ci sono così tante auto di merda in giro, che questa pagina sulla 245 la trovo proprio fuoriluogo.

Anonimo ha detto...

La 240/245 è "la station wagon" per autonomasia, un'auto che ha fatto storia con la quale Volvo ha insegnato al resto del mondo come si costruisce una sw: in quegli anni non esistevano altre sw di grosse dimensioni, a parte mercedes (quella sì che era un carro funebre) e citroen (la cx familiare... uh! che gioiellino di design).
e in giro se ne vedono ancora tante (considerando che è fuori produzione da oltre 15 anni), dato che oltretutto era un'auto assai affidabile e robusta. Oltretutto - ma questo è un aspetto soggettivo - aveva un design a mio avviso straordinario: non è un caso che le attuali v50 e v70 riprendano ancora gli stilemi di quel modello.

Umberto_Ponte di Legno ha detto...

Una delle piu orride auto mai costruite, poi certo era concepita partendo dalla tecnologia (e qualita stradali...) di un trattore, quindi una certa adattabilità alla sopravvivenza negli anni c'è, incluso il fatto che i motori erano volutamente i piu asfittici e banali che si potessero fare, oltreche "bevosi", da qui quindi la durata.
Certo non toglie che su strada da il piacere di guida sono pari a quello da cui deriva (il trattore), sul bagnato e sulla neve è completamente ferma (ed è meglio lasciarla ferma altrimenti fai una strage), insomma.. a gli svedesi diamo il merito di aver generato mezzi che hanno chiamato auto ma che non centrano niente... :-)

sfasciacarrozze ha detto...

a dir la verità sembra un carrofunebre ma mi piace

Anonimo ha detto...

ho un polar 940 turbo benzina e ritengo che sia una buona vettura dato che ha gia' superato i 497300 alla faccia vostra!!!!! n.b. e stata rifatta solo la frizione ciao a tutti.

Anonimo ha detto...

Secondo una statistica statunitense del 2004 la volvo serie 200 è stata la macchina più sicura mai prodotta.
Cari amici sarà pure un carro funebre ma io preferisco stare al volante di una 245!

Anonimo ha detto...

ah certo.. stare al volante di sto carrettone da campo nomadi è una somma di piaceri tale che vi lasciamo volentieri.. :-)

pietro mastroleo ha detto...

ho lasciato un commento sulla zastava perchè ci sono passato prima di li.Bisogna inventare una valvola da mettere nei valichi di frontiera in modo che la merda la facciamo uscire e non entrare.
Pietro Mastroleo.

Claudio ha detto...

Quando ero piccolo ogni volta che ne vedevo una mi grattavo i coglio*i, perché credevo fosse un carro funebre. Credo però che con due paia di cerchioni cromati potrebbe anche essere decente.

Claudio ha detto...

Rimane comunque una specie di carro funebre. Quasi tutte le versioni successive di questo modello avevano le sembianze. La 960 in particolare. quando la vedi ti viene istintivo grattarti.

Anonimo ha detto...

Accostare la 245 alla Duna e definirla auto di merda.
C'è gente che sta davvero male!
Cosa guidate voi? Smart? Yaris? O che altro tipo di auto-palla?
Marco

Anonimo ha detto...

Ehi! Non si parla mai male dei miti.Ricordatevi solo, bella o non bella le Volvo(tutte)sono tutt'ora le macchine piu longeve e sicure al mondo.O qualcuno afferma il contrario?

Anonimo ha detto...

Stiamo parlando di un'auto che ha fatto la storia!!!
E' il carro funebre che porterà al macero i vostri cessi. Arrivederci

AUTOdiMERDA ha detto...

Amen

Anonimo ha detto...

Sto con anonimo: è una gran macchina, una veterana che ha fatto la storia delle sw. A coloro a cui viene istintivo grattarsi, consiglio un trattamento contro i pidocchi! :)

Claudio ha detto...

Mi rendo conto solo ora di aver fatto un commento negativo e non dicendo la verità. La Volvo 245 ha fatto storia, moltissime volto di oggi derivano da essa. E poi, come ha detto qualcun'altro, in quel periodio non c'erano grandi wagon se non la mercedes (quello era un carro funebre reale).

Anonimo ha detto...

Questa è un'auto favolosa!!!cm tutte le station Volvo della serie Polar...a patto di non prenderla nera perchè ce l'aveva(guarda caso) il fiorista e quando la caricava di crisantemi anche sul tetto e passava per il paese si toccavano tutti...

Fabio ha detto...

La cosa curiosa del Polar è,che nonostante un nome che dia l'idea di auto sicura su nevi e ghiacc...in realtà ha l'agilità di un bradipo...senza gambe. IMMOBILE anche con le gomme invernali.

Per il resto,icona anni '80...e molto più della Duna.

Adriano ha detto...

Immeritatamente pubblicata sul sito auto di merda. Rifletta chi la ritiene tale e si documenti. La questa e secondo me la SW per antonomasia...diaciamo che la 245 è la tesi e la Opel Corsa sw è l'antitesi.
Meditate gente..meditate.

Anonimo ha detto...

ferma sulla neve?
ma l'avete mai guidata?
e secondo voi in scandinavia stavano fermi 6 mesi all'anno sperando che gli vendessimo noi le auto ?
ma fate il piacere , proprio sulla neve la 240 è a suo agio , chi parla di trazione posteriore senza capirne un tubo sarebbe megli che facesse un giro nel nord d'europa , quando le strade sono una pista di ghiaccio , a vedere queste volvo come si muovono.
poi può piacere o meno , di sicuro la 240 è talmente piaciuta ( e non solo a chi deve viaggiare 6 mesi all'anno su terreni innevati ) talmente tanto che è il modello più prodotto dalla Volvo , quasi 3 milioni di esemplari , che per un'auto di 5 metri è un rekord ineguagliato.

Anonimo ha detto...

Non facco commenti sulle valutazioni sulle persone che giudicano solo su valutazione soggettive senza avere mai provato e avuto un'auto di questo calibro. Vi dico soltanto che le mie 3 Volvo che posseggo e ci viaggio da 20 anni: 242, 244 e 245 mi costano €.250,00 l'anno di assicurazione, zero di bollo e quasi zero di manutenzione....e mi fruttano svariate migliaia di euro affittandole per films, finctions e videoclip!!!!!!!

AUTOdiMERDA ha detto...

Anche per film? Wow, era la sua quella in "Weekend con il morto" allora!! no..forse quella era una fiNction.
Scherzo nè :) Un saluto.

Anonimo ha detto...

In passato avuto una volvo 240 SW e non merita di essere trattata come AdM. Mai nessun'altra macchina mi ha dato tanta sicurezza e soddisfazione, eppure non aveva abs, airbags ecc. Ho comprato altre marche (italiane e straniere) ma mai nessuna era all'altezza della 240. Poi se in risposta al mio post fate ironia da 2 soldi allora siete voi che non avete senso dell'umorismo.
Saluti Enrico

Anonimo ha detto...

