• Meglio davanti o da dietro?
    L'importante è uscire in tempo. Da una AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? Dracula è esistito veramente.
    E c'aveva pure la patente!
  • Ce l'hai piccolo? Non disperare, c'è chi ha la Smart.
    Pistolini vaganti, su AUTOdiMERDA.
  • Chi ha inventato il primo fuoristrada radioattivo?
    Armi chimiche e AUTOdiMERDA: il connubio perfetto.
  • Esistono gli ectoplasmi? E come si vendono?
    All'etto o al chiloplasma? AUTOdiMERDA lo sa!
  • Chi ha ucciso l'auto elettrica? Come si è spenta?
    AUTOdiMERDA fa luce sulla questione.
  • E' nato prima l'uovo o la gallina?
    Indagini ANOgrafiche senza preliminari, solo su AUTOdiMERDA.
  • Il buongiorno si vede dal mattino?
    Allora Oggi è proprio una AUTOdiMERDA!
  • Sembrano incinta ma si chiamano SUV.
    AUTOdiMERDA con gravidanze isteriche: sintomi e cause.
  • Esistono gli extraterrestri?
    Sono venuti o ce li hanno mandati? Scoprilo su AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? Fumare lo spinello fa male al cervello.
    Cambia pusher o passa da AUTOdiMERDA.
  • Quando la diarrea ti sorprende, sorprendila con AUTOdiMERDA.
    AUTOdiMERDA: vasto assortimento di bagni chimici.
  • Scopriamo il lato B delle AUTOdiMERDA.
    Perchè nella vita ci vuole Qubo. Ma anche no.
  • Lo sapevate? Anche le auto possono galleggiare.
    Soprattutto se sono AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? I cessi dei Faraoni erano a forma di piramide.
    Vasi egizi scomodi, solo su AUTOdiMERDA.
  • Lo sapevate? Se vi puzzano i piedi siete fortunati!
    Avete pestato una AUTOdiMERDA.
  • Scandalo auto blu. Anche i puffi indagati.
    In Italia, più figure di merda o AUTOdiMERDA?
  • La sfiga vi perseguita anche quando siete nella cacca?
    Figuratevi in una AUTOdiMERDA!
  • Esiste il colpo di fulmine?
    Cercalo, su AUTOdiMERDA a prima vista.
  • Lo sapevate?La riforma scolastica introduce una nuova Materia.
    Storia delle AUTOdiMERDA.
  • Dove si nasconde lo scarrafone più grande del mondo?
    Solo qui, su AUTOdiMERDA... che culo!


71

SEAT 133 / FIAT 133

FIAT 133 - SEAT 133

SPAGNA La Seat 133 era 3 auto in una, un conglomerato di cessi che riprendeva le forme della Fiat 126, della 127 e della 850 in unico armonioso scarico fognario. Prodotta dal 1974 al 1982 dal gruppo Fiat, attraverso la allora controllata SEAT e riservata ai mercati "meno esigenti" (Sudamerica e Turchia, dove veniva venduta con marchio Fiat, Portogallo e Spagna, come Seat), la 133 era di concetto una Fiat 850, con carrozzeria ridisegnata. Della 850 conservava l'intera meccanica (telaio e motore posteriore a sbalzo di 843cc da 34cv), incluso il passo di 202 cm. La carrozzeria, nuova, era invece una creatura ibrida fra quella della Fiat 126, a cui s'ispiravano frontale e coda, e quella della Fiat 127 a cui assomigliava la parte centrale della vettura. Il risultato finale fu di 690 kg di merda. Gli interni erano specifici e di modesto livello estetico e qualitativo. Anche l'abitabilità non era eccezionale. Prodotta negli stabilimenti spagnoli fino al 1979, veniva distribuita con il marchio Fiat (con la dicitura "made by SEAT", ne andavano fieri…e che diamine!) e quello SEAT in Spagna e in Portogallo (con la dicitura “siamo sempre noi”). Dal 1977 al 1982 venne costruita anche dalla Fiat in Argentina in due versioni, standard e lusso (uayUAhuahuAya!?#!# ...scusate ho avuto un attacco isterico) e distribuita anche negli altri paesi dell'America Latina. Equipaggiata con due motori da 903 cc di cilindrata disponeva di 37 cv nella versione più bastarda e di 34 in quella depotenziata per poter utilizzare benzina a 85 ottaniIl numero di ottano  è un indice della resistenza alla detonazione di un combustibile. Più è grande il numero di ottano, più è alto il potere antidetonante del carburante. La benzina "normale" (non più in commercio in Italia) ha circa 84-86 ottani, mentre la "super" (non più in commercio in Europa) è pari a circa 98-100. con Biancaneve.
FIAT 133 IAVA Sdegna di nota una versione sportiva prodotta in Argentina  per un anno (1979-80) denominata Fiat 133 IAVA IAVA, acronimo  di Industria Argentina de Vehículos de Avanzada, fu una società partner del gruppo Fiat in Argentina. Offriva accessori per vetture FIAT che aumentavano potenza, comfort, sportività e aerodinamica. Fallì nel 1985.con, udite udite, cerchi in lega, marmittone, spoiler, fari supplementari e contagiri!
Il successo commerciale della Seat 133 fu invero assai modesto e non ne risulta alcuna importazione ufficiale in Italia se non forse per qualche esemplare condotto qui da qualche evaso dal manicomio.