L'ho comprata usata a primavera ed è una macchina sorprendente, si guida che è un piacere anche in città, supercomoda...altro che.

Anonimo ha detto...

Se vuoi e quando hai voglia,sono pronto a mettere a disposizione la mia volvo 240 per un bel frontale con la tua auto;dopodichè,qualora tu ne esca vivo,sarò ben lieto di disquisire con te in merito alla sicurezza attiva di un'auto di 35 anni fa.
Ossequi

Polaretto

guerzo ha detto...

pulitevi la bocca prima di parlare delle volvo 240/5 e 740-760 ...

mezzoghostano ha detto...

si si pulitevi il culo...........

Thrasher ha detto...

il giorno che vorrò comprarmi un carrofunebre ed usarlo come furgone da trasporto a basso costo penserò alla Polar

PS: Rosicare fa male alla salute! Leggete questo bellissimo banner sotto il riquadro "Posta un commento" e forse il vostro sedere potrebbe raffreddarsi dalla rosicata!

eieiebrazo ha detto...

non l'avrei messa qui..ma tant'e'..aveva un suo stile,ed era una macchina ben fatta e sicura..ogniuno la pensi come crede,il mondo e' bello xche' vario,si e' qui x divertirsi..ogniuno con la i o senza?non mi ricordo..

Anonimo ha detto...

pur approvando il tono satirico di questo blog, non mi sento di approvare la scelta di inserire un mito come la 240 tra le AdM, poichè per l'epoca era quanto di meglio si potesse trovare in termini di sicurezza e qualità.
ancora oggi sono affascinanti come poche altre (poi è sempre questione di gusti)
Non vanno sulla neve??? ah, ah, ah...

mezzotoscano ha detto...

Una vettura che può piacere o meno, che magari (nonostante il nome) non sarà un mostro di disinvoltura sulla neve ma indubitabilmente più affidabile e prestigiosa di quanto oggigiorno proposto dalla casa svedese (Svedese?... Mah?)

Capitan Lkl ha detto...

Adoro le Volvo 240 e simili: se fossi un supereroe, ne userei una per le mie uscite supereroiche.

Anonimo ha detto...

ragazzi...definire la 240 auto di merda è veramente una follia!!!era un auto incredibilmente sicura,affidabile,e con una linea assai piacevole all'ora come a tutt'oggi!mio padre ebbe molte auto, poi un giorno si comprò una 240polar e da allora si è letteralmente innamorato del marchio volvo,tanto da avere posseduto oltre alla 240 anche la960, la 850,la prima v70 per poi arrivare all'ultima vesione!

Anonimo ha detto...

io ho il Volvo 245 sw superpolar 2.0 trazione posteriore benzina che vi devo dire un socio fedele e forte si fa ancora rispettare nella città di Roma non penso sia un auto di merda forse i modelli berlina precedenti cmq prima della Volvo avevo BMW 2.0 M Poweer 192cv + centralina 15cv quando sono salito sul Volvo mi sembrava avere un unica marcia un unica velocità alluinante ciao a tutti

Anonimo ha detto...

Ho fatto 360,000 Km prima hke un coglione con il doblo si sfracellasse e frantumasse contro la mia S.POLAR pooretttooo se veramente rotto nonostante le foglie di maria che aveva in corpo ( se fosse stato sano avrebbe scelto un muro non la 240 per sbattere). Nel 2000 durante l'alluvione del piemonte la mia polar ha agganciato e tirao fuori dai torrenti e fango un sacco di auto anche SUV..
Mitica la ricomprerei oggi.
Ciao e commentate pure.. l'invidia per i miti fa dire un sacco di stronzate.
Comunque bel sito

Anonimo ha detto...

fatevi un bel giro su volvoclub.it , per capire quanto sono robuste ed affidabili...

mezzotoscano ha detto...

Mancherebbe pure che su Volvoclub.it intervenisse qualcuno ad ammettere che il suo "goiello" è un AdM!
Però, pur non avendola avuta, debbo riconoscere che la "Polar" dà un'impressione di affidabilità che me la fa preferire alle Volvo attuali.

Anonimo ha detto...

La necessità aguzza l'ingenio: se alla Volvo hanno deciso di fare auto più robuste delle altre forse è perchè finivano più facilmente delle altre a raccogliere le margherite nei campi, e se proprio la Volvo ha inventato le cinture di sicurezza è forse perchè, ne so qualche cosa, le svedesone avevano il vizio di spalancare le porte in caso d'incidente, con conseguente fuoriuscita volante degli occupanti...

Beppe

Anonimo ha detto...

!!!!!!!?????????? volvo 240 è stata un'auto da intelletuali ed insieme uno status symbol x i giovani rampanti degli anni 80....cosa dire....ha unito le idee di due mondi diversi. Oggi quale auto sarebbe in grado di fare questo! Oltre all'aspetto estetico , che può piacere oppure no , teniamo conto che è stata l'auto europea più esportata nel mondo......Usa , Canada ed ex paesi del Est europa anche se solo per i membri del partito di stato. Stefano.

Anonimo ha detto...

é strafiga

Pier ha detto...

Sarà anche stata da intellettuali, ma nel territorio bolognese negli '80 era prevalentemente, assieme alla Golf GTI 16V, lo status symbol del rampantismo. A Bologna gli intellettuali erano forse più orientati verso la 2CV.
I rampanti più furbi (e ce n'erano tanti ! ma tanti !!) preferivano il diesel pontificando che, calcoli alla mano, il superbollo veniva ampiamente ripagato dal prezzo detassato del gasolio senza fare troppi Km. Era il famoso "effetto pompa"! Risparmio facili battute. In realtà quei calcoli erano semplicistici e troppo ottimisti, quindi cannatissimi. Ma questi negavano l’evidenza. A questo punto entravano in scena gli amici che, con la scusa del gasolio a basso costo, si facevano scarrozzare per le gitarelle di fine settimana.
Altra caratteristica del giovane rampante su 240/245 diesel, era il sorpasso con rincorsa. Li vedevi dallo specchietto arrivare da lontano, acceleravano, ti superavano a gran velocità e sparivano dietro ad una nuvola nera. Già perchè quel motore, aspirato, iniezione indiretta, se trascurato o maltrattato, fumava come una locomotiva a carbone (ricordo un bel fotomontaggio su 4ruote. Probabilmente non avevano una pronta ripresa e piuttosto che rallentare, gli Yuppies nostrani preferivano fare sorpassi da stronzi.

A quei tempi era di scena la GEM Collection. Indovinate qual era l’auto preferita da quei poveri quaglioni che si sono lanciati nel grande business pensando di far tanti soldi e subito !
Pier

Anonimo ha detto...

...poche parole...qui c'è gente che di auto ne capisce veramente poco...Grande Volvo...

Anonimo ha detto...

Io le trovo formidabili.
La Station, assieme alla Peugeot 504 4 505 sono praticamente inarrestabili.
Quest'ultime in Africa Settentrionale le trovi in tutte le salse (anche vers. 4x4) sepre piene e avvolte in una nube di polvere.
cammina - cammina - cammina - cammina - cammina -
Invidiosi delle vostre Fiat; dite la verita?

Anonimo ha detto...

naturalmente concordo che la 245 è un mito a 360 gradi...quindi rassegnatevi, ve lo mette in quel posto a tutti voi minimo 4 volte a 90 gradi(detta anche pecorina)...dopodichè a quel pirla che ha affermato che in inverno sulla neve è meglio stare a casa e non uscire gli dico solo di parlare dopo avere provato di persona...la 245 ha un bilanciamento pressochè perfetto dei pesi e sulla neve è ECCEZIONALE...sfigati

Anonimo ha detto...

Possedvamo in famiglia una 240 GL! Mitica... già con le barre antiintusione, alla salute delle concorrenti. Frontale con una renault 5 a 30 all'ora, noi un faro, la 5 carro attrezzi!

Anonimo ha detto...

Su Youtube i video commerciali (VOLVO COMMERCIAL) sulla robustezza e solidità costruttiva della 240 - 360 ( edelle Volo in generale)sono proverbiali.
Mitiche vetture. Potevano non piacere, possono costare molto, più delle dirette concorrenti.
Ma la qualità non ha prezzo.
La vita ancor di più.

Anonimo ha detto...

Ragazzi ma che dite...ma che bello era il volvone??I Mercedes station wagon quelli si che erano/sono dei carri funebri!!
Metto la Volvo 240 insieme alla Citroen Cx ed alla vecchia Saab 9.3 tra le macchine più belle ed affascinanti di quel periodo!
Cmq bel sito e grasse risate..
Ciao
Enrico

Anonimo ha detto...

Permettetemi di dissentire in tutto e per tutto. La 240 era una grandissima macchina.

Anonimo ha detto...

l'ho guidata XD rossa, intanto aveva un gran motore, oltre a tutto il resto XD

Anonimo ha detto...

Ragazzi, ho 39 anni e quando ne avevo 12, mi ricordo i cartelli pubblicitari Volvo che recitavano qualcosa tipo:"Una Volvo di 10 anni ha appena iniziato a camminare!"
Vi dico solo che allora l'affidabilità Volvo era proverbiale, da far paura a Mercedes e BMW...finiture indistruttibili (acciaio svedese) e meccanica robustissima (diesel VW).
Oggi c'è un problema sociale di questo tipo: basta che una cosa sia vecchia perchè se ne parli male a prescindere...ma di che mi lamento, lo si fa con le persone, figuriamoci con le auto.
Pensate, io Amo le auto italiane e cerco, se posso, di difendere il Made in Italy, ma alla Volvo, Tanto di Cappello, è splendido ancora oggi vedere gente che compra queste auto staccandosi dal gregge di cruccodipendenti. W VOLVO!!!

mezzotoscano ha detto...

Io ho 30 anni più di te, caro anonimo delle 11.16, e convengo che le vecchie Volvo fossero macchine affidabilissime, sebbene non al meglio dell'evoluzione tecnologica
Quindi, se qualcuno le cita tra le AdM, o fa paragoni impropri con l'attuale produzione oppure cazzeggia (come si dovrebbe fare in questa sede).
Peraltro non sono certo che le attuali Volvo siano in grado di rivaleggiare con le loro "nonne" quanto ad affidabilità, anche se parlo per sentito dire.

mezzotoscano ha detto...

Dimenticavo: la mia incertezza è acuita dal fatto che Volvo è finita in mani cinesi... Staremo a vedere.

Anonimo ha detto...

Forse una delle migliori Volvo mai realizzata, spaziosa, veloce, e con una carrozzeria resistente!

Anonimo ha detto...

1/2toscano meglio di me ricorderà le pubblicità fine anni 60 che spesso appariva sul mensile di Quattroruote.

Il più delle volte poste ad inizio rivista, oppure ordinate verso le ultime pagine.
Le foto in bianco e nero, traevano le Supervolvo di colore bianco, sul tetto reggere il peso di altre 4 - 5 Volvo perfettamente impilate una sopra l'altra, e una dicitura che faceva così: Provate a farlo voi con la vostra vettura.

L'altra immagine che tanto colpiva l'occhio dell'osservatore, era quella di uno Svedese barbuto e corpulento, seduto sul montante superiore orizzontale dello sportello rigorosamente aperto che ripeteva la stessa frase.

Pubblicità che ritraevano e trasmettevano in maniera efficace, tutta la robustezza, la protezione e la resistenza che quei modelli erano in grado di offrire.

Oggi le nuove Volvo, certe performance, non credo mica siino in grado di replicarle.
Luca

Carlo Venezia ha detto...

è l' unica che non condivido come AdM :Concordo con l' anonimo che ha scritto prima : la volvo 240 era avanti 15 ani rispetto che ne so alle fiat del tempo , tuttora è una valida automobile, ovvio se a voi piace la smart o roba del genere / non sapete come parcheggiare un' auto spaziosa come la prima SW prodotta massicciamete non potrà esservi di facile comprensione ; ricordo che quando chi ha scritto del male sulla tenuta di strada o sulla derivazione da un trattore girava che ne so con la ritmo oppure con la uno la volvo aveva tante di quelle innovazioni tecniche che alla uno ci passava letteralmente sopra.......... non è che tengono in produzione una macchina per 30 anni così per sbaglio ( che poi di anno in anno la volvo innovava ed aggiornava quindi possiamo comodamente dire che fra il 244 del 1975 e quello del 1989 le differenze sono enormi....)

Davide To ha detto...

Unica nota stonata in questo grande sito: come risulta anche dai commenti, questa non doveva stare qui... A parte che a dispetto del soprannome "universale" non ho mai visto una Volvo carro funebre, la staion "mito" per eccellenza non sarà mai AdM. Certo non era un fulmine ma i diesel negli anni 80 erano ancora trattori e le 240 erano praticamente tutte diesel. Ricordo anche che fu la prima auto catalizzata di serie venduta ben tre anni prima che divenisse obbligatorio e sfoggiava il simbolo della lettera lamba sulla mascherina

Cristiano ha detto...

Beh, non è che le Mercedes station wagon (soprattutto quelle della serie W124, leggi le E del '90 e dintorni) si discostino, pure loro, dall'estetica a carro funebre.

Anonimo ha detto...

Ma stiamo scherzando?!?!?Ma dai,un'auto che negli anni 80 dava possibilità di montare clima,sospensioni pneumatiche,cruise control,abs,clima,vetri elettrici,chiusura centralizzata e posti,me la chiamate auto di merda?il primo station turbo al mondo,la prima macchina al mondo a montare i paraurti ad assorbimento d'energia,la macchina che tutt'ora detiene le 5 stelle nel crash test in america.La macchina di merda...ma andate a cagare!!!La macchina di merda ha ancora il record di minori incidenti mortali ed ha attraversato la valle della morte con un carico di ghiaia.Che macchina di merda!!!Christian,fiero possessore di una 245

Anonimo ha detto...