  

VEDI L'ANNUNCIO IN FORMATO .PDF

ANNUNCI DI MERDA: € 300
Vendo Seat 133 senza documenti matricola abrasa e cadavere di qualcuno nel cofano. Per il resto tutto ok! Scusate adesso devo andare via per l’ora d’aria. Accetto anche pagamento rateizzato.”





seat 133 / fiat 133 - VIDEO DI PRESENTAZIONE



71   COMMENTI :

andrea vagnoni ha detto...

E' veramente un incubo, in una sola automobile il peggio che la fiat aveva raggiunto in diversi progetti! E' una 126 cicciona? Una 127 centoventiseizzata? Una 850 coupé... decoupé? Meno male che in Italia non si è vista molto, altrimenti non so come sarei ridotto "oggi"...

andrea vagnoni ha detto...

Io affronterei il caso della fiat 850, un'auto nata brutta che vergognandosi della sua natura si è travestita nei modi più presuntuosi (ci sono modelli successivi "coupé", "sport", "spider" anche carucci, ma sempre 850 erano). su google immagini se cerchi "fiat 850" vengono fuori, ma questa ennesima versione mi mancava!

AUTOdiMERDA ha detto...

Ciao Andrea grazie della visita, hai perfettamente ragione, ma la 850 ha significato molto per la storia italiana pur essendo inguardabile e cercando metamorfosi di ogni tipo :) .Cerco in una piccola percentuale di considerare anche questi elementi, ma fino a un certo punto... come potrai notare dalla prossima recensione :)
Alla prox!

PS: In cantiere c'è un obbrobrio di produzione russa che riprende le linee della 850 e della 600, appena possibile cercherò di recensirlo.

Anonimo ha detto...

va bene, allora sei + romantico di quel che sembra :-) oggi ho segnalato 'sto sito a un mia amica giornalista, spero che ti chiamino perché autodimerda è fatto bene ed è mooolto divertente... bravo!

AUTOdiMERDA ha detto...

Certo che sono romantico! ...e poi oggi mi tocca esserlo per forza :)
Grazie comunque per tutto.

Anonimo ha detto...

Si sono divertiti a fare art attack! Ne hanno messo di ingegno.....E' da allora che che hanno inventato il 3x1.

Anonimo ha detto...

C'era anche un modello della Seat che era nient'altro che una 600 a 4 porte...a quando su questo sito?

AUTOdiMERDA ha detto...

Era già presente su AdM.. Eccolo Qui :)

Anonimo ha detto...

francamente non conoscevo questo modello, però dalle immagini sembra semplicemente una 126 dei poveri... niente di così eclatante... la seat costruiva su licenza i modelli fiat ( fura, malaga, ronda, marbella ecc)... questa seat è semplicemente la conseguenza dell' accordo seat-fiat

AUTOdiMERDA ha detto...

Assolutamente No! E' differente dalla epica 126 sia nelle dimensioni che nel peso! Capisco che data la somiglianza possa facilmente essere confusa con tale modello, ma non avrebbe avuto senso la sua presenza su AdM ;)
Ti rimando ulteriormente al trafiletto sulla Fiat 126 di Wiki alla voce "Modelli Derivati". Un saluto e grazie della visita.

Thrasher ha detto...

L'unica cosa comoda della Fiat/Seat 133 è che ci hanno prodotto la Fiat 127 Diesel, un carroarmato in miniatura!

Francesco ha detto...

La Fiat 850 era brutta (ma poi lo era tanto?) sempicemente perché era una verisone riveduta (male) della 600....fateci caso: guardate una 850 di profilo e seguitene la curva del padiglione..è quello della 600!!! In pratica hanno preso la carrozzeria di questa e ne hanno prolungato gli estremi (soprattutto al posteriore). Del resto anche con la 127 hanno fatto quasi lo stesso....sono partiti dal pianale della 850, girandolo di 180 gradi, ed in pratica l'anteriore è divenuto il posteriore della ultilitaria-mito della Fiat anni '70! A ben guardare la sospensione posteriore della 127 è la stessa dell'anteriore 850: schema McPherson con ammortizzatori che fungono da montante e balestra trasversale che svolge anche la funzione di barra stabilizzatrice!

mezzoghostano ha detto...

vero francesco quoto

luca.88sd ha detto...

infatti ti do ragione pure io!! ma la 80 era davvero un auto importante e che anno avuto in molti

Anonimo ha detto...

AUTOdiMERDA, davvero non ti capisco. Questa e' un'auto di merda e la prendi per il culo (e ci sta) solo perche' e' straniera. Invece la 126 o l'850 appertengono al mito. Mi sembra un modo di pensare un po' limitato (senza offesa).
Se e' solo per prendersi per il culo allora mettiamo da parte i paraocchi. Ti invito a recensire la 126, la Uno o la Tipo. Le abbiamo avute tutti ma sempre auto di merda sono! ;)

mrc75 ha detto...

Io ne ho viste 2 dal vivo,di cui una in MOVIMENTO !!!
Se avessi avuto una macchina fotografica l'avrei inseguita,costretta a fermarsi e l'avrei fotografata.

Anonimo ha detto...

merda!!! ma allora esiteva davvero. Ne vidi una a S.Sebastiano al Vesuvio (Na), e ricordo la scritta 133 e pensai incrocio tra 126 e 127....
120....6+7...= 133...però era unica, pensavo qualche invenzione di un carrozziere del posto, invece era proprio prodotta, che fegato in fiat!!

Anonimo ha detto...

Quando ero bambino, ne vidi una gialla a Potenza.
Ho passato anni a capire che cacchio di Fiat fosse.
Poi 5 anni fa, tramite internet, ho scoperto che era la 133......era meglio che mi facevo i fatti miei!!!

Anonimo ha detto...

Un incrocio tra una 127 e una 126...vendibile solo in Spagna

Anonimo ha detto...

'Ostia, questo càntero proprio mi era sfuggito!
Sposo la tesi secondo cui la Fiat certi esperimenti li faccia solo all'estero, come la nestlè, la eternit o la unioncarbide...
Eppure... eppure, ho dei vaghi ricordi (Istria 1976, Capo Premantura, campeggio con vicina spiaggia nudisti: avevo 12 anni, le prime patonze, E QUANTE!!!, viste veramente da vicino, quelle sì che me le ricordo, ad una ad una, figurati se stavo a guardare le macchine!!!), dicevo ho dei vaghi ricordi, ma se non erro (KE GNOCCHE!!!) la Zastava, che peraltro produceva una 750 su scocca Fiat 600 che filava più di un 112Abarth, sfornò (QUANTA BERNARDA AL SOLE!!!) anche un aborto che aveva il muso della 128 e il culo (CULI, FIGHE, TETTE, quanto ben di Dio!!!) a metà tra la 127 e la 128 3p, diciamo un due volumi con leggero sbalzo spiovente del baule e fanalini posteriori ereditati da qualche modello precedente... un vero affronto al cospetto di cotante manze!!!