Io sono felicissimo di possedere una Volvo 745 del 1989. Ma perchè chi critica non inserisce prima il modello di auto che possiede così possiamo fare un paragone più diretto, forse perchè deve ancora essere prodotta una vettura affidabile,sicura, elegante,comoda e semplice da riparare.
Sono sicuro che il fuori di testa che ha inventato questo forum deve possedere una vettura fuori dal normale che dico splendida, meravigliosa che non paga nulla di tasse e che non consuma neanche una goccia di benzina e non consuma neppure l'olio del motore, forse questo modello è solo nella sua testa, chi critica un modello di auto non capisce nulla perchè qualsiasi modello di vettura ha contribuito a far crescere le vetture nate dopo con l'esperienza acquisita nel tempo, avete mai provato a ricostruire una qualsiasi parte di un auto? Se non siete di questo settore non criticate chi ha realizzato auto che oggi riteniamo orrende perchè non sappiamo comprendere quello che ingenieri molto più bravi di noi hanno relizzato.
Le auto d'epoca vanno viste con occhio da intenditore anche se sono dei carri funebre, perchè forse non sapete ma la Volvo non è l'unica a costruire i carri funebri.
Un saluto a tutti voi anche a quelli meno intelligenti che si perdono in cazz....te.

Gianfranco.

Anonimo ha detto...

... ho appena comprato una 245 2 mesi fa ... una 245 2.3 euro 1 automatica ... 226.000km ... felicissimo ...

Anonimo ha detto...

Lasciateli parlare...sono ragazzi che non hanno mai guidato una 240/244 e dicono cretinate...io ho avuto una 244 ed era una auto solidissima. mi ricordo che subìì 2 tamponamenti posteriori e mentre la volvo non si era letteralmente fatta niente, chi mi aveva tamponato (a bassa velocità, una croma dell'epoca) si era distrutta...ricordo ancora il cofano della croma che era accartocciato vicino al parabrezza

Anonimo ha detto...

Conoscevo un tale che lavorava alle pompe funebri e girava con una di queste macchine. Color nero lucido, con bordure cromate e una striscia color oro tutto intorno.Completava l'estetica il crocifisso a forma aerodinamica piazzato sopra il tetto al posto dell'antenna e i ganci porta-fiori ai lati. All'interno le tendine scorrevoli attorno al carrello per la bara, comode quando mi appartavo con sua figlia per scopare.(naturalmente, senza la bara all'interno)Le sospensioni non facevano una piega, segno della robustezza e della bontà della vettura, così come l'insonorizzazione, veramente al top. Nelle macchine moderne, se la fai con l'urlo rischi di svegliare l'intero quartiere! Macchina fighissima, a parte il compito lugubre a cui era destinata. wow!!

Thrasher ha detto...

mi ricordo che l'attuale compagno di mia Zia aggiustava spesso carri funebre dell'impresa locale e spesso e volentieri si divertiva con il collega a far schiattare di paura le vecchie del paese! L'amico alla guida, lui nel retro a salutare tutti AHAHAHA

Anonimo ha detto...

Vorrei sapere chi é il professorone che ha messo questo post, forse un povero idrocefalo che non sa cos'é questo modello.........
Prima di scrivere certe, chiamiamole così, "opinioni", é bene che si documenti, magari sul fatto che questa era una delle auto più sicure della sua epoca.
Era dotata, giusto per farglielo sapere, di barre antiintrusione negli sportelli, per esempio, oppure che aveva uno stressantissimo cicalino acustico che ti ricordava di allacciare la cintura di sicurezza, oppure che è stata una delle prime nella sua classe, ad avere l'ABS disponibile come opzional.
Ah, un altra cosa: quest'auto è sta la prima ad avere il sistema idraulico di frenata incrociato già nelle sue prime serie (Volvo 144/145) e pure il serbatoio carburante in posizione di sicurezza; fate voi.....
Caro signore che ha fatto questo post guardate quante Tempramerda o Dedravespasiano del 92/93 sono sopravvissute indenni dalla ruggine rispetto ai 240 polar/superpolar di pari epoca.
Dico solo questo: 18 quintali di puro acciaio, il mezzo in questione beve come un alcolizzato, ma é affidabilissimo!!!!!

Anonimo ha detto...

Che palle 'sti fans accaniti delle proprie ADM...manco gli si fregassero dei soldi di tasca!
Suvvia, un po di ironia, mammmmmamia che noiosi che siete! Pure io ho in famiglia una cosidetta ADM: una "bella" Fiat Multipla, e allora? qual'è il problema? è vietato parlarne in maniera ironica? Bah, quanta inutile, integralistica seriosità!

Bandito ha detto...

Una macchina che pesa 18 quintali non può che essere una ADM, un po' come i SUV, le macchine servono a trasportare le persone, portarsi in giro una tonnellata di ferro inutile vuol dire sprecare benzina ed inquinare l'ambiente per null'altro che dimostrare che ci si può permettere di farlo.

Pier ha detto...

Quoto Anonimo-70
Se non si sparano grosse sparano grosse che divertimento c'è? Ad esempio leggere che una Volvo è insicura sulla neve da l'immagine di un cammello che soffre la sete!

Anonimo ha detto...

certo che è sicura. anche se le ruote davanti sono nella neve, su quelle dietro non nevica ancora

Anonimo ha detto...

Una 245 AdM? Ovviamente è uno scherzo,vero? Io sono volvista fiero sin dall'850,poi passato a v50 e attualmente xc70 e una mitica POLAR 245 del'89 comprata pochi mesi fa..con 285'000 km e impianto gpl..che dire..perfetta,robusta,divertente da guidare,SICURA,comoda e all'avanguardia ancora oggi.La uso tutti giorni per lavoro,e al giorno ne faccio di km. La 245 non è un auto...è una VOLVO,signora costruttrice di mezzi di trasporto sicuri,longevi,affidabili e di lusso,che si distinguono con altrettanta classe dalle solite tedesche.Ora come ora non cambierei nulla col mio 245 dell'89.

Volvo.for life

Anonimo ha detto...

Gent.mo CLAUDIO,questo post è dedicato a te.Un attimo di pazienza:Dunque,per il redattore che ha così ben presentato la serie 200 di VOLVO,240 e 245 altro non sono che la stessa auto,la VOLVO identifica i modelli in questo modo:2=serie-4=n°dei cilindri-5=n°delle portiere.Quindi tutte le sw di VOLVO sono identificate con il 5 finale.esempio 940sw,sul libretto risulterà 945,V40,sul libretto risulterà v45.Chiarito questo desidero rispondere al caro CLAUDIO,e tutti quelli che postano un commento senza avere la minima conoscenza in fatto di auto,non prendetela come offesa,ma mai nessuno ha fatto per l'automobile quello che ha fatto VOLVO,mla maggior parte di ciò che avete dentro le vostre auto è frutto di studi e brevetti VOLVO ceduti ad altri (LEGGI BOSCH)per problemi produttivi.Ad esempio,un costruttore che inventa un tipo di candela difficilmente la produrrà,ma facilmente cederà il brevetto a qualche altra casa specializzata nella produzione di tale componente.Tornando a VOLVO,ad iniziare dalle cinture di sicurezza a tre punti,al parabrezza stratificato,alle 4 frecce (frecce di emergenza) al sistema SIPS,agli AIR-BAG laterali e a TENDINA,ai prtensionatori,alla sonda lambda,al sistema di sicurezz dei serbatoi (ANTIMISFIRING)allo sterzo collassabile..........mi fermo quì.Non voglio sparare sulla croce rossa!!!TUTTO QUELLO CHE VOI OGGI AVETE SULLE VOSTRE AUTO,VOLVO LO AVEVA GIA'BREVETTATO ALMENO 5 ANNI PRIMA.Era l'unica casa al mondo che compiva i crasch test con a bordo i manichini dei bambini.Un saluto

Anonimo ha detto...