Come?

Ho esagerato?

E vabbè, continuate a giocare con il trenino elettrico!!!

Beppe

mezzotoscano ha detto...

Vista la situazione, direi "una due volumi con leggero scappellamento a destra"...

Anonimo ha detto...

Toh, ve lo avevo detto, in Istria, nel 76, avevo ben altro da guardare...
Il roito della Zastava di cui parlavo poco sopra risulta essere il modello 101, ampiamente recensito nelle colonne di questo autorevole sito.
A conferma del mio tumultuoso ricordo, come potete ben notare, la bruttura, sorry, la vettura, viene presentata in un contesto abbellito da altre amenità locali, nella fattispecie la superiora del convento di clausura dell'ordine delle scosciate di Pazin, al secolo Pisino d'Istria, prima che ce lo giocassimo durante l'ultimo Risiko finito nel 45

jghen ha detto...

Bhè riuscirla a trovare adesso,un mio amico nè aveva una posso solo dire che per i tempi che erano era abbastanza comoda e consumava relativamente poco,se qualcuno a notizia di messa in vendita informatemi grazie,bel sito complimenti ma vi ricordate a proposito di auto di merda la citroen visa?Una vasca da bagno sottosopra con 4 ruote

Anonimo ha detto...

Jghen, stai parlando della macchina o della badessa di bianco vestita?

Beppe

eieiebrazo ha detto...

mo' che cacata..

Anonimo ha detto...

Una delle poche auto che nella votazione ottiene 4 volte più "orrenda" che "carina".
Ogni altro commento mi pare superfluo.

Anonimo ha detto...

"Che schifo!" é stato il primo pensiero. Non sapevo dell'esistenza di questo... conglomerato bituminoso su ruote.
Neanche rivedendo l'Arna ho provato quello che poco fa mi si é bloccato alla bocca dello stomaco....
Che coraggio...

Anonimo ha detto...

Ci sono rimasto a bocca spalancata.
Ma quale meraviglia.
Ma che sorpresona.
Si vede che e di derivazione FIAT pare un Ciupa Ciup senza stecco!

mary97 ha detto...

Questa macchina basta darle un' okkiata per vomitare!

Anonimo ha detto...

LA VIDDIIIIIIIIIIIII si che la viddi.... però ero bambino e non mi scuoteva più di tanto pero ripensandoci..... I BRIVIDI MI VENGONO

Anonimo ha detto...

La Fiat 133 fù prodotta in Argentina,c'era anche la 125 coupe sempre prodotta in Argentina guardate wikipedia.

Anonimo ha detto...

Già la 126 mi ha sempre fatto schifo,questa 133 poi... Caro anonimo delle 9:11, ho visto la 125 coupè e mi è sembrata carina(certo la mitica DINO era ben altra cosa...) -ELLEMME-

Anonimo ha detto...

Caro AdM che ne dici di recensire anche l'auto FIAT X1/23?

AUTOdiMERDA ha detto...

Caro Anonimo che ne dici di usare la bacheca per segnalare altre adm?

Anonimo ha detto...

Una FIAT 126 che ha fatto una cura ingrassante, ma con pessimi risultati!

Anonimo ha detto...

io penso che 126 e 127 sono ed erano due belle macchine ma questa gran porkata... le riassumeva tutte e due in una sintesi sconvolgente e scabrosa

Anonimo ha detto...

Questa è proprio il buco del culo della Fiat 127

mezzotoscano ha detto...

Insomma non avete ancora capito che è una fiat 850 camuffata da 127 con qualche scappellamento verso la 126?
Se finalmente qualcuno l'ha capito si faccia una bella vomitata, la vettura la merita.

Anonimo ha detto...

Tengo a gridare tutto il mio disgusto per questo incommensurabile obbrobrio

Anonimo ha detto...

tutta la serie 130 adottava la famosa carrozzeria 'a ruggine portante'. eravamo ragazzini e il padre di un mio amico era scazzatssimo: aveva comprato una 130 nuova e dopo mesi aveva I BUCHI per la ruggine. (storia vera),

Anonimo ha detto...

almeno lui era stato fortunato, a certe andavano via anche la vernice che era composta da colori ad acquerello

Anonimo ha detto...