Opss.. scusate, ma proprio manichini non erano, erano cadaveri di essere umani, veri e propri!! Tanto per citare alcune ricercatezze e bonta progettuale, oserei dire che il parabrezza stratificato era già stata una scoperta totalmente made in USA nel periodo post bellico. Così ad Es il primitivo sistema collassabile dello sterzo, bisogna ringraziare la Cadillac a 16 cilindri della metà anni trenta. Grande Volvo, lo dico anch'io, ma andiamoci leggeri con le cazzate però......

Anonimo ha detto...

Anonimo 75 delle 6,57 ...hai perfettamente ragione...LA VOLVO HA FATTO LA STORIA DELLA SICUREZZA AUTOMOBILISTICA E NON SOLO. io mi ricordo ancora la scritta sul lunotto posteriore dell'850 .. "SIPS" e ne andavo fiero! la volvo ha inventato un sacco di dispositivi che tutte le auto usano...

Anonimo ha detto...

il tutto sta diventando un po' macabro... comunque su una S60 presa a noleggio ho fatto uno dei viaggi più comodi della vita. inizialmente ero contrariato perchè non era l'auto che avevo prenotato, ma ho subito capito che era un'auto molto piacevole. ecco, però... non so perchè, ma... proprio sulla 245, preferirei non farcelo, un viaggio.. SPECIALMENTE SE NERA.

Anonimo ha detto...

Assoluto disaccordo. Assoluto mostro sacro del'automobilismo...ci sarebbe ancora da imparare un bel pò di cosette dalla Polar!

enzo ha detto...

Il Sig. Olaf si recò al parcheggio per controllare la sua Volvo 245 bianca, con la quale era venuto dalla Norvegia. Il poverino rimase stupefatto nel vedere che sulla sua 245, qualche buontempone gli aveva messo delle croci fatte con dei legnetti, sull'antenna e sulla calandra; nel rimuoverle, si rese conto che non erano stati fatti danni alla macchina e si fece delle grasse risate. Ricordo con piacere quella scena: un raro esempio di senso dell'umorismo e signorilità. Prendere troppo sul serio se stessi e la propria automobile, non è una buona cosa.

Anonimo ha detto...

anche perch se facessi un viaggio su questa... sarebbe l'ultimo

Anonimo ha detto...

La 240 vi seppellirà tutti

Anonimo ha detto...

amen

Anonimo ha detto...

Assolutamente fuori luogo la presenza di 245 su AdM.

Anonimo ha detto...

siete veramente degli ipocriti a classificare la 245 tra le macchine di merda...
sono convinto che molti di voi che disprezzate quest'auto guideranno una delle seguenti auto che hanno gli stessi difetti:
- "sul bagnato e sulla neve sei fermo...". verissimo; avete mai provato però ad essere sulla neve con una qualsiasi BMW diversa dalle versioni X (cioè su una delle BMW a trazione posteriore)? l'effetto è lo stesso, con la differenza che per comprala avete speso almeno come minimo 40mila euro...
- "è un carro funebre". concordo, sono il primo a chiamarla "bara"! ma che mi dite della mercedes classe e sw? e non parlo solo di quella degli anni '80...ma pure di quella attuale, tant'è vero che...provate ad andare a un funerale...al 90% vi accompagnerà proprio una tre punte!
- "non trovi mai parcheggio". verissimo; ma perchè lo trovi con la mercedes classe r (un altro bel carro funebre);
-"beve"...d'accordo. io però vi dico, dati alla mano, che la 245 beve esattamente come gran parte di tutti i suv più quotati! e poi, se il probelma fosse quello...ma allora che macchina di merda che è la lamborghini gallardo!
e comunque trovatemi voi un auto che ti permetta di:
-guidare per 15 ore di fila senza scendere col mal di schiena;
-avere gli scaldasedili per quando è inverno e appena salti in macchina ti sembra di stare nel freezer;
-avere i tergicristalli sui fanali per quando nevica e la neve si accumula sopra al paraurti;
-farti scendere con le tue gambe dopo esserti schiantato a oltre 100km/h contro lo spartitraffico dell'autogrill per un colpo di sonno (successo realmente ad un mio amico).
solo chi non è mai salito su una 240 può definirla "auto di merda". provare per credere.
P.S. e comunque sarei ben contento di accompagnarvi personalmente nel vostro ultimo viaggio! I_I

Anonimo ha detto...

ALLORA LO SAI ANCHE TU COSA TI ASPETTA SE CI SALI !!!

Pier ha detto...

Comunque ha ragione chi dice che è un'auto di merda. La comodità non ti permette di rivivere le imprese di Scipione Borghese.
La sicurezza passiva non ti leva il gusto di un soggiorno in ospedale con tutte quelle belle infermiere che ti mettono la padella sotto al culo. Il ridotto raggio di sterzata minimizza la lunghezza della carrozzeria e ti toglie il gusto della ricerca di un parcheggio. L'affidabilità non ti permette quelle sane incazzature quando ti fermi per la strada. Poi non tiene la neve.... ma infatti... cosa ne sanno di neve gli Svedesi???

Anonimo ha detto...

insisto che non fai ridere. le 240 erano auto bellissime specie le sw, inarrestabili. pensa che la volvo dava una medaglia chi superava il milione di km con una delle loro macchine. hanno smesso di darle con la 245/240 perchè il milione di km lo superavano in troppi (non in italia dove son quasi tutti cagoni che cambiano auto solo per moda. gus

Pier ha detto...

Ho avuto una 240 Polar, pagata 24 milioni nel 1990. Tenuta per otto anni. Difetti: consumicchiava. Pregi: una tonnellata e tre di acciaio svedese.
Quando andai a permutarla con un'auto nuova, il venditore mi chiese che auto davo dentro. Una 240 Polar. Non c'è problema, rispose.

mezzotoscano ha detto...

Queste questioni non mi toccano, però su una cosa il signor 88 ha ragione: in Italia di cagoni che cambiano auto solo per moda ce ne sono anche troppi; almeno non si lamentassero se poi non arrivano a fine mese...

Anonimo ha detto...

Niente, deve trattarsi di una religione newe age o roba del genere: Il Sacrissimo Culto della Volvo 240...guai a parlarne male, anzi, mi inchino innanzi a cotal ammasso di lamiera spigolosa, perchè ora vedo la luce, la vedo, i fari noooo...cazzo mi sta stirando sta MERDA!!!!

Pier ha detto...

Ebbene sì. Esiste la setta degli Adoratori della Volvo.
Io invece, un po' più pragmatico, faccio parte della setta degli Adoratori della Vulva.

mezzotoscano ha detto...

Standing ovation for Pier! Qualcuno che dimostra un po' di buon senso c'è ancora.

Pier ha detto...

Grazie mezzotoscano. Detto in orecchio, che non ci senta nessuno, esteticamente rimane sempre un carrozzone. Ciò non toglie che per otto anni me la sia goduta ... la Volvo e le Vulve che scarrozzonavo all'interno!

marco ha detto...

x me era bellissima, comoda. piu invecchia piu ha fascino. bella macchina

Anonimo ha detto...

beh, prima o poi un giretto su qualcosa che assomiglia alla 245 dovremmo farcelo tutti: oggi a te, domani a lui...

Anonimo ha detto...

un'auto di merda, secondo me, è quella che:
alle 3 di notte, piove/nevica, in tangenziale est di una "x" città si ferma(magari a metà strada esatta tra 2 uscite)e non riparte più.
Oppure si blocca per un guasto nello stesso punto di cui sopra ma in colonna nella corsia di sorpasso alle 17,30 di un qualsiasi giorno lavorativo...
ecco questa è la vera auto di MMMMERDAAAA!!!
by the way l'auto in questione può essere di qualsiasi marca e modello...
ah dimenticavo io guido una volvo 245
cordiali saluti,
Giuliano di Trento

mezzotoscano ha detto...

A mio modesto avviso l'auto meno di merda è quella di cui puoi benissimo, se vuoi, fare a meno. Io sono fortunato possessore di un'auto del genere, ma sono stati necessari tanti anni e tanta pazienza. La marca non importa.

Anonimo ha detto...

Veramente, anch'io considererei un'auto di merda quella che ti lascia in panne proprio quando meno te lo aspetti!

Anonimo ha detto...

ma vattene a fare in culo coglionazzo.

Anonimo ha detto...

quel non so chè de velemose bene ultimamente...

REBEL ha detto...

Volvo 240 sw sicura ,affidabile comodissima grande capacita di carico,malgrado le dimensioni facile da parcheggiare grazie all'ampio raggio di sterzo,insomma tutto quello che manca a una FIAT.Provare per credere.

Anonimo ha detto...

l'indice scazzometrico è aumentato parecchio da quando c'è il governo Monti... anche l'accelerazione di Coriolis del momento pallorotante è in pericoloso aumento. Calma, ragazzi. passerà anche questa. e una scorreggia lo seppellirà.

Anonimo ha detto...

la volvo 245 tra le auto di merda... voi state scherzando spero

Pier ha detto...

Esatto! Qui si ama scherzare!

Anonimo ha detto...

tra i tanti attrezzi e i svariati articoli che propone il gruppo Fiat si trova da scherzare e ridere per tutto il S. giorno hehehehe, basta continuare a leggere.
risate gratis assicurate si si si... certo che poi qualche rosicotto cultore di banali cessi italian style, parli male della 245...

Anonimo ha detto...

mi hanno fatto il funerale con quest'auto...dallo schifo di esserci sopra sono resuscitato

Anonimo ha detto...

ma come si fa a mettere la Volvo 245 nella classifica auto di merda??
30 anni fa era una bella macchina, vorrei vedere le auto di oggi fra 30 anni.

mezzotoscano ha detto...

SIII alla liberalizzazione farmaceutica di Monti! Chissà che vendano l'Imodiuim scontato

Pier ha detto...

AutoDiMerda è una fonte continua di conoscenza. Adesso conosco anche l'esistenza dell'Imodiuim. Che però assunto da questo blog avrebbe effetti letali! ;) :D
Sulla 240/245, parlandone da ex proprietario, continuo a sostenere che era una gran bella macchina in tutto, meno che esteticamente.

Anonimo ha detto...

Comprata usata agli inizi degli anni '90 da mio padre, modificata a metano nel 2003, passò a me e me ne innamorai. Si guidava egreggiamente, aveva un servosterzo fantastico (facevo parcheggi al millimetro), trasportavo casse e casse di materiali senza problemi.
I miei amici la chiamavano "il carro da morto" (adesso so che avevano ragione) e tutti le volevano bene. Quando l'abbiamo dovuta rottamare è stato un triste giorno.

ish

Anonimo ha detto...

dubbio amletico! chi porta i carri da morto al cimitero?

Anonimo ha detto...

possedevo una 240 SW 6 cilindri 2400 diesel nel 88/89 piacere di guida pari a 0 ma tutto il resto era da 10 e lode. Qualità dei materiali, confort, spazio, eleganza, praticità, sicurezza, frenata e tutto il resto. Nulla a che vedere con altre auto di prestigio di allora ed anche di oggi. Sicuramente e un auto che a fatto scuola ed e rimasto un simbolo ed un punto di riferimento per tutte le altre. Inossidamile nell'acciaio e nell'idea. Francesco

Anonimo ha detto...

In ben 113 interventi è emersa la solita battuta sul 'carro da morto' che non strappa più un sorriso già dagli anni 90 e la 'significativa' storiella della neve. Non poteva esserci tributo migliore. Un Grazie sincero per aver inserito la Volvo 240 in questa lista ;-)
Donovan

Anonimo ha detto...

Bandito delle 4.34 portarisi in giro "una tonnellatta di ferro svedese " vuol dire VIAGGIARE TRANQUILLI la mia volvo 740 ha già 260.000km e non mi ha mai lasciato a piedi.Prima di scrivere alcune cose connettete il cervello, le volvo sono auto stupende....Ciao

Ermy ha detto...

Mah. Ho leggiucchiato qua e là e chi denigra la VOLVO 244 SW è segno che non ci è mai salito sopra e l'ha vista solo in fotografia o dall'esterno. Ce l'ho dal 94 e non mi ha mai, dico mai lasciato a piedi. Ci ho fatto di tutto con ogni clima e l'auto si è sempre comportata benissimo sia in termini di prestazioni che di comfort.
Parafrasando una pubblicità di Arbore potrei dire "guida una Volvo 244 sw superpolar e sai cosa guidi"....

Anonimo ha detto...

Povera Polarona! Non si merita questa pagina! Bisogna provarla per capire che è una delle macchine migliori mai costruite! A dispetto dei suoi 4,9m ha il raggio di sterzo di una yaris, ha un motore robustissimo ed efficiente, supera brillantemente i 200000km senza nessun tipo di intervento, è comodissima, se si abbattono i sedili dietro diventa un vero e proprio furgone ed è tutt'ora una delle auto più sicure al mondo!! Ha accorgimenti strutturali per aumentare la sicurezza che imbarazzerebbero le migliori bmw-audi-mercedes (quelle si che sono bare ambulanti!) costruita negli ultimi 4 anni! Altrochè! Dovrebbero ricominciare a produrla!

Anonimo ha detto...

te, no te capissi un casso de automobili,... loamaro....

Anonimo ha detto...

non capite nulla di questa auto.siete voi persone di MERDA.

Anonimo ha detto...

Allora spiegaci tu che sai tutto, infatti sai anche di cloaca

Anonimo ha detto...

Quando ero bambino mi ricordo che, la VOLVO, era unicamente identificabile con questo tipo di auto estremanente squadrate da far credere che, il loro designer, era munito unicamente di una matita ed un righello. Discorso leggermente diverso per la "piccolina" della gamma che era poi prodotta su licenza dalla DAF. E non l'ho pensato solo io! A tal proposito ricordo che, negli anni novanta, fu messa in onda una pubblicita' di un modello VOLVO nuovo di zecca (non ricordo quale) che, per la prima volta, presentava linee arrotondate. La scena si svolgeva in un'ipotetica Cape Canaveral dove uno space shuttle era appena atterrato. Gli astronauti scendevano dalla scaletta accolti dai giornalisti. Un astronauta,forse il comandante della "spedizione stellare", scruta alle spalle del "comitato di accoglienza" notando il modello VOLVO "bello tondo" e, in inglese sottotitolato in italiano, dice: "MA QUANTO SIAMO STATI VIA?" E questo dice tutto!

Anonimo ha detto...

Mi piace. Giudizio di parte, ho avuto un GLE D6, un'850 benzina, e, adesso, ho un V70 primo tipo, sempre diesel. Con nessuna, ho mai avuto problemi, se non quelli legati alla manutenzione ordinaria: il 240, l'ho demolito, che ancora andava, a 1.500.000 KM.... Non la definirei "Auto di m....."; però, oltre che il 240 e simili, mi piace tantissimo l'iarità dell'articolo.... Carro funebre a parte. :-D

Anonimo ha detto...

La Volvo 240 è sempre stata una grande auto dotata di motorizzazioni e accessori che le auto europee solo si sognavano vi ricordo che la macchina con più chilometri al mondo è una Volvo pv1800.Tornando alla 240 aveva anche i sedili riscldabili gli specchi elettrici è leader nel settore sicurezza.E chi critica una Volvo non ne ha mai posseduta una.Ho conosciuto molti possesori di Volvo che sono pienamente soddisfatti delle loro auto.

Anonimo ha detto...

Una Volvo non è mai vecchia ha solo più esperienza.

Anonimo ha detto...

Apprezzabile massima, che però si presta a facili battute tipo "Anche le vecchie p... hanno esperienza, però sempre p... rimangono"
;-)

vecchio ha detto...

hahaha il mitico carro funebre svedese!! bellissimo l'articolo, anche se non è certamente definibile un'auto di m...
in quegli anni le svedesi (auto) erano uno status per chi non si voleva uniformare al gregge ed erano ottime.
quando arrivarono le saab turbo divennero un mito e lo stesso fecero queste volvo.
ricordo che prima della polar le station wagon erano praticamente auto da lavoro, così i primi tempi che iniziarono a circolare davvero sembrava di vedere la gente che andava ingiro con il carro funebre.
certo che oggi guardo tante sw moderne e mi chiedo che senso abbia fare il tetto aerodinamico e i finestrini da coupè, era meglio la forma da beccamorto!

Anonimo ha detto...

Le Volvo 240/740 sono nate per essere dei "furgoncini" e per questo che hanno questa linea scuadrata robuste di qualità molto comode ingrado di percorrere molti chilometri.Molto pratica da caricare grazie all'ampio bagagliaio e i sedili ribaltabili erano indistuttibili.

Anonimo ha detto...

La 240 (e derivate) e' l'auto in cui si scopa meglio.
Poi la volvo SW si e' evoluta con un occhio ai "camporellisti".
Al giorno d'oggi, se non ti vuoi piantare quando vai a imboscarti, prendi la XC 70.

Anonimo ha detto...

La 240 (e derivate) e' l'auto in cui si scopa meglio.
Poi la volvo SW si e' evoluta con un occhio ai "camporellisti".
Al giorno d'oggi, se non ti vuoi piantare quando ti vai a imboscare, prendi una XC70......

Anonimo ha detto...

Sicuramente non bellissima l'estetica, ma le Volvo non sono fatte per piacere...devono piacere. Per quanto riguarda l'affidabilità poche storie, sono macchine costruite per durare. Auto da campo nomadi? Strano...io generalmente nei campi nomadi vedo solo auto tedesche.

Anonimo ha detto...

Negli anni '90 Jan Wilsgaard (designer della Volvo), a chi lo accusa di disegnare auto squadrate che non suscitano alcuna emozione, spiega che le sue Volvo riflettono il carattere degli svedesi

mezzotoscano ha detto...

Chi cerca emozioni in un'auto non sa guardarsi attorno. Un'auto non deve suscitare emozioni, deve essere utile.

Anonimo ha detto...

Ciao Mezzotoscano, non sono concorde con quanto scritto sopra.
Spesso l'autoveicolo è in grado di emozionare, stupire, sedurre, uomini in doppio petto, donne ed in particolare modo i bambini. Vedi Saloni di Tokio, Parigi ed altri avvenimenti simili.

Adesso, voler cercare emozioni da un pezzo di lamiera zincata e 4 sportelli mi risulta strano a meno che non parliamo di persone con gravi patologie celebrali.

Linee nuove o vetuste, evocare carattere, velocità, potenza, oppure trasmettere, suscitare semplicemente, grazia ed eleganza, quasi tutte le vetture concepite fino ad oggi, posseggono tale doti.

Trattasi di una Delahaye 145 Chapron Coupe del 37 (sto facendo solo degli esempi)di una più anonima Talbot Lago T26 GS Coupè del 48, oppure ancora, di una più moderna Wolfrace Sonic del 1982, tutte le auto, sono in grado di attrarre a se sguardi più o meno magnetici (la bellezza rimane sempre soggettiva).

Ad occhi di certuni, persino la cacosa Beck LM 800 di qualche anno fa; appare bellissima (non a me, mi servirebbe un tappo di sughero da apporre al sedere).Saprai di certo che innumerevoli Equipe di matite e PC lavorano sodo, a fianco l'uno all'altro, per far piacere vetture destinate al gran turismo, per uso familiare o cittadino, cooperando assieme, sperano di creare veicoli capaci di far suscitare emozioni ed essere utili nelle stesso tempo.
Luca

mezzotoscano ha detto...

Alludevo ad altre emozioni che possono provocare guai seri e che quindi andrebbero cercate in pista o partecipando a qualche rally. Ovvio che se uno si emoziona guardando una bella macchina non fa danno a nessuno, così come uno che s'emoziona a un concerto di Bruce Spinsteen, ma se uno cerca emozioni dalla velocità può uccidere anche te: la strada è di tutti, mai dimenticarlo.

mezzotoscano ha detto...