Zio Cane...un'aborto di auto. Ne ho vista una a Milano...Zona famagosta..circa un'annetto fa. Ci ho messo parecchio a riprendermi dallo shock.

Anonimo ha detto...

Questa è l'auto di merda per antonomasia. Una chiavica eccezionale!Ho avuto pure il privilegio di essere stato un passeggero in cotanto cesso, nel 1983. Da questa macchina scesi al volo, ma non per le sue intrinseche qualità, sono sempre stato di stomaco forte, ma perché il tipo che mi aveva dato il passaggio, dopo avermi messo una mano sul ginocchio, cominciò a dire che certi servizietti gli uomini li fanno meglio delle donne; approfittai di un rallentamento, aprii la portiera e sgattaiolai fuori. Ancora oggi, non so se rimasi shoccato per via di quella brutta esperienza, o per la 133.

Enzo

Pier ha detto...

Enzo, ma quanti anni avevi, 11 ?

Anonimo ha detto...

Caro Pier.
Sono nato nel 1967, quindi nel 1983 avevo 16 anni.


Cordiali saluti
Enzo

Anonimo ha detto...

Ecco a cosa servivano i buchi nella carrozzeria !

Anonimo ha detto...

E' comunque grazie a questi exploit che, tutt'ora, quando acquisti una Seat devi comunque metterci il suffisso: autodimerda...
-nonsonoio

Anonimo ha detto...

Deplorevole !

Anonimo ha detto...

INIMITABILE CESSO

Anonimo ha detto...

wow il risultato di notti di orgie tra 126 127 e 850 ahì che schifezz

Anonimo ha detto...

IO CI SONO STATO SOPRA DA BAMBINO....LA GUIDAVA LA MADRE DI UN MIO AMICO....

ERA UNA DELLE ULTIME VERSIONI....(ERA QUASI IDENTICA ALLE ULTIME VERSIONI DELLA 127 IN EFFETTI)..
LA DIFFERENZA ERA NEI FARI ANTERIORI...CHE PERò NON SI VEDEVANO QUASI DI GIORNO...PERCHè LA VETTURA ERA UNA VERSIONE PARTICOLARE...CHE MONTAVA UNA SPECIE DI MASCHERINA PARA-SASSI IN METALLO CHE PROTEGGEVA I FARI (TIPO LAND-ROVER INSOMMA).....

CASPITA RAGAZZI....CHE MI AVETE FATTO TORNARE IN MENTE.....

BY BLACKLEATHER

Anonimo ha detto...

ho trovato pure una pubblicità di quest' auto in cui cammina sulle scale se volete vedere la pubblicità andate su youtube scrivendo ''anuncio seat 133''

Anonimo ha detto...

Un bellissimo articolo. Mamma Fiat ha contribuito non poco ad arricchire la lista delle auto di merda, le dovresti esserne grato.
A dire il vero ne hai lasciato fuori alcune come la Regata weekend, la Marea e l'ultima versione della Seicento. Un successo dopo l'altro in un crescendo culminato con la Multipla, giustamente annoverata fra le macchine di merda come fulgido esempio di allucinazione stilistica.

mezzotoscano ha detto...

Quanto Mamma Fiat ha appioppato a tanti italiani è poca cosa rispetto a quanto ha perpetrato su certi mercati esteri.
Però ho un sospetto: che certi costruttori stranieri stiamo perpetrando qualcosa di simile sul mercato italiano.
Invito qualcuno a convincermi che il mio sospetto è ingiustificato.

Anonimo ha detto...

Una vera STRAMEZZA DI CESSO!!!!!

Anonimo ha detto...

vendo fiat 133
buone condizioni generali.
motore rifatto nuovo

Anonimo ha detto...

A 56: ti regalo praticissimo barattolone con manico da 10 Kg di vasellina pura ed incolore + pennelo gigante di marca Cinghiale. Non usarla con parsimonia; dovrebbe bastarti!
In caso contrario, contattami.