Manco a farlo apposta: ieri a Vicenza un ragazzino di 11 anni è deceduto sul colpo a bordo d'una Ferrari guidata dal cugino di 22, successivamente deceduto anche lui in ospedale. L'incidente è accaduto in una strada cittadina e la Ferrari s'è spezzata in due. Forse il cugino era a caccia d'emozioni...

Anonimo ha detto...

Una Volvo non ti fa provare le emozioni di una Ferrari ma certo non si sarebbe spezzata in due

mezzotoscano ha detto...

Ribadisco: certe emozioni vanno provate su percorsi interdetti al traffico normale. Non intendo crepare a causa d'un mona che non sa distinguere un'autostrada da un autodromo e la sua GTI da una Formula 1.

Anonimo ha detto...

Anziché criticare auto che hanno fatto storia, criticate auto come la Toyota Prius che fa schifo ed è una macchina da sfigati oppure la 500L che fa molto schifo nel bagagliaio non sta niente.
Sfido chiunque a trovare una macchina dove nel bagagliaio sta una pala da spalaneve come nella 245

Bandito ha detto...

Sul fatto che la Prius e la 500L facciano schifo non ci piove, ma non è che la Polar fosse più bella.

mezzotoscano ha detto...

Sono auto non comparabili. Prius e 500 fanno cagare e basta, la Polar faceva cagare ma almeno era funzionale.

Anonimo ha detto...

Ora mi sembra di esagerare stimo paragonando un carro armato da 2000kg a dei fogli di carta (auto utilitarie)intanto il modello 940 5 cilindri faceva più di 220km/h

Anonimo ha detto...

carissimi,buongiorno,comprendo il fatto che il sito promuova auto di M....,ma come si fa a definire auto di M....una delle poche auto se non la prima SW venduta in quantità industriale in europa?E questo non perchè io possegga una 240GLE turbo SW,rispetto il vostro parere,sotto certi aspetti lo approvo,ma non per quest'auto,la mia è del 1989,750mila kilometri all'attivo,normale manutenzione,mai e sottolineo mai mi ha lasciato per strada,il mio babbo aveva una 960 turbo 16,benzina dell'anno 1991,demolita a 600mila kilometri a causa di uno stupido che lo ha tamponato mentre era al telefono!Vi chiedo pertanto di voler essere corretti con chi è stato un pioniere della sicurezza,in italia e all'estero,VOLVO è stata la prima casa al mondo ad effettuare crash test con il seggiolino dei bambini montato,certo il suo design non è paragonabile a Mercedes o Audi,quando altri costruttori sbandieravano lamiere zincate a caldo,VOLVO nontava portiere,tetti e cofani in alluminio.Fate Voi,a cui lascio il libero arbitrio.Con simpatia,LUIGI.NB:complimenti per il sito

Anonimo ha detto...

La Volvo 244 è stata la prima berlina sovralimentata al mondo

Anonimo ha detto...

Come design puo' non essere stupenda, ma paragonata alle linee dei suoi tempi era una bella auto. Ne possedevamo una quando ero piccolo, color crema con tetto marrone: mio padre, sull'autostrada con lastra di ghiaccio, fini' a 130 all'ora dentro ad un guardrail, sradicandolo completamente e rompendo solo i gruppi ottici frontali. Mi ha sempre detto che, con altra auto, non avrebbe potuto raccontarmelo.
Alex

Anonimo ha detto...

Che dire era il 1982 io avevo 11 anni avevamo una 245 Turbo del 1981 in autostrada a pieno carico mio babbo tirava a quasi 220 sorpassando un Alfetta Quadrifoglio oro "la chiamavano l'auto dei miracoli l'auto che volava" era del babbo di un mio amichetto ancora ricordo all'Autogrill i pianti del mio amichetto il suo babbo a tavoletta e polmoni di fuori sfiorava a malapena i 200 noi i 220 senza problemi.

Anonimo ha detto...

Con la Volvo 240 Superpolar Roma Stoccolma 2.800 Km in pieno relax tutta una tirata fatelo con una tedesca se avete coraggio.

Anonimo ha detto...

Milano - Sondrio - Morbegno. 5 ore e 1/2 le palle sto ancora portandole con la carriola, altro che Stockolm.

Anonimo ha detto...

Chi ha inserito la 240 in questa lista è una PERSONA DI MERDA che di auto non ne capisce UN CAZZO in quanto è una macchina molto affidabile e confortevole.ANDATE A FARE IN CULO BASTARDI (gli insulti sono rivolti a chi ha inserito quest'auto nel sito)

bastardo senza gloria ha detto...

Lurido sifilopatico, figlio d'una troia impestata e d'un frociaccio sieropositivo! Come cazzo ti permetti di venire qua a insultare dei VERI SIGNORI come noi? Noi, stronzo mal cagato, inseriamo quel cazzo che ci pare e piace. Se ci fai un fischio veniamo da te e inseriamo anche qualcosa in quel tuo culaccio sfondato.
Porgo con l'occasione distinti saluti

Anonimo ha detto...

HO AVUTO UNA 240 GLE D6 PERCORSI 870 MILA KM..
MAI PROBLEMI AUTO ROBUSTA E AFFIDABILE..
CLAUDIO.

Anonimo ha detto...

potete decantare quanto volete la volvo me era brutta allora e lo e' ancora di piu' oggi, inoltre la volvo non riesce a farle belle nenche adesso dev'essere proprio nel suo DNA... quindi ci sta benissimo in autodimerda

Anonimo ha detto...

Pagina assolutamente fuori luogo.
Superiore qualitativamente a qualunque italiana dell'epoca e anche a molte auto straniere dello stesso segmento.
Inarrestabile ancora oggi.
Circolanti su strada con anche 5/600mila km all'attivo

Anonimo ha detto...

cos'è sto catarro ?

Riccardo Luraschi ha detto...

La Super Polar l'ha avuta mio papà per anni. Ci ha fatto quasi 300.000 km, trainando anche pesanti roulotte e caricandola come un mulo. Mai un problema, mai una rottura. Una macchina da soma, indistruttibile. Mitica.

IKE DEL CAVALIERE NERO ha detto...

DEL RESTO IN ADM CI STANNO BENE QUASI TUTTE LE CARRETTE ITALIANE, QUINDI....

Inserisci un Commento

Oppure SCRIVI la tua recensione su AUTOdiMERDA!



ATTENZIONE: QUESTO SITO NON VUOLE PROMUOVERE PROPAGANDE DIFFAMATORIE NEI CONFRONTI DEI MODELLI E DEI MARCHI CITATI CHE APPARTENGONO AI LEGITTIMI PROPRIETARI E NON SONO CONCESSI IN LICENZA. I CONTENUTI SONO RIELABORAZIONI UMORISTICHE E SURREALI DEGLI AUTORI E NON SI RIFERISCONO IN ALCUN MODO ALLE SPECIFICHE TECNICHE, QUALITATIVE E DI SICUREZZA EFFETTIVE DEL VEICOLO.
IL SITO NON E' RESPONSABILE PER I COMMENTI PUBBLICATI DAGLI UTENTI. ►DISCLAIMER


HOME       TORNA SU