Anonimo ha detto...

Ne avevo vista una da bambino di colore giallo. Era spesso parcheggiata in un punto preciso e, siccome ne ero rimasto incuriosito, ogni volta che passavamo di li' in auto con mio padre mi affacciavo dal finestrino per vedere se c'era. Non ero mai riuscito a leggere da qualche parte la targhetta recante il suo nome. Non era un'auto destinata al mercato italiano quindi mio padre non la conosceva. Tuttavia pensava si trattasse di un modello FIAT prodotto in Brasile per i mercati del sudamerica. Mah! andro' un po' controcorrente ma, per l'epoca, non era poi cosi' "malvagia". Vero che si trattava di una sorta di "FRANKENCAR" con parti provenienti da diversi modelli FIAT ma, se avesse avuto il motore anteriore e, magari, non propriamente quello dell'850, forse.......

aldamar ha detto...

Se io l'avessi nel cortile gli darei Fuoco!

Anonimo ha detto...

sai che gran calore che produrrebbe?

mezzotoscano ha detto...

E io ti denuncerei per inquinamento

Anonimo ha detto...

dato che abito all'interno dei campi ROM, nessuno potra mai toccarci. Tu devi fare il bollino blu per contenere l'inquinamento del tuo scarico, io posso bruciare i cavi siliconici pieni di diossina e altri bei veleni e disperderli quando e quanto voglio io

Marco Scognamiglio ha detto...

é stata la prima macchina comprata da mia madre nel 75, a cui è molto legata affettivamente. Tutti 'sti commenti di merda sono fuori luogo, (a detta di mia madre XD)

Anonimo ha detto...

È un cesso.La 126 è meglio e quando avrò soldi mi prendo la fsm

Anonimo ha detto...

Si chiamava:"Zaz 965" era prodotta in Ucraina

Anonimo ha detto...

Era la "Seat 800" molto carina

Anonimo ha detto...

Ok. Torno quando sono riuscito a capire cos'è, e quando, il bidone di antiemetico che mi sono egurgitato, farà effetto. P.S., 62.... Viva i troll. Spero per te che tu lo sia.

Yorgos ha detto...

Mi piace molto, anzi, moltissimo questa macchina spagnola fantastica. Fiat - costruzione Seat. Veramente super. Visitate il mio blog nemkispolski.blogspot.com - sono un vero fanatico del tipo. Il titolo del blog vuol dire "non e' una Polski piccola" - la Polski Piccola e' il nome popolare della 126 in Ungheria, prodotta in e importata dalla Polonia (126p)

Unknown ha detto...

La mia 133. La mia era bianca e la chiamavano Guendalina. Era targata 222222. Ed è stata la mia prima macchina. Immaginate una ragazza di 18 anni a passeggio con quella macchina... nel 1997.

Anonimo ha detto...

La Fiat 133 ( vale lo stesso confronto per la brasiliana Fiat 147 ) é una mancanza di rispetto per l´utente, forse la Fiat a quell´epoca sottosvalutava i clienti al di lá della patria italiana. Comunque trasmissione, scattola cambio a 4 marcee sospensioni di queste Fiat 133 / 147 erede della 127 non erano propriamente auto di merda, anzi erano vetture diarreiche , nessuna ha sopravissuto.

boaro ha detto...

Se taglio il tetuccio, ci faccio un buco dietro al baule e la attacco al mio trattore, ci posso caricare il letame.. sono a corto di sprgiletame e nessuno se ne accorgerà.

Inserisci un Commento

Oppure SCRIVI la tua recensione su AUTOdiMERDA!


Attenzione: questo sito non vuole promuovere propagande diffamatorie nei confronti dei modelli e dei marchi citati che appartengono ai legittimi proprietari e non sono concessi in licenza. I contenuti sono rielaborazioni umoristiche e surreali degli autori e non si riferiscono in alcun modo alle reali specifiche tecniche, qualitative e di sicurezza dei veicoli. Il sito non e' responsabile dei commenti pubblicati dagli utenti.
Ulteriori informazioni disponibili alla pagina Disclaimer.
Home - Torna